Filofascista a chi?

Rimango allibita dalle strumentalizzazioni in atto su una frase estrapolata da un post sul mio blog. Quella espressa era una analisi esclusivamente storica di questo periodo politico, che naturalmente condanno. In Italia il fascismo così come il comunismo è morto e sepolto da almeno trent’anni.
Mi riferivo, facendo una analisi, al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura (http://www.circolorussell.it/index.php?doc=158). Tutte proposte che poi Mussolini smentì già dall’anno seguente, in quello che fu un continuo delirio di contraddizioni. La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.
Potere che poi divenne dittatura in un crescendo di violenza. Fino ad arrivare al razzismo e la guerra. Questo il mio giudizio storico e politico, negativo su quell’esperienza. Ora possiamo pensare all’Italia del 2013.

Ricordo a tutti che il M5S ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione italiana.

Grazie a tutti.

PS: ho scritto “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola”. Che tradotto per chi non conosce l’italiano e l’uso della punteggiatura significa che reputo Casapound folcloristica (con i suoi saluti romani e con i suoi nostalgici rituali) E razzista E sprangaiola. Tutti giudizi negativi.

 

 

Advertisements

2.055 risposte a “Filofascista a chi?

    • «Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello Stato e la tutela della famiglia. Quindi, come si vede, Casapound non è il fascismo ma una parte del fascismo. E quindi solo in parte riconducibile ad esso».
      Lei si sta arrampicando sugli specchi. Che cosa ha scritto è qui sopra, Casapound invece sappiamo tutti che cosa rappresenta , 1+1=2
      Non mi dilungherei oltre, in considerazioni che sfiorerebbero l’ovvio. Invece lei potrebbe rispondermi ad una singola domandina. Lei è antifascista? (e se si, da quello che ha scritto sopra, da che cosa si evince?).
      Grazie

      • e il fascismo non ci ha tolto i diritti come scrive in fondo???
        si che li ha tolti solo che poi con la resistenza degli idioti che so’ morti per far parlare Lei – e pure darLe il voto, studi la storia- se li so’ ripresi.
        ed evidentemente se uno si prende una sprangata, è folclore se uno è aggredito per razzismo, è folclore…. e con questo giustifica l’apertura di grillo a casapound?
        inizia proprio dall’apertura la difesa…
        Dichiari di essere antifascista! ma lo dichiari in modo netto e pubblico (se glielo fanno fare ed ha il coraggio di farlo)

      • A me questa capogruppo non piace per niente,nè per le cose che dice e nemmeno per come si atteggia. Non mostra segni di umiltà e si vede già dal suo atteggiamento sprezzante.Io non mi fido di questi nuovi arrivati,sembra che non hanno un’anima,non mostrano sentimenti,sembrano dei robot telecomendati. L’Italia non poteva finire peggio!

      • Sì, Roberta Lombardi. Si dimetta. Fa più bella figura. Meglio studiare. E poi forse candidarsi, con le idee un attimo più chiare. E rispettose. Anche di chi ha speso la VITA per la sua (e per la nostra) possibilità di votare.

      • “La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.
        Potere che poi divenne dittatura in un crescendo di violenza. Fino ad arrivare al razzismo e la guerra. Questo il mio giudizio storico e politico, negativo su quell’esperienza.” Secondo lei, con tutto il rispetto, non si evince che la Lombardi è antifascista?

      • Mi sembra che il testo sia evidente. E scrive un laureato magistrale in filologia classica (lettere classiche). Chi scrive fa un’analisi negativa delle riprese fasciste italiane e circoscrive ai primissimi albori delle idee fasciste qualche germe positivo. In qualunque verità storica, salve pochissime eccezioni, è possibile rintracciare qualcosa, anche un 1%, di positivo. In ogni caso, il punto di vista di chi scriveva era quanto di più distante, non partigiano e coinvolto si potesse formulare. La grammatica, l’analisi logica e un pizzico di quella sintattica smaschera i fraintendimenti faziosi, la malizia e le calunnie di chi vuole sporcare il M5S fin da ora. La inviterei, vista la crisi del paese dilagante, a investire meglio le sue energie, magari diventando un attivista di qualche partito, e fare qualcosa per il nostro stato, anziché buttare tempo in una attività di dubbia moralità e sicuramente a utilità zero. Cordialità,
        Antonello

      • Da cosa si evince che la signora Lombardo è antifascista? Da ciò che ha scritto nel post: Ricordo a tutti che il M5S ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione italiana.
        Se lei signor Sankara sa fare 1+1=2, allora sa che un fascista non potrebbe essere tale se vorrebbe l’insegnamento della Costituzione. Cordiali saluti.

      • cosa sei te? un membro dell’inquisizione titina o leninista? ma che CAVOLO te ne frega se lei è antifascista o meno? sono cavoli suoi!

      • @alfredo: a mi frega, e molto. Mi preoccupi più tu, che non ti fgrega. Lascia perdere il ripassino a grammatica e matematica, studia storia, ti conviene…
        @felio87: Si, anche Goebbels una volta fece una carezza ad un bambino…
        Invece di passare le serate a spulciare l’analisi logica e grammaticale, scendi in strada, rapportati con qualcuno di casapound, poi ne riparliamo. Nel testo c’è un apertura implicita, uno sdoganamento sostanziale che va oltre la cruda analisi del testo.
        @Pompilio Francesco : no.
        @sandro: quoto in tutto e per tutto.

      • @lorenzofenix. io la costituzione l’ho sempre difesa. Qualcuno invece, manco si è insediato il parlamento, vorrebbe già cambiarla. Art.67 le dice nulla?

      • guarda lasciali perdere ormai sono caduti nel ridicolo pure loro e più velocemente di quanto avessi mai immaginato… questa che rivaluta il fascismo (vergogna), quell’idiota dei chip impiantati sottopelle che era a ballarò l’altra sera, grillo che sta per costruire un ecomostro in Venuezela (vedere inchiesta dell’Espresso in edicola) , sempre grillo che come il miglior fascista (e il miglior pdl-ellista) minaccia la stampa italiana un giorno si e l’altro pure… senza contare la violenza invocata nelle dichiarazioni fatte da lui stesso oggi (mi ricorda qualcosa… aaaah MARCIAMO SU ROMA ??? ). RIDICOLI e ridicoli pure tutti gli infottati m5s che sono qua a sostenere una fascistella da 4 soldi.

      • Una domanda anche a lei Sankara: “Ha un cervello? Se si, dove lo ha messo?”

      • Nella frase “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola” è il “solo” che spaventa, come se razzismo e spranghe non fossero abbastanza…Urgono chiarimenti su Casapound…

    • Ma che brava e brava! La pezza è peggio del buco, anche qui. Un’incompetenza e una inettitudine disarmanti.
      Eh si, da oggi aspettatevi MOLTO DI PIU’, CRITICHE a tutto spiano e chi più ne ha più ne metta. SIETE ANCHE VOI SOTTO CONTROLLO DEMOCRATICO, non lo dimenticate! E il VAFFA-DAY alla rovescia è cominciato!

      • Concordo pienamente con Paolo Quintili. Devono stare attenti a quello che dicono e a quello che fanno perchè sono sotto la nostra lente di ingrandimento. In Italia,per nostra fortuna e loro sfortuna,esiste la DEMOCRAZIA!!!

      • Certo che la precisazione è inquietante. Ci riprendiamo il Parlamento prima ed il Paese subito dopo! Grillo propone l’abolizione della libertà di scelta del parlamentare. Se Mussolini è partito con dei propositi di programma, e dopo eletto li ha stravolti eliminando qualsiasi forma di libertà. Non crede che chi abbia avuto memoria di seconda mano su quegli anni e diretta degli anni settanta sia profondamente turbato da certi parallelismi?

      • Boh… da un partito (pardon movimento) che si propone di governare facendo “vedere le stelle” che cosa ci si può aspettare di diverso?

      • Dina la perdente , ma avete perso cosa volete copiarci e mettervi a far le pulci a cosa? mica abbiamo nulla da nascondere Noi , fate le pulci al vostro partito prima , che qualcosa da nascondere c’è l’ha 🙂
        Il pd ha perso e ora i perdenti delusi cercano di denigrare il m5s rancorosi per il passaggio di voti che vi ha azzoppato , ma cominciate a domandarvi perchè perdete da 20 anni?

      • Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
        non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

        “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
        Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

        da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

        Ezio

    • Complimenti.
      Ovviamente non aggiungo altro ai commenti di chi le ricordano che il fascismo è stata un’immane tragedia. Inoltre mettere insieme il comunismo e il fascismo in Italia e roba da ridere visto che i comunisti non hanno governato mai né con la forza né tramite libere elezioni.
      Magari prima di fare analisi storiche si formi un attimo.
      Scrivo per fare un sommesso appello agli elettori di centro-sinistra che hanno votato per questi. Capisco la volontà di mandarli a casa i vari D’Alema, Veltroni ecc. tuttavia avete capito in che mani vi siete messi? Capite che nessun controllo democratico preventivo (primarie vere non con quattro amici, organi intermedi, statuti ecc.) produce questi scienziati? In tre giorni abbiamo già sentito sta roba sul fascismo e il tipo che non sostiene le nozze gay perché altrimenti “perché non promettere il matrimonio tra cane e uomo” e così via……. Vi rendete conto?
      Certo saranno persone oneste e questo è un bene, ma se mentre menano un nero per la strada non gli rubano il portafoglio non è che sono tanto meglio di tutti gli altri.
      On. Lombardi infine, se non sa dove sedersi in Parlamento le suggerisco un posto tra La Russa e Gasparri. Sono convinto che potrete discorrere per ore sul fascismo e su come si stava bene quando c’era lui.

      Saluti anti-fascisti.

      • Più che saluti anti-fascisti mi sembra di sentire una coda di paglia che di informato e studiato a ben poco, se siamo ancora alla storia di come pestare il marocchino etc Qui si fa onore alle idee e non alle filosofie. La idee, quelle reputate buone, fanno fare passi avanti, le filosofie non sempre (fascismo in italia e comunismo in russia, cuba, corea Etc). Su cosa decidiamo di soffermarci dunque, sulle idee buone seppur di un nemico rinomato, o su un conseguente disastro dovuto a una linea filosofica? Onore a chi sa riconoscere il buono nel proprio nemico senza fare dell’erba un fascio (in tutti i sensi)(e nessuno sta dicendo che l’assassino diventa buono se non ruba il portafoglio)! Il futuro non è ancora scritto, di conseguenza non esiste ancora, quindi vivere nella paura di uno spettro passato non ci porta a nulla. Viva chi sa osare e dimostra coraggio, e a mio avviso Lombardi ne ha avuto!
        Saluti anti-totalitari!

      • il comunismo non ha mai governato con la forza?????? ma che sei matto???????? in tutti i paesi ha governato con la forza!!!!! e se non l’hanno fatto anche in italia è a causa della reazione fascista e poi, dopo la guerra, grazie agli americani! se non ci fossero stati loro, gli americani, avremmo avuto anche noi un regime stile sovietico. altrochè!!!!

      • ha scritto mille volte la parole “Onore”, solo che invece di salutare, che ne so, il camerata Franco Anselmi o Mikis Mantakas, stavolta ha onorato le idee, che sono immortali e meno riconducibili alla loro origine.
        Nessuna persona sana di mente parla di onore, se non è, diciamo, avvezza a certi ambienti.
        Se tu sei così naiff o semplicemente dalla sua parte, mi dispiace per te.

      • Ancora esiste QUALCHE SCIOCCO che ritiene gentaglia come Larussa e Gasparri….dei FASCISTI? Ah, ORA capisco perchè il fascismo GODE di tale BASSA STIMA!!!

        Ezio

      • Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
        non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

        “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
        Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

        da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

        Ezio

    • è la democrazia e chi riveste cariche pubbliche deve dar conto, a tutti….comunque nel 1919 c’era ancora l'”unico biennio rosso” della storia italiana del ‘900, quindi di che origini del fascismo parla la capogruppo?

    • Lei ,onorevole,quanto più parla più dimostyra la sua ignoranza..come sarebbe che il fascismo sarebbe morto da più di trent’anni?

    • Anche noi,purtroppo questa la prima affermazione che ha fatto è stata gravissima.In più vorrei sapere cosa è successo nei trenta minuti in cui la riunione non è stata coperta in streaming e nella quale la signora è stata eletta capogruppo per alzata di mano

    • lei sta parlando dei fascisti della prima ora, quelli che brucianano le camere del lavoro, picchiavano gli scioperanti, scioglievano con i manganelli le manifestazioni sindacali?
      se a lei quelle brave persone piene di ardore le stanno simpatiche le faccio i miei complimenti.

    • E’ QUESTO NON E’ NEANCHE UN MESE DEL PRIMO FASCISMO, QUELLO CON UN FORTE SENSO DELLO STATO!!!!!!
      FORSE UN RIPASSINO DI STORIA SAREBBE UTILE

      Squadrismo domenicale a Rovigo• Il fascista Gigi Lanzoni, «esasperato dopo una vivace discussione con un gruppo di socialisti», spara all’impazzata in piazza Garibaldi ferendo seriamente tre contradclittori e il suo compagno Umberto Klinger, legionario fiumano. Lanzoni è arrestato.
      Un morto a San Valentino di Sorano • A San Valentino di Sorano (Gr) i carabinieri sparano contro i braccianti che occupano le terre: un morto. [Franzinelli1]Domenica 9 gennaio 1921
      Distruzione in Valle d’istria• Devastata la Camera del lavoro di Valle d’istria (Pola). [Franzinelli1]
      Lunedì 10 gennaio 1921
      Assalto a Modena• Primo assalto alla Camera del lavoro di Modena. [Franzinelli1]Spedizione punitiva a Ponticelli• Spedizione punitiva contro il municipio socialista di Ponticelli (NA). [Franzinelli1]Mercoledì 12 gennaio 1921
      Distrutto un circolo di cultura a Trieste• Distrutto dai fascisti il circolo di cultura del rione triestino di Roiano (Ts). [Franzinelli1]
      Giovedì 13 gennaio 1921
      Sparatoria contro treno • Sparatoria contro treno di pendolari sulla linea Bologna-Bazzano: appena il convoglio parte dalla stazione di Bologna alcuni fascisti, celati dietro le colonne del portico, sparano contro una vettura e feriscono due muratori. [Franzinelli1]
      Sabato 15 gennaio 1921
      Attacco a Genova• Attacco squadristico ai portuali genovesi: un morto. [Franzinelli1]Domenica 16 gennaio 1921
      Ucciso Giuseppe Lissi• Ucciso ad Abbiate (CO) il cavallante socialista Giuseppe Lissi. I fascisti sparano contro un gruppo di cittadini col garofano all’occhiello: un morto e vari feriti. [Franzinelli1]Lunedì 17 gennaio 1921
      Inaugurati due fasci di combattimento• Nella giornata costitutiva del fascio di Ostiano (Cr) muore in uno scontro con i carabinieri il socialista Mattarossi. Il comandante degli squadristi milanesi Luigi Lanfranconi, di ritorno dall’inaugurazione del fascio di Cantù (Co) guida una spedizione punitiva contro i socialisti, uno dei quali viene ucciso. [Franzinelli1]
      Martedì 18 gennaio 1921
      D’Annunzio lascia Fiume • D’Annunzio lascia Fiume per dirigersi a Venezia. [Franzinelli1]
      Mercoledì 19 gennaio 1921
      Socialista ucciso a Ferrara• Ferito mortalmente il panettiere socialista Ettore Borghetti, all’uscita dalla Camera del lavoro, dai colpi di pistola esplosi da un gruppo di fascisti appostati nei pressi della sede sindacale. [Franzinelli1]Scontri a Castellammare di Stabia • Una manifestazione contro l’amministrazione socialista di Castellammare di Stabia, originata dal tentativo di ostacolare l’intitolazione di una piazza al promotore della ribellione degli schiavi, Spartaco, trascende nell’assalto alla casa comunale, dove si erano barricati i sostenitori della giunta. Nelle sparatorie perdono la vita 5 socialisti (l’operaio metallurgico Francesco Lo Russo, il marinaio Michele Esposito, il lattaio Sabato Amato, il panettiere Sebastiano Viesti, l’artigiano Antonio Donnarumma) e il maresciallo dei carabinieri Clemente Carlino (colpito da un proiettile alla schiena). La polizia cattura un centinaio di socìalisti, arroccatisi nel municipio (verranno tutti assolti in Corte d’assise dopo un processo durato due mesi e mezzo). [Franzinelli1]
      Venerdì 21 gennaio 1921
      Ucciso a Modena un giovane fascista• Aggressione notturna di anarchici a tre fascisti nei pressi di Porta San Francesco; due degli aggrediti fuggono, mentre il terzo, il diciannovenne Mario Ruini, ex legionario fiumano, cade a terra colpito da un proiettile: un aggressore gli è sopra e lo finisce con un colpo a bruciapelo. [Franzinelli1]
      Domenica 23 gennaio 1921
      Morti e rappresaglie a Modena• Durante i funerali di Mario Ruini scoppiano scontri fra camicie nere, socialisti, comunisti e guardie regie; nella sparatoria rimangono uccisi lo squadrista Augusto Baccolini e l’operaio nazionalista Orlando Antonini: fra i feriti vi è il dirigente del fascismo bolognese Arpinati; incendiata per ritorsione la Camera del lavoro di via del Carmine, devastata la sede dell’Unione socialista di Bologna, saccheggiato lo studio del deputato socialista Pio Donati, bastonati alcuni assessori socialisti. [Franzinelli1]

