una scelta obbligata

L’ho fatto. Mi sono candidata al Consiglio Comunale di Roma e la campagna elettorale è iniziata.Sarà sicuramente una campagna anomala, così come anomala è stata la nascita di questa lista, dettata da un’emergenza democratica gravissima in cui versa tutto il nostro paese. Altrimenti nessuno di noi avrebbe mai immaginato che da semplice cittadino si sarebbe trovato a correre per un progetto così grande.I nomi delle persone accanto al mio nella lista sono nomi di cittadini comuni, professionisti, dipendenti, imprenditori, anche alcuni studenti; sono uomini e donne che incontri ogni giorno per la strada, in ufficio, al mercato, che dividono la stessa città con noi e gli stessi problemi.Il nostro sogno non è portare i cittadini nelle istituzioni, come tutti gli altri, ma far sì che le istituzioni siano fatte di cittadini. Così come noi non vogliamo andare a visitare i quartieri per capire i loro problemi così come è uso in campagna elettorale semplicemente perché noi in quei quartieri ci viviamo già, ogni giorno, e ne conosciamo già tutti i problemi e vorremmo risolverli.

Anche il nostro metodo di lavoro è essenzialmente atipico, primo perché noi non siamo politici di professioni e siamo ben attenti a che la politica non diventi il nostro lavoro; per questo ci siamo dati nel nostro statuto un limite di “spendibilità” nella vita pubblica; perché per noi è davvero importante non perdere mai il contatto con la società da cui veniamo, il contesto lavorativo in cui operiamo, il quotidiano che viviamo.

Il fulcro di tutto quello che stiamo facendo è tornare a dare un senso etico all’azione politica, tornare ad anteporre l’interesse pubblico a quello privato. Non è populista cercare di colmare il vuoto tra noi e la casta, dove la casta ormai non ha altro scopo che la conservazione del proprio ruolo. È semplice buon senso. È tornare a credere che, indipendentemente dal proprio background ideologico, nel momento in cui decido di dare il mio contributo alla gestione della cosa pubblica, lo debba fare con spirito di servizio e non per mio interesse e prestigio.

Noi non abbiamo la presunzione di essere super esperti di economica, urbanistica, lavoro, previdenza, ambiente. Queste persone già esistono ma non trovano gli sbocchi alla loro professionalità perché minerebbero il potere di chi è troppo preoccupato solo delle propria infinita perpetuazione.

Noi vogliamo essere il volano che rimetta in piedi questa nazione, nel mio piccolo questa città. Che sia di esempio e stimolo anche per chi all’interno dei partiti non è ancora incancrenito sulla conservazione del ruolo ma creda davvero con la sua azione di dare un contributo alla nostra città ed alla nostra nazione.

So che è un progetto ambizioso, quello di riportare alla normalità di qualunque democrazia questo nostro paese. Ma se non si cerca di volare alto…..perchè provare a volare?

Per sapere chi sono e cosa faccio nella vita, ti invito ad andare a vedere il mio cv.

Advertisements

Una risposta a “una scelta obbligata

  1. Gentilissima Sig.ra Roberta Lombardi e Carissimo Beppe, Mi chiamo Oreste ma tutti mi chiamano Luca (secondo nome), sono un vostro ammiratore , da tempo seguo il blog di Beppe,ho dato il mio voto al Movimento 5 Stelle perchè credo che cambiare si può, di seguito Le racconterò una storia.
    Mio figlio 22 anni a seguito della crisi ha dovuto chiudere la sua piccola ditta individuale in qualità di imbianchino. Aperta all’età di18 anni, dopo aver lasciato la scuola dove a conseguito il diploma di Tecnico Grafico Pubblicitario. Nei periodi di scuola durante l’estate pur di mantenersi i suoi vizi si dedicava a varie attività lavorative ma con maggior frequenza era intento ad imparare un mestiere che sicuramente lo abbiamo nel DNA, visto che sia il nonno che io abbiamo svolto per anni questa attività. Tutto proseguiva bene poi arrivata la cris,i la piccola attività inizia ad avere un crollo. a Dicembre con un fatturato di € . 9.600,00 di decide per la chiusura; Inps- Inail – Commercialista ecc… di quei soldi fatturati non si sono accontentati, grazie alle leggi tutt’ora in vigore.
    Rimasto al verde chiede un aiuto alle uniche persone che per un figlio darebbe la vita, ebbene noi genitori siamo andati in banca e abbiamo chiesto un prestito di €. 2.500,00, se non l’avessimo aiutato sarebbe subentrata LA GRANDE EQUITALIA LO AVREBBE ROVINATO. Oggi disoccupato, non gli viene corrisposto nessun assegno (eppure il suo comportamento è da invidiare Lavoro – fattura – farrura – lavoro).Questa è la storia di un ragazzo di 22 anni , come lui ce ne sono tanti altri, i giovani oggi non hanno futuro e la speranza di un lavoro la si lontana.
    .Mi creda ieri mentre ascoltavo Lei e i Grillini avevo la pelle d’oca e ogni tanto mi usciva qualche lacrima al solo pensiero che ne sono sicuro e ce la farete a rimettere in piedi quest’Italia che io Amo.
    Chiedo a Lei e al Movimento di mettercela tutta, diamo un futuro migliore ai nostri figli, rimettiamo in gioco il lavoro dei piccoli artigiiani, riprendiamoci quello che è nostro, diamo modo i pensionati di vivere con tranquillità la loro vecchiaia (si sono rotti la schiena , i nostri nonni hanno fatto la guerra e hanno macchiato le nostre terre con il sangue per avere un’Italia migliore, diamo modo alle forze dell’ordine di poter gestire e allontanare la delinquenza , riapriamo i bordelli che è uno schempio vedere prostitute lungo i marciapiedi, ridiamo la dignita’ ad ogni essere umano con il lavoro, con la tutela delle leggi con il rispetto delle istituzioni, con i salari giusti per affrontare una vita dignitosa, le persone che vengono in Italia per lavoro ( che siano exstracumunitari o no), imparino a rispettare le leggi, la nostra religione, importante sarebbe controllare il flusso (da prendere come esempio il Canada e l’Australia) paesi che si entra solo se richieste determinate attività lavorative previa domanda alle autorità competenti.
    Chiedo scusa per il mio sfogo, ma da buon ITALIANO , tengo alta la mia BANDIERA, non si lasci intimorire, non abbassi mai la guardia davanti a questi pagliacci che fino ad oggi hanno demolito la nostra vita. Auguri a Lei e al Movimento. Se volesse rispondermi, ne sarei molto entusiasta.
    Luca B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...