Gli anticorpi del Movimento 5 Stelle

Non è stata la prima volta ed immagino non sarà l’ultima che difenderò il nostro Movimento da persone non in linea con i nostri valori.

Ieri notte, dopo circa un mese di balletti tra varie persone, ho deciso di pubblicare due mail dove un candidabile romano alla carica di portavoce sindaco scriveva ad altri attivisti, veri o presunti, minacciando di usare la stampa contro il M5S di Roma per riuscire ad abolire il regolamento candidature che ci siamo dati ed al quale spontaneamente aderiamo che in questi mesi è stato l’unico argine all’assalto alla diligenza da parte dei trombati e degli scarti dei partiti.

Avete letto bene: voleva usare i MEDIA contro il M5S. Tra l’altro nel momento in cui c’era la tempesta nel bicchier d’acqua per Favia e la Salsi e dove i destini del mondo sembravano dipendere dalle regole interne del nostro Movimento.

Il fine di questo signore era farsi una lungimirante campagna elettorale tra i tastieristi del web che cercano l’agognata poltroncina e girano intorno al gruppo romano come avvoltoi intorno alla preda ed usarli come veicolo promozionale verso i votanti del portale che dovranno a breve esprimersi per i candidati comunali, sindaco incluso.

Cosa è successo quindi?

Ho pubblicato queste due mail (tra l’altro oscurando gli indirizzi) e da stamattina è partito un giro di telefonate di attivisti avvocati che cercavano mediazioni per evitarmi una querela per violazione della corrispondenza, poi di membri del comitato che gestisce il forum per rimuovere il post, poi anche della Madonna che mi diceva: ma chi ti fa rischiare la tua bella poltroncina da candidata nazionale per una questione di principio?

Ecco, proprio il principio.

Immagine

Sopra trovate lo screenshot del mio post, prima che qualche don Abbondio lo rimuova.

Giudicate voi se non vale la pena rischiare un pochino del proprio per togliersi di torno certa gente.

Advertisements

11 risposte a “Gli anticorpi del Movimento 5 Stelle

  1. Roberta, chi ricorre alla legge sulla privacy non ha capito nulla del movimento 5 stelle e non deve essere del M5S. Noi vogliamo la trasparenza delle amministrazioni pubbliche e poi ci opponiamo alla trasparenza del movimento! Non hai fatto bene a pubblicare la email, ma hai fatto benissimo! Luciano Emili

  2. … Hai fatto bene Roberta , ma adesso fermiamo le bocce famose du conti e apriamo un question time per risolvere questa diatriba! Vedremo che il MoV romano si può salvare!

  3. il coraggio che ha dimostrato è tipico delle donne! e generalmente le si taccia di non essere diplomatiche! quando semplicemente non sono ipocrite come gli uomini, usi da + tempo di noi alle infingardaggini “diplomatiche”. Purtroppo questo genere di battaglie fratricide mi hanno spinto a non impegnarmi + attivamente col movimento 5 stelle (qui nelle Marche); reduce della delusione post sbornia giovanile avuta per il movimento dei Verdi anni fà. Miseramente fallito per le infiltrazione degli “avanzi” di partito, non appena si era cominciato a contare un pò. E temo tanto che ricominci quell’andazzo! e ancora una volta si mandi a putt..un sogno.Certo ora esiste la rete, e gli occhi che vigilano sono tanti, ma la verità spesso fà + fatica ad affermarsi. Auguri di buon lavoro per tutti noi

  4. Perchè ho votato per Grillo.
    Perche’ aveva promesso che i cittadini si sarebbero appropriati del loro parlamento.
    * non aveva detto pero’ che tutti i cittadini parlamentari si sarebbero omologati al pensiero di una persona che esprimeva il Casaleggio/Becchi pensiero.
    Perche’ aveva promesso di combattere con ogni mezzo la corruzione ed il marciume che tutti ben conosciamo.
    * non aveva detto che se le elezioni lo avessero messo nella situazione di dover entrare al comando ,non con un inciucio, ma con la forza anche parziale dei voti, non sarebbe entrato nella stanza dei bottoni.
    Perche’ si presupponeva che i parlamentari a noi sconosciuti avrebbero usato la loro testa e ci avrebbero spiegato le loro strategie on line chiedendo la nostra approvazione.
    * non è successo. Grillo , senza potere effettivo, comanda da fuori le menti dei poveri ragazzi.
    Perche’ i cittadini in parlamento dovevano restare solo due legislature.
    * non aveva detto invece che lui sarebbe durato in eterno
    Perche’ chi non avesse avuto la sua medesima idea politica sarebbe stato scacciato.
    Perche’ i cittadini tutti noi quindi, avremmo potuto dare le nostre opinioni on line sul programma.
    * non aveva detto che i suggerimenti e le conseguenti eventuali arrabbiature , se espresse sul blog avrebbero dato origine a esclusioni dal poter scrivere relagando chi lo ha votato al silenzio assoluto .
    e tante altre cose ……….
    spero tanto che se i grillini in parlamento avranno modo di elaborare qualche decente proposta di legge abbiano la facoltà di parlarne prima sul blog, poi in tv. poi ancora sui giornali in modo da poter coinvolgere i cittadini tutti con un referendum permanente on line nelle decisioni che li riguardano.
    Grillo si deve adeguare alla mentalità dell’idea che ha contribuito a diffondere.
    Non puo’ essere il padrone assoluto della verità e di cio’ che è giusto perche’ non è in grado di esserlo.
    Ci deve dire innanzitutto per quante legislature intende dettare i suoi diktat.
    Spero tanto che si sia accorto dell’errore fatto, dei voti perduti e che qualcosa di democratico riesca a partorire.
    solo allora lo voterò ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...