      Scontri a Casteldebole• In provincia di Bologna aggredita e uccisa la guardia regia Radames Pasquali; i fascisti occupano per rappresaglia la Camera del lavoro. [Franzinelli]
      Spedizioni punitive• Il nuovo comandante deI fascismo ferrarese Italo Balbo guida l’assalto alla Lega di Denore, nel corso del quale restano gravemente feriti 2 socialisti e, in forma lieve, lo stesso Balbo e lo squadrista Breviglieri. Gli squadristi devastano anche le sedi della Lega di Aguscello e di San Biagio. [Franzinelli1]
      Lunedì 24 gennaio 1921
      Saccheggi, incursioni e scontri• Bruciata a Milano la libreria dell’Avanti!. A Poggibonsi (Si) gli squadristi devastano e depredano negozi ed esercizi pubblici, distruggono un caffè gestito dal vicesindaco socialista, la tipografia dell’ex sindaco e la Casa del popolo. Scontri a Vignole Borbera (Al): ucciso un socialista. In provincia di Ferrara sono incendiate le leghe socialiste di San Martino (dove è ucciso a rivoltellate il socialista Fioravante Bernagozzi) e di Fossanova San Marco; una bomba devasta la sede del sindacato operaio di Cona. Un comunista muore negli scontri con i fascisti di Cecina (Li). [Franzinelli1]
      Offensiva violenta a Bologna• Incendiate nella notte le sedi della Camera del lavoro, dell’Unione socialista e del giornale La Squilla; la polizia, presente in forze, non interviene. Leandro Arpinati scaccia dalla città il deputato socialista Luigi Salvatori, impegnato in un’indagine sulla violenza politica. [Franzinelli1]
      Roghi politici e devastazioni• In fiamme le sedi delle Camere del lavoro di Modena, Carpi e di Padova. Devastata a Vicenza la Camera del lavoro di palazzo del Territorio. [Franzinelli1]
      Martedì 25 gennaio 1921
      Ferito a morte il nazionalista Dino Leoni• Durante una manifestazione patriottica a Cecina (Li) il reduce ventiseienne ricolloca con una trentina di giovani la lapide per i caduti in guerra fatta togliere dagli amministratori: il sindaco comunista Ersilio Ambrogi si affaccia al balcone del municipio e spara contro i manifestanti. Al ventiseienne Leoni, spirato dopo tre settimane di sofferenze, verrà intitolata una squadra d’azione livornese; Ambrogi sarà scarcerato a fine maggio, dopo l’elezione alla Camera. [Franzinelli1]
      Fiamme a Vicenza• In fiamme la Camera del lavoro di Vicenza. [Franzinelli1]
      Mercoledì 26 gennaio 1921
      Socialista ucciso nell’Alessandrino• Arrestati a Vignole Borbera alcuni fascisti dopo un conflitto con i socialisti, uno dei quali è colpito mortalmente. [Franzinelli1]Fuoco, manganelli e proteste a Firenze• I fascisti, espugnata nel pomeriggio la sede del settimanale socialista La Difesa, vi appiccano il fuoco e impediscono l’intervento dei pompieri. Proclamato lo sciopero cittadino di protesta. [Franzinelli1]Giovedì 27 gennaio 1921
      Nascita di un Fascio• La fondazione del Fascio di Sant’Ilario d’Enza (Re) coincide con l’assalto alla Casa del popolo cittadina: sfondate le porte con un camion, l’edificio è incendiato e una ventina di socialisti rimangono feriti. [Franzinelli1]
      Devastazioni ad Arezzo• Devastata dai socialisti la sede del Fascio di Arezzo. [Franzinelli1]

      • Grazie Fabio,
        pensa come la Storia si possa ripetere: dall’autunno del 19, una volta perse le elezioni, Mussolini dà il via a rappresaglie e a spedizioni punitive… e la politica si ritrova senza una maggioranza e il paese è nell’instgabilità…

        pare ieri…

      • Vedo che sei bravissimo nelle ricerche, potrei chiederti qualcosa sui delitti partigiani del dopoguerra?
        Non si possono negare i danni del fascismo, ma per il solo fatto di ricordare quel poco, o tanto, di buono che fece Mussolini e tacciare di fascismo una persona rasenta altrettanta violenza. Pensiamo a chi ha distrutto lo stato sociale ed il diritto allo studio.

      • condivido, è assai importante in questo periodo storico chiarire subito che si è contro il fascismo , anche se credo che quello che ci fa capire che di filofascismo non si tratta è l’assoluta ingenuità di Roberta .Ricordo che Pannella non ha mai criminalizzato i ragazzi di destra e che una eventuale apertura a casa pound potrebbe essere anche utile ad un loro recupero dal ghetto dove sono finiti

      • Alberto, fai lo spiritoso come sempre 🙂
        Ti ricordo che in Italia i reati del fascismo furono cancellati da Togliatti.
        Che nessun fascista italiano fu processato (come sarebbe stato giusto) a Norimberga.
        Che dopo la guerra non esistevano più partigiani, ma cittadini italiani.
        Che qualsiasi cosa accaduta dopo la guerra, fu vendetta personale, quindi reato, non sistema d impunità per i forti contro i deboli (il fascismo era violento e assassino per costituzione, va al potere con l’omicidio Matteotti, di cui Mussolini rivendica al responsabilità, altro che qualche vendetta personale…)
        Se non capite, o fate finta di non capire, provo molta pena per voi.
        Siete destinati a vedersi ripetere le stesse tragedie.
        Per colpa della vostra limitata voglia di interrogarvi, non perché non potreste evitarlo con l’intelligenza.Ma perché preferite sempre e comunque lo scontro e le mani.
        Se tua madre fosse stuprata, gradiresti che io ti dicessi “eh ma quella volta in cui si è messa in malattia per andare dal parrucchiere allora.e quando è andata in giro con quei tacchi così alti? mica era una santa anche lei…”?
        Mai mischiare cose diverse tra loro, per giustificare tutto il peggio possibile.
        Imparatelo.Vi fa bene.

      • Purtroppo la perdita di valori non rende possibile mettere in pratica le Sue belle parole, volendo commoventi. Con la mia esperienza invece di uomo di cavalli farò molto di più, le spiego in sintesi il perchè la gente si comporta così (senza valori) ai tempi nostri. 1° C’è stato da poco un funerale molto frequentato a Reggio Emilia di un personaggio che ha sparato in faccia a della gente che difendeva la SUA democrazia. 2° Gli attuali partiti incluso i “non belligeranti PD” hanno copiato dal Duce approvando l’invio di soldati Italiani per un “posto al sole” nelle colonie Afganistan e Mali. 3° I compagni lavoratori sono rimasti a 1000 euro al mese e pensione a 41 anni di lavoro mentre loro 13000 euro al mese e pensione dopo 36 mesi. Termino con un buon consiglio da AMICO, dia retta al Beppe, i PAPPONI della CASTA ci hanno preso per culo fottendoci i soldi mentre noi faticavamo come bestie, adesso per prima cosa diamo i soldi a chi se lo merita poi in seconda battuta avremo modo di ragionare sul Duce, su Badoglio, sul Re e chi più ne ha più ne metta.

      • Ermes, tutto bello.
        ma lo dice uno che guadagna più dei politici, che ha fatto uso due volte del condono tombale, che è incandidabile per le sue regole, ma comunque è il candidato leader, senza aver preso u voto (o meglio li ha presi tutti lui tramite prestanome).Il suo autista ha delle società in paradisi fiscali.
        Insomma, qua si dice che per guarire dalla febbre bisogna rompere il termometro.
        Io non ce credo.
        E ripeto: i rimborsi elettorali sono SPICCI.
        Il PD a questo giro ha preso 42 milioni di euro per TUTTA la legislatura.
        Quanti soldi ha fatto Grillo vendendo i dati dei profili degli iscritti al blog?
        So per certo, è il mio mestiere, che i profili si vendono per prezzi che vanno dai 5 dollari per email ai 100 dollari dei profili facebook (così è stata fatta la quotazione).
        Si possono vendere a più soggetti contemporaneamente, più volte, per più anni.
        Direi che 5 euro a voto ottenuto per 5 anni è una misera…

    • L’Italia del 2013 non poggia sulle nuvole, poggia sulla democrazia costituzionae ed antifascista che tanto cara è costata ai nostri cittadini (come amate voi chiamarvi) prima di noi… voler cambiare le cose senza tener conto delle nostre origini e delle loro lotte mi pare il solito rigurgito di ignoranza che fu tipico dei peggiori regimi.

  1. Salve, mi occupo di clima ed energia sia come volontaria di un’associazione (Italian Climate Network) che come giornalista free lance. Vorrei capire se e come parlare con qualcuno del Movimento sugli argomenti clima ed energia. Ho scritto al sito web di Beppe Grillo, nel modulo, ma non ho ricevuto risposta. Vorrei chiedere se, adesso che alcuni del movimento entreranno in Parlamento, sarà consentito parlare dei vostri punti a programma. Grazie
    Veronica
    (mi trovate su Twitter e su Facebook come @VeronicaClima)

    • Io c’ho paura sul serio. Ho visto un paio di video di quel paranoico di Casaleggio che inneggia al Nuovo Ordine Mondiale, poi ho letto questa qua…difficile star sereni quando hai il sospetto di essere nelle mani di un branco di esaltati paranoici affascinati dalle teorie complottiste.

      • D’altra parte come può scrivere in minuscolo uno che si chiama Gigantesco?

      • Francesca mi unisco alla tua paura e devo confessare che l’idea di votare 5 stelle mi e’ passata per la testa e fortunatamente non lo ho fatto altrimenti oltre che la paura avrei anche i sensi di colpa ora.

      • inverti le parole. e ci trovi un gruppo che è connesso alle bombe del periodo ’69-’74…assolutamente nere e fasciste.
        io comincio a temere per il mio paese. altrochè.

    • ho votato m5s e cerco di essere il più possibile attiva all’interno del movimento. ma qui c’è poco da inventare. le cose dette sono assolutamente improprie, una semplice rettifica con scuse era sicuramente più opportuna che un arrampicamento sugli specchi che peggiora la situazione. un parlamentare deve essere responsabile di quello che dice e parlare non perchè ‘suppone’. Questo mi aspetto dai miei rappresentanti

      • Finalmente qualcuno che dimostra di non essere un invasato Grillino e usa la propria testa.

      • Invasati Grillini!
        Vergognatevi!
        Non volete neppure dare la fiducia al galantuomo bersani!
        Che importa se non c’azzecca col vostro programma e con le vostre idee.
        Siete degli invasati!

        Due cose dovete fare:
        1) dimissioni IMMEDIATI della Lomabrdi, REA di gravissimus post di apologia fascista.
        2) fiducia immediata e senza condizioni a bersani, che lui sa qual’è il bene del paese e come fare per salvare l’italia!

        Se no dimostrate di essere fascisti, invasati e nazisti.

        E se non lo fate io non vi voterò mai più!
        Cicca cicca.

      • Senti caro Mattia di srtz come te nn possono che aver votato per lo smacchiatore nn infiltrarti tanto le tue cazscate non cambieranno la forza delle***** stai buono nn spaventi nessuno.

      • Snt caro gihi,
        sarai pure Grillino come me, ma cazzo, l’ironia per te è proprio sconosciuta!
        E vabbè, qualche “invasato” in qualche caso c’è in tutte le migliori famiglie, però te mi rovini tutto il mio bel post sarcastico!
        Dai, sei sullo stesso piano dei “finti” indignados che chiedono la testa della Lombardi.

        E, ti supplico, smetti di scrivere come un bimbominkia che manda gli sms…

  2. Roberta, Roberta…. mi ricordi tanto Silvio, sparava na cazzata, e il giorno dopo la smentiva. Di una cosa ti rendo merito, lui con l’età ci metteva un po’ di più a capire di averla detta e a smentirla, tu sei stata un fulmine….

    • si….. solo 45 giorni… quasi un record di velocità… Soldini nello stesso tempo ha circumnavigato il mondo.

    • Roberta,incominciamo bene! Ma dove volete andare? Le poche cose che dite sono delle mere stupidaggini! Vi fermeremo!

  3. Non preoccuparti, Roberta! Ormai almeno noi sappiamo come districarci, per arrivare alle notizie vere!! E saremo al vostro fianco, sempre! Perchè sono certa che insieme ce la faremo! Forza, Ragazzi!! Avanti tutta!
    Forza, Roberta! Un calorosissimo abbraccio di incoraggiamento e un grande in bocca al lupo, per questo Viaggio immenso e bello, che dobbiamo al M5S, e alla pulizia dei vostri volti!
    Quando chiamerete, noi ci saremo!
    Noi sappiamo come seguirvi e sappiamo chi siete!!! Un abbraccio!!

  4. Mi scusi, volevo giusto farle notare che si è dimenticata di fare un accenno alla questione delle sprangate folcloristiche. Forse chi le ha passato di corsa la storia del programma del 1919 questa non sapeva proprio come girarla… In quanto a “frase estrapolata”, le posso assicurare che il suo post del 21 Gennaio merita di essere letto per intero, per apprezzarne l’intrinseca coerenza e la fine prosa, e così abbiamo fatto in tanti.

    • Ecco appunto, Berlusconi era più serio, almeno quando si smentiva, lo faceva a modo, non così frettolosamente

  5. Sarebbe fantastico se il fascismo fosse morto e sepolto. Purtroppo, come testimoniano i due ragazzi uccisi nella piazza del mercato di Firenze o Davide “Dax” Cesare continuano a essere sepolte le vittime del fascismo anzichè il fascismo. In bocca al lupo per la vostra attività.

    • Il FASCISMO AUTENTICO è COSA DIVERSA da quella che INTENDE LEI ed è invece QUELLO che, pur nella sua INGENUITA’, ha intravisto la BRAVA LOMBARDI……..

      Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
      non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

      “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
      Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

      da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

      Ezio

  6. Si ma datevi na svegliata, basta con ste cadute di stile, mica siete nati ieri, sapete che vengono strumentalizzati siete parlamentari ora, è giusto così. State piuttosto attenti alle parole che usate, e imparate a prendere fermamente le distanza da certi movimenti, senza se e senza ma, e anche da certa storia.

    • Perfetto, non avrei saputo dire di meglio; cmq l’abbia pensata la cittadina Roberta Lombardi, sono rimasto mooolto deluso…

  7. Insegnamento della costituzione italiana ad esclusione dell’articolo 64 immagino visto che non piace a Grillo… E chissà magari anche senza il 49 dove si dice che i cittadini si organizzano in partiti visto che il movimento ha come obbiettivo l’eliminazione dei partiti… e una volta eliminati i partiti, i sindacati, i giornali e chissà che altro cosa rimarrà? Il movimento unico?

    • ed anche all’art. 21…quello sull’informazione libera visto che i giornalisti non li fanno passare e visto che per lorsignori informazione la può fare solo chi ha i soldi privati… Repubblica, il giornale, corriere e casaleggio.
      poi se sei una donna e povera e stai nei guai, manco puoi abortire, visto che vogliono che l’aborto sia solo a pagamento e non ti deve aiutare il servizio sanitario nazionale (che paghiamo) se sei ricca a posto… bel rinnovamento. Medioevo a gogo’.

      • Te Invece pensi di cambiarlo stando seduta qui a scrivere commenti dietro lauto compenso?

      • Siete terribilmente patetici tutti, vi meritate questa italia
        …oppure mangiate pure voi grazie a questo sistema

  8. Il fascismo come fenomeno storico in Italia è diverso dal fascismo come pensiero, come atteggiamento. Il primo può forse appartenere al passato, e già non è del tutto vero, perché è ormai noto che chi aveva potere politico ed economico durante il fascismo di Mussolini, dopo una breve parentesi di rinnovamento apparente, ha continuato a dettare legge nel Paese.
    Il fascismo inteso nella seconda accezione rimane e tollerarlo o anche ignorarlo vuol dire che non ci si preoccupa se qualcuno promuove l’autoritarismo, l’intolleranza, la limitazione delle libertà individuali. Ok il superamento delle ideologie del ‘900, ma dei punti fermi bisogna averli. Bisogna avere un’idea di futuro, non solo inteso come ciò che si vuole, ma anche come ciò che non si vuole assolutamente. E per qualcuno ci sono cose che fanno più paura degli stipendi alti dei parlamentari e della faziosità dei giornalisti.

    • Cortesemente, possiamo smetterla con questa storia dei commenti negativi dietro lauto compenso? Si puo’ ammettere l’esistenza di esseri umani senzienti che la pensino in maniera diversa dal movimento o no? Ho letto cosi’ tante volte accuse del genere che mi viene da pensare che il mestiere del “commentatore di professione” non sia sconosciuto agli aderenti al movimento. Saluti

  9. A Protestare sono buoni tutti a governare molto meno, Comunque buon lavoro.
    (al prossimo anno vedremo che frutti darà il vasto consenso avuto)

  10. “In Italia il fascismo così come il comunismo è morto e sepolto da almeno trent’anni.”
    Roberta, perché, in un post in cui cerchi di giustificare un tuo giudizio storico quantomeno avventato sul fascismo, hai sentito il bisogno di metterci in mezzo anche il comunismo, così tanto per marcare un’equidistanza a prescindere dalla storia e dalla verità?
    In Italia, a quanto ne so, una dittatura comunista non l’abbiamo mai avuta… Abbiamo avuto un partito comunista che è stato fra le colonne della nostra repubblica e della nostra democrazia, e che ha contribuito a scrivere quella Costituzione che in teoria il tuo movimento difende.
    Questa tua nuova uscita mi sembra più degna di una discussione per luoghi comuni al bar, che di una riflessione di una capogruppo parlamentare che si spera possa essere migliore dei Gasparri che l’hanno preceduta. Un po’ di superficialità in meno non guasterebbe, e t’aiuterebbe ad evitare altre giustificazioni ed altre correzioni…

  11. “Ricordo a tutti che il M5S ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione italiana.”

    Art. 67 compreso? A parte la battuta, bello voler insegnare la Costituzione, ma mi pare anche che vogliate rivoltarla come un calzino.

    • Lodevole il proposito di insegnare la costituzione a scuola, ma mi viene un dubbio: se siete davvero convinti che occorra conoscerla meglio perchè non avete incomiciato ad insegnarla ai vostri parlamentari? Suggerisco un corso accelerato per evitare almeno le brutte figure

  12. Brava, ha risoperto il programma di Sansepolcro (dal nome della piazza milanese in cui fu tenuta la riunione dal quale scaturì e con il quale si presentò alle elezioni del 1919 prendendo 1500 voti, ma attriando ugualmente l’attenzione delle “forze” che poi gli foraggiarono l’ascesa al potere. Del post, però, mi colpisce di più il resto:
    “Tutte proposte che poi Mussolini smentì già dall’anno seguente, in quello che fu un continuo delirio di contraddizioni. La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.” Mi fa tanto pensare a quello che state facendo oggi: ogni giorno una nuova, ogni giorno si chiamano le carte in tavola …. mentre al centro del potere rimanevano sempre …..
    Poveri noi!

    • già!..la sig.a ha fatto la prima grama figura A NOME del gruppo parlamentare del m5stars?…perchè ancora non sappiamo NOI ELETTORI (in ultima analisi gli unici a cui dovrebbero rendere conto) ase possono parlare, se si ,lo fanno a nome collettivo o singolo,se il gruppo parlamentare rappresenta il movimento o grillo (il quale è solo un portavoce o un capo?)….insomma mentre noi gente normale affondiamo VOI vi permettete di perdere tempo,affossare la funzione del parlamento (di chi sarà poi la colpa delle conseguenze del disastro?) il tutto perchè i partiti sono vecchii? ….allora sappiate che in politica ci si sporca le mani se si vuole fare bene, che non siete la maggioranza del paese e non potete ricattarlo,…io azzardo un’analisi: poichè a dispetto delle affermazioni di gente a digiuno di filosofia e storia, le ideologie NON sono scomparse dal pianeta,anzi, il movimento di cui la Lombardi fa parte a breve si scinderà nelle sue componenti fondamentali,ovvero i delusi de\della sinistra, i parvenu e i velletari della destra e del fantomatico\famigerato Nuovo Ordine Mondiale poichè incompatibili IDEOLOGICAMENTE!….e spero presto perchè del folclore della nuova destra ne hanno testimonianza i morti e i pestati di recente, non negli anni 20, così come le scritte e le dichiarazioni omofobe dal quale nessuno di voi crede di dover prendere la distanza!

  13. Gentile Anna Pizzuti le ricordo che il M5S così come i Meet Up dicono sempre le stesse cose da 7 anni non hanno mai cambiato programma (come faceva il fascismo). Si informi.

    • Infatti, coi “meet up” da sette anni vanno debitando stronzate a tutto spiano, annientando quel poco di spirito critico che restava nella coscienza degli italiani “medi”. Poveri voi e strapoveri noi! MA TORNATEVENE DA DOVE SIETE VENUTI!

    • parole a vanvera…tanto la gente capisce solo quello che vuole capire…si riempiono tutti la bocca di frasi per sentito dire….che pena…e pensare che se si remasse tutti insieme in un’unica direzione saremmo fuori in un batter d’occhio, ma quì si preferisce fare demagogia.
      p.s. se non si fosse capito appoggio il suo pensiero

    • Mi sono informato e mi pare che Grillo nel caso Giovanardi abbia scritto cose esattamente opposte a ciò che dice ora riguardo all’articolo 67, o sbaglio?

      • visto che ti sei informato, sai dirmi perchè Grillo ce l’ha con Giovanardi e perchè cita l’art. 67? e visto che ti sei informato, quale parte dell’art. 67 viene criticato da Grillo: quella in neretto o quella succesiva?

    • forse nei sette anni trascorsi fino al 25 febbraio sono stati coerenti. ma in questi dieci giorni di giravolte, il buon casaleggio ce ne ha già fatte vedere parecchio.
      e comunque sono d’accordo con chi ha scritto che il controllo democratico vale anche per il movimento cinque stelle. non c’è niente di strano se un’esponente grillina, o, udite udite, lo stesso grillo (!) sono fatti oggetto di analisi per quello che scrivono o dicono…

    • è ancora più grave quello che dice e peggiora le cose, vuol dire che non siete capaci di autocritica; il problema è che siete eterodiretti dal proprietario del marchio e se qualcuno osa criticare è fatto fuori…. peggio del fascismo

    • caro sig Matteo, posso?…so per esperienza che non si torna indietro a leggere un post ormai abbastanza lunghetto!…..mov e meet up dice lei, ne sono convinto ma: 1) anche se può darvi fastidio la maggioranza degli italiano non conosce questi nuovi mezzi e voi non facilitate l’accesso al vs pensiero e programme per altre vie +tradizionali per una pura riserva ideologica, però poi non vi lamentate! qua ci si riferisce a quello che arriva a tutti ovvero le dichiarazioni di grillo che un giorno sembra affermare una cosa e il giorno dopo il contrario (tattica?) ergo se non volete essere giudicati per ciò che dite non essere almeno dichiarate ciò che siete senza la presunzione che tutti DEBBANO attrezzarsi con mezzi che magari non conoscono, forse pagate lo scotto di un rapporto pregiudiziale con la stampa, non crede? affabilmente ,mario.

      • mario63, posso? visto che risondi in rete significa che puoi navigare, quindi andare a visitare un meetup “virtuale”, magari quello più vicino a te geograficamente parlando, e provare a girarci dentro. Se non se soddisfatto guarda poi il sito del Movimento. Se voi invece avere un incontro “fisico” allora partecipa ad un meetup (incontro) dal vivo sempre con il gruppo più vicino a te. Sennò, alla prima occasione, avvicinati ad uno dei banchetti che ogni tanto vedi nelle piazze italiane e chidi li.
        E, mario63, non è Grillo a cambire opinione di giorno in giorno, ma la stampa (aihmè) a fare questo giorchino con le interpretazioni che tizio o caio danno a brandelli di frasi estrapolate ad minchiam da discorsi, oppure cambiando il senso alle interviste.

  14. Credo che le persone dovrebbero sapere cosa scrivono ed il senso delle proprie parole, che mi sembrano strumentalizzabili solo perchè contengono elementi per essere ampiamente strumentalizzate ed in parte delle CAZZATE MASTODONTICHE insite nelle premesse stesse, date le conclusioni e le NECESSARIE precisazioni che tu stessa hai tenuto di dover fare!!!..spero vivamente di trovare smentite nette nei fatti e nelle future parole, nel ruolo che ti appresti a ricoprire!!!
    Dimitri

  15. Ma non serve alterarsi,siamo tutti grandi e sappiamo tutti leggere benissimo cosa ha scritto nel suo post precedente. Le sue considerazioni sulle sprangate non sono rigirabili a suo piacimento. Non faccia la vittima per “l’assalto mediatico”. Cosa è andata a fare in Parlamento, allora? Pensava che i suoi scritti rimanessero nascosti? Non c’entra nulla il fatto che questo sia un blog *privato*, dal momento che per tre mesi lei sarà la capogruppo alla Camera del partito che, a vostro dire, “sta facendo la storia”. Lei cominci a non violentarla, la storia.

  16. Cara Roberta,
    non sono italiano, ne abito più in Italia e non ti conosco. Seguo però a Grillo dal 2005, da quando abitavo a Roma. Trovo il M5S l’unica vera speranza della fascia media e operaia italiana, ma anche europea, di operare una rivoluzione cittadina non violenta e democratica. Non sai quanto mi auguro che ci riuscite e contagiate oltre le Alpi.

    Ti credo quando ti disoci dal filofascismo. Ma spero che abbi vicino qualche conoscitore della storia, qualcuno di cui ti potresti fidare di più che da uno sconosciuto come me. Per tutti i valori che rappresenta il M5S il fascismo è un cancro. È più pericoloso da quanto sembra che pensi, per come srcivi. E non è per niente sparito come dici, pur troppo, della vita politica europea, tantomeno di quella Italiana. Non fai bella figura con il link per le belle proposte fasciste del 19. Cosa penseresti se uno ti dice che Hitler all’inizio diceva cose giuste? Di certo non aveva la 2 Guerra Mondiale ne l’Holocausto nel programma elettorale del 33. Ma dare ancora il minimo credito a quei programmi è presentarsi troppo innocente (per non dirla tutta). Quei programmi politici erano buggie per accedere al potere. Punto e basta. Non fai bella figura se pretendi conoscere al dettaglio gli inizi di Mussolini e poi non condanni, non già quel capitolo della storia (quello sí lo fai, ma ci mancherebbe altro), ma tutte le forme attuali in cui il fascismo prova ancora di riproporsi. Il fascismo va combattuto, prima a scuola, poi con le leggi, poi con la polizia. Casa Paund compresa.

    Questa guerra dalle grosse banche contro i cittadini aperta in tutta Europa crea le condizione adatte per la rinascita di questi gruppi, come infatti succede in Grecia, Italia, Spagna, ma anche Ungheria, Germania e altro. La gente in questi paesi ha paura del ritorno dei fascisti, e fa bene. Trova, ti prego, il modo di chiarire, tante volte siano necessarie. Con questo post ci riesci veramente poco. E tutta Europa ti guarda.

    Coraggio e forza. Oltre millioni di italiani ci sono anche altri millioni che sperano nella vostra capacità di ridare un senso a la democrazia.

    • Bravo Ivàn! Questa mi sembra l’unica risposta pacata e corretta al post di Roberta. Approvo al 100%!!

      Roberta e voi tutti M5S. Attenti che ogni parola che dite o che avete scritto in passato verrà passata in rassegna e, la maggior parte delle volte, strumentalizzata. Se avete sbagliato ammettetelo e scusatevi; se la critica è infondata andate dritti. Ma ora siete, sacrosantamente, sotto i riflettori. Pensate 1.000 volte prima di scrivere qualcosa e preparatevi bene.

      Buon lavoro!!! Forza! Vi vogliamo vedere all’opera e giudicarvi.
      Ciao.

    • Bravissimo Ivàn, condivido al 100 % ciò che scrivi, e la gentilezza con cui lo fai, l’unico rimpianto è di aver perso un così intelligente cittadino (spero in futuro Tu scelga di tornare in Italia).
      A Roberta e, a tutti quelli tentati di “revisionismo” delle intenzioni (perchè di intenzioni credo parlasse Roberta, visto che fatti positivi di matrice fascista….non se ne son visti), volevo solo ricordare le parole di Sandro Pertini:

      Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomia inscindibile non vi può essere vera libertà senza la giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà Se a me socialista offrissero la realizzazione la riforma più radicale di carattere sociale, privandomi della libertà io la rifiuterei. […] Ecco come io sono socialista.
      — Sandro Pertini

      Saluti, Paolo Zambon.

  17. il revisionismo storico e’ duro da smentire, mia cara!! partite proprio male. E cittadina Roberta, una precisazione….. Il comunismo non e’ morto, esistono molti comunisti in questo Paese e molti anche vi hanno permesso di arrivare dove volevate. Il comunismo non e’ morto nemmeno in tanti Paesi che lo scelgono per governare e sono felici della loro scelta. Si informi!!

    • Cara Luisella, quei comunisti di cui parli hanno per anni appoggiato, indiscriminatamente e nascondendo verità, il regime di Stalin. Fossi in lei non li metterei tanto su un piedistallo. Consiglio la lettura di “Una delegazione italiana in russia, di Aldo Cucchi.

  18. Si stanno attaccando a qualsiasi cosa per demonizzarvi. Non sanno manco il significato delle virgole tra una parola e l’altra. Il tuo livello è forse fin troppo alto per questo branco di idioti che ti legge (non è ironia). Non ti conoscevo, devo dire che è stata fatta un’ottima scelta.

    • Se il livello della Lombardi è “fin troppo alto” si spiegano molte cose del recente passato di questa nostra povera Italia…

    • Io invece credo che faccia bene a Roberta capire che cosa significhi essere in quella che chiamano la KASTA. Quando ci sei funziona così, sei sotto la lente di ingrandimento dei media, dei cittadini e-quando non sei del M5S- anche del M5S. Avete basato il grosso (non tutto) della vostra campagna elettorale sulla delegittimazione e l’attacco ai politici, disumanizzati (nano-gargamella) e inchiodati anche loro a episodi o fatti (spesso molto più gravi, intendiamoci, ma a volte anche no). Lo capirete adesso qaunto non sia giusto fomentare questa semplificazione della realtà in buoni/cattivi? Lo vedete quant’è facile “passare dalla parte del cattivo”? E, in questo caso, hai detto comunque una cosa imperdonabile, che nessun cittadino italiano con memoria storica potrà mai perdonarti. Aggiungo anche un’ultima cosa: c’è sembre del buono negli albori del fascismo, del nazismo etc etc, ma è così infinitesimale che mi sembra superfluo andare a salvarlo! Avresti molti altri interlocutori ben meno pericolosi di CasaPound in questo momento, ma siete accecati dalla vs retorica contro i partiti.

  19. Non vorrei far l’avvocato del “diavolo” ma attenzione …ha usato tre parole per definire Casapound e tra caratteristiche del fascismo: “folcloristico” (diciamo così), razzista e sprangaiolo. Ci sono le virgole in mezzo, quindi non definisce certamente fenomeni folcloristici nè il razzismo nè le sprangate.

    • Sig. Matteo,per cortesia, ma la smetta di mettere toppe anche lei, peggiori del buco! Le virgolette servono forse a “prendere per il culo” se stessi, come fa il Sig. Grillo e i suoi adepti, quando parla? Che diavolo ci fate in Parlamento? E’ UNO SCHERZO DEL DESTINO. UN BRUTTO SOGNO CHE PRESTO (IN APRILE? CON LA PRIMAVERA) SVANIRA’.

  20. “Ricordo a tutti che il M5S ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione italiana”
    Bene, allora insegnatelo al vostro “portavoce”, che solo ieri ci ha sputato allegramente sopra.
    Ma che faccia tosta…

    • I tuoi amici filobanchieri invece ci si son sempre puliti il culo con la costituzione con tutte le guerricciole in giro per il mondo (art. 11) o coi soldi regalati alle scuole private (art. 33) e poi… ma basta, sto perdendo tempo con un troll ignorante e stupido…

    • Ma come fanno questi adepti del 5 stelle a sopportare un ciarlatano che usa un linguaggio scurrile da scaricatore di porto? Che esempio può mai essere per loro? Meno male che ostacolano la formazione del governo,così l’Italia intera capirà chi sono questi (s)fascisti!

  21. Bruttissima abitudine, tutta italiana, non chiedere scusa per aver detto qualcosa che ha suscitato reazioni negative. Anche l’umiltà dovrebbe far parte del non-statuto del non-partito dei non-politici.

  22. Devio un pò di trolls: Ingroia ha definito sleale De Magistris e con lui ha chiuso. Domani sul FQ! 🙂

    La cosa brutta di parecchi comunisti è che si dichiarano democratici senza permettere l’esistenza di visioni anche leggermente diverse dalle loro. Per questo i partiti di estrema sinistra sono sempre stati frammentati in 15. Rimane comunque ridicolo attaccare un post in cui si critica casapound. Ve lo dice uno che proviene da una famiglia partigiana.

    Cari compagni: vi state riferendo ad uno “scoop” di Belpietro. E’ come il calzino del giudice Mesiano. Capisco che fino a ieri il vostro eroe era Fini, per aver fatto cadere B. Ma il mondo va avanti.

    Pensassero al reddito di cittadinanza: se lo propone Cofferati è un genio, se lo dice il M5S allora è fascismo che strizza l’occhio a CP.

    • Pierluigi, che dire? In Italia le opere di Fenoglio furono stroncate da Vittorini mentre Silone, autore di quel capolavoro che è Fontamara, mai è stato promosso o appoggiato dalla sinistra (fu anzi espulso dal partito comunista). Così vanno le cose.

  23. Bene Roberta, ora diamo fiducia al pd e in cambio, con la maggioranza, variamo subito la legge sul conflitto di interessi per liberarci da berlusconi e gli imprenditori come lui

  24. Ma solo io (che sono stata molto critica con Beppe per non aver detto subito, in modo chiaro, di essere antifascista dopo l’episodio di Casa Pound) ho capito che Roberta non dimostrasse nessuna simpatia per Casa Pound ma ne rimarcasse solo il fatto di non avere nemmeno alcuna base ideologica fondata sul fascismo? Poi c’è anche una parte del post della serie “Mussolini ha fatto anche cose buone” che purtroppo è nella mentalità di troppi italiani, tanto da essere diventato un (a mio avviso deprecabilissimo) luogo comune. E una parte criticabile dove si associano fascismo e comunismo che, se si guarda all’esperienza storica italiana, non possono nemmeno lontanamente essere paragonate. Però occorre anche contestualizzare il post, scritto dopo gli attacchi, molti dei quali strumentali, all’episodio “casapound”. In questa “difesa” Roberta scrive, in modo chiaro, che condanna il fascismo. Poi dice anche che fascismo e comunismo sono morti da oltre trent’anni. Non mi sento affatto di condividere quest’ultima analisi. C’è ancora un grande bisogno di dichiararsi antifascisti, proprio per rispetto della costituzione. Ma non darei della fascista a Roberta per questo.
    ps: sui toni razzisti e sprangaioli di Casa Pound io non abbasserei mai la guardia. Non si tratta di folklore.

  25. inutile che cerchi di difenderti, hai detto delle cose gravissime e hai offeso non solo le migliaia di vittime del fascismo ma anche i cittadini che ti hanno votato : in un qualsiasi altro paese democratico queste cose ti sarebbero costate le dimissioni IMMEDIATE (e poco mi importa in questo caso se negli altri partiti hanno Scilipoti o la Carfagna, voi pretendete di essere il cambiamento); quindi il minimo che puoi fare è SCUSARTI, ringraziando di essere in Italia e non in Francia o in Germania (così potrai tenere la tua neo-poltrona che ti fa tanto schifo), e comprarti un libro di STORIA (no, mi spiace, Beppe Grillo non scrive libri di Storia, quindi dovrai comprartene uno vero)

    • Grande Fred che altro potrei aggiungere ? Hai già detto tutto concordo appieno, speriamo che dopo il cancro Berlusconi ci libereremo anche delle metastasi grilline.

    • Concordo pienamente. Ricordiamo alla capogruppo che oltre ad insegnarla la Costituzione, dovrebbero anche rispettarla. E che siamo un paese libero grazie all’antifascismo. E che per lei è stato possibile essere dov’è, grazie alla resistenza antifascista. E che la storia va studiata. Almeno prima di ciarlare.

      Antifascista. E poi, di sinistra.

  26. Visto che studia la costituzione, le frasi scritte a proposito del fascismo si profilano come un reato quello di apologia di fascismo. Ricordo che parole molto simili a queste sono state pronunciate anche da Berlusconi alla commemorazione della giornata della memoria.
    Vedo comunque che anche la smentita qua sopra è in perfetto stile Berlusconiano. Complimenti, manca solo la frase “a mia insaputa” poi la metamorfosi è completa.

  27. “Onorevole” cittadina Lombardi, non giochi a fare la vittima che sarebbe stata fraintesa per una “frase estrapolata”: TUTTO il suo post, non a caso intitolato “L’Italia sotto formaldeide” è un attacco alla storia dell’Italia democratica nata dalla Resistenza e dalla Costituzione repubblicana e ANTIFASCISTA, alla quale Lei dovrà giurare fedeltà. La Sua ricostruzione pseudo-storica del fascismo è falsa e mistificante, è la prova che o Lei non ha imparato nulla dalla lezione di vent’anni di dittatura spietata e feroce oppure è intimamente fascista. Affermare che “prima che degenerasse il fascismo aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello stato e la tutela della famiglia” denota profonda ignoranza dei fatti storici e totale incapacità di analisi di un’ideologia criminale come quella fascista, che NON è degenerata con il tempo, ma è NATA sulla violenza, sul sangue, sull’omicidio, sull’eliminazione di ogni forma di libertà politica, sindacale, associativa e individuale. Mi rifiuto di credere che Lei ignori che Mussolini prese il potere con un atto di violenza che infranse le leggi dello Stato (mai sentito parlare della marcia su Roma?), distruggendo e incendiando le sedi dei partiti e dei giornali di opposizione, eliminando con l’assassinio gli avversari politici (Matteotti le suggerisce qualcosa?), mettendo fuori legge sindacati e cooperative di lavoratori per allearsi con il padronato agrario e industriale. Tutto questo FIN DALLA NASCITA del movimento fascista nel 1919 e non, come Lei afferma con faccia tosta e mentendo spudoratamente, in seguito a una “degenerazione”. Del resto le Sue idee distorte e assolutorie nei confronti del fascismo non sono una novità nel panorama politico italiano: le ha già espresse Berlusconi, altro demagogo mediatico del quale Grillo sembra degno erede, avviato a ricalcarne le orme per disgrazia nostra e di questo sfortunato Paese, che meriterebbe di meglio che non un nuovo ducetto che urla e insulta ogni giorno la memoria di chi ha combattuto per la Libertà di tutti (anche la Sua) e per essa ha dato la vita e che quelli come Lei vorrebbero cancellare o mettere “sotto formaldeide”.
    Cesare Alberto Loverre

  28. Ma per favore no, così non va bene; non ho visto strumentalizzazioni Roberta: ho letto tutto il post del 21 gennaio e sono rimasta io allibita dall’assenza di memoria e di senso della storia che da lì trasparivano (altro che analisi) – bene quindi per questo “chiarimento” anche se continui a dire che da 30 anni il fascismo é finito; il fascismo in Italia é stato sconfitto nel 1946 e mi auguro che non torni mai più sotto nessuna forma, dietro nessuna maschera..(una elettrice del M5S alla Camera). A presto

    • D’accordo con Raffa, aggiungo una richiesta. Scrivo da Torino, dove la piazza 18 Dicembre 1922 ricorda una strage del fascismo “buono” delle origini: una quindicina di omicidi in un paio di giorni, operai comunisti, anarchici, sindacalisti di fabbrica e persone prese per sbaglio. Un anarchico fu trascinato col camion per tutto corso Vittorio e il suo cadavere deposto ai piedi della statua del re.
      Elettore M5S, da domani sarò imbarazzato nel supportare pubblicamente quanto questa nuova capogruppo potrà dire sull’Italia del 2013. Il suo post è un vero segnale di allarme: a) perché il grave errore di valutazione storica mostra una tendenza davvero fascista, il pressapochismo; b) perché un sentimento stupido non può mai guidare un’azione politica utile.
      Conto su una riflessione autocritica con un minimo di sincerità e profondità, senza l’arroganza lei-non-sa-chi-sono-io del “filofascista a chi”.
      In fondo il bello del gruppo parlamentare M5S è di portare un po’ di democrazia a sorteggio nel marcio meccanismo elettorale del porcellum.
      Ma adesso che ci siete, ragazzi, miglioratevi in fretta e rotate!

  29. Complimenti per la velocità con cui smentisce ciò che lei stessa ha scritto…a meno che anche lei come la gelmini ha un addetto stampa che le scrive certe cose!

      • Se non me lo avessi detto…none ne sarei accorto! La velocità sta nel rispondere alle critiche! Difficile da capire vero?

  30. una visione “ecumenica” riguardo casapound? si elogia il programma di san sepolcro giustificandosi con la fine del fascimo (?magari) e del comunismo (quello di stato o l’idea?) senza pensare che la stessa caprapound si rifà a quello stesso programma? lo dovremo considerare un bel periodo storico? non basta mica dire io so per la costituzione. su quella ha giurato berlusconi come prodi.
    Pertini e Calamandrei a queste parole non si so girati mica nella tomba… hanno ripreso il fucile. “studiare studiare studiare” disse qualcuno…

  31. Pingback: Ah, non è filofascista | The River of Constant Change·

  32. Mi riferivo, facendo una analisi, al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura (http://www.circolorussell.it/index.php?doc=158). Tutte proposte che poi Mussolini smentì già dall’anno seguente, in quello che fu un continuo delirio di contraddizioni. La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico. Proprio come Grillo e il suo mentore Casaleggio.

  33. “Noi non siamo come loro! Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento… mi hanno proposto un’alleanza. Così ragionano!
    Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico… noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta.
    E’ un movimento che non può essere fermato… non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta… noi non siamo un partito, rappresentiamo l’intero popolo, un popolo nuovo… ”
    …..POTREBBE ESSERE BEPPE, MA ,….SORPRESA:
    Adolf Hitler, “Discorso alla Nazione”, 1932
    ……anche un’idea etica dello stato, come posto al di sopra di tutto e di tutti, e a cui ogni individuo deve necessariamente sottomettersi…porta alla mancanza di democrazia e al fascismo…il vostro movimento non è già un pò cosi???….

    • Le analogie tra il discorso di Hitler e quelli deliranti di Beppe Grillo sono allucinanti. Questo movimento avrà vita breve!

  34. Adesso non facciamo vittimismi. Lei ha detto: “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se così vogliamo dire), razzista e sprangaiola.” Questo dice molto di più tra le righe di quanto lei voglia smentire: trovo infatti buffo che lei apponga “razzista” a “folcloristica”, come se fosse totalmente una consecutio normale, e poi utilizzi “sprangaiola”, che ben s’intona con il folklore. In sostanza, ha trasformato in burletta, in inezia, una cosa grave: ah, che bislacca masnada di gaglioffi, questi razzisti folcloristici e sprangaioli! Oste, una coppa di merlot!

    Incidentalmente, questa banalizzazione del complesso è quello che viene fatto costantemente dai portavoce del vostro partito sin dalle origini, cosa che purtroppo ha portato alla vostra elezione. Quello che voi ritenete partecipazione attiva dei cittadini e democrazia diretta, io ritengo faciloneria ed acriticità al Governo.

    • E certo che avete fatto “vincere” voi (o meglio “non perdere”) Berlusconi!
      E’ questa LA AMARA TRAGEDIA attuale dell’Italia. Siete voi il cancro nuovo che ammorba il paese, altro che “rivoluzione italiana” e stronzate simili… Ci si augura che gli italiani, sull’onda delle vostre imminenti castronate politiche, vi rimandino nel luogo da dove siete venuti. Non dico quale…

      • Se vogliono instaurare la dittatura,non hanno scampo:abbiamo pronti i forconi per Grillo e company!

      • Verissimo pero’ M5S non e’ il cancro loro sono le metastasi e bisogna estirparle in fretta prima che invadano tutta la nazione.

      • Paolo, abbi pazienza, ma la sinistra in tutti questi anni non ha saputo mai vincere un’emerita cippa, perdendo anche elettori “duri e puri”; a questo turno non è riuscita a vincere manco contro i “dilettanti allo sbaraglio”, ti rendi conto??

  35. e lei sarebbe il nuovo pensiero e movimento????speriamo di non pentirci anche di voi!!!! lei bene non è partita certamente.

  36. Ciao Roberta, sii forte perchè da adesso ti attaccheranno per qualsiasi virgola; ma tu non temere: lavora sodo e ricordati che non sei sola, anzi, siamo tutti vicini a te e pronti a sostenerti.
    un 5stelle, uno dei tanti. buon lavoro.

    • Ma voi non potete lavorare bene,perchè vi siete già messi di traverso. I partiti,che a voi piaccia o no,non possono sparire perchè sono la garanzia della democrazia. E noi cittadini li difenderemo ad oltranza!

    • Qui non sia attacca la “cittadina” Roberta per una virgola, qui la si attacca per le dichiarazioni quantomeno inopportune fatte sul fascismo, sul fatto di aver come sempre unito il suddetto fascismo al comunismo (che in Italia non ha mai governato ne con la forza ne con elezioni democratiche) giusto per non esimersi dalla dose quotidiana di qualunquismo. Qui si cerca di capire come, una persona cosi poco preparata possa fare la capogruppo di un partito (basta cazzate, siete in parlamento ergo siete un partito). Come ho sempre sostenuto non basta essere onesti per entrare in politica. I vari Bossi, Maroni, Fiorito, Lusi erano incensurati PRIMA… per fare politica ci vuole preparazione, cosa che voi non avete… cito Bersani, il MIO segretario di partito, “Ciascuno si prenda le proprie responsabilità, visto che potevano stare a casa e invece hanno detto “veniamo in Parlamento”. Ora hanno un terzo dei parlamentari e dicano cosa vogliono fare. Tutti a casa? si, tutti a casa compresi loro pero…»

  37. Faranno di tutto per screditarvi,raccoglieranno materiale da usare subito o dopo secondo la nota tattica dei “dossier”. Chissà di che colore scopriranno portate i calzini!
    Quelli come me vi sosterranno ad oltranza,la casalinga di Voghera potrà però non capire e finire nella trappola.

    Quello che avete davanti é un lavoro enorme e difficile.
    Tu e il movimento avete tutta la mia stima.

    Sciena dritta, Avanti tutta!

    Grazie di cuore

    • Ma quali dossier e calzini, siete deliranti! ve li state facendo da soli i dossier e i calzini, non servono spie o abili giornalisti a smascherare l’inettitudine: la si vede bella e all’opera qui, in queste pagine. Continuate così, continuate pure.
      Un agurio di “buon lavoro” (E BREVE).

    • Vi screditate da soli….e voi militanti o simpatizzanti del movimento non avete un briciolo di autonomia critica…dovreste essere voi i primi a chiedere le dimissioni di un personaggio simile! Ma non potreste farlo nemmeno se voleste….perché non ne avete gli strumenti…visto che uno solo comanda su tutti voi…com’è che dite voi? SVEGLIAAAAAA!!!!!

  38. posso rivelarle una cosa? l’italia è stata fascista ma comunista MAI! 😉
    le auguro tanta fortuna, ne avrà bisogno!

  39. Pingback: Elezioni politiche febbraio 2013 - Pagina 65·

  40. E’ bello notare come molti messaggi di critica siano ragionevoli e argomentati, e ben pochi di sostegno lo siano. Forse perché si può difendere solo la persona, ma non ciò che ha detto? Che si fa, di solito, in questi casi?

    • Abbiamo scritto chiaro e tondo cosa pensiamo. Poi se non li vuole leggere peggio per lei. Non sarebbe nulla di nuovo, ci siamo abituati. Non ha detto niente di diverso da quello che è stato il percorso politico di fiamma tricolore, partendo dal MSI, che salvava la repubblica di salò per dimostrare che qualcosa di buono esisteva. E’ ovviamente ridicolo, ma è storia, è andata così. Non significa dare il sostegno o ritenerli validi.

  41. ma si può dire che era buono un fascismo che intanto bruciava sedi di giornali, sindacati, case del popolo? nella mia citta il 9 maggio del 1921 le squadracce fasciste uccidevano due lavoratori. Martelli e Vici si chiamavano. Come loro furono tanti e tante quelle che subirono violenze di ogni tipo.
    Non ultimo Matteotti. Ma l’elenco è davvero lungo.

    • “Mi riferivo, facendo una analisi, al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura”

      MA SAPETE LEGGERE O NO?

      • certo che sanno leggere, il problema è che hanno smesso di ragionare….buona parte del loro cervello è rimasta negli studi di domenica 5 o attaccati ai sipari dell’ariston…..

      • E tu? hai capito che quella frase è indegna di un representante politico democratico e antifascista? Trovate una soluzione veloce, perche lasciando così le cose la vedo mooolto dura (v. supra).

      • Sì io so leggere, e leggo anche che casapuond pare che sia soltanto folcloristica e che il sindacato va abolito (neppure riformato, proprio abolito!).
        Te sai leggere invece?

      • io non capisco, veramente, che bisogno ci fosse di tirare in ballo il fascismo. vogliamo dire che prima della “degenerazione” (quale poi, visto che il fascismo si è imposto da subito come difensore degli interessi di industriali e latifondisti) i treni arrivavano in orario?
        che bisogno ce n’era, in un paese che ha sofferto per cinquant’anni le conseguenze della dittatura fascista e, ancora oggi, cerca di mettere quella dittatura sullo stesso piano di un comunismo che in italia non c’è mai stato?
        boh, abituatevi all’inconcepibile: sarete anche voi, come il vostro guru, oggetto critiche democratiche, perchè la democrazia non si ferma fuori del vostro recinto.

      • no cappauno, non sai leggere: ha scritto – SCRITTO!!!! – che casapuond ha mantenuto gli aspetti folcloristici (con i suoi saluti romani e con i suoi nostalgici rituali) E razzista. E sprangaiola. Spero di averti aiutato.

  42. Ciao, mi fa piacere aver letto questo tuo chiarimento sulla frase che avevi scritto relativa al fascismo, che purtroppo era stata effettivamente espressa in modo un po’ infelice (e facilmente strumentalizzabile), ma personalmente leggendo tutto quanto avevo capito che, visto il significato complessivo del discorso, non poteva avere niente a che fare con idee “filofasciste”. Ma difenderti dagli attacchi su facebook era piuttosto complesso, quindi sono contento che ora potrò farlo in modo più efficace.
    Buon lavoro!
    David

      • per me è ok, per te no? punti di vista. Ora torniamo a lavorare, ti fai quello che preferisci

      • L’antifascismo non è un punto di vista. Lavorare senza rendersene conto è tempo perso per il M5S e per tutti i cittadini d’europa. Questo errore può buttare per terra tanto lavoro fatto bene e tante speranze. Dire “non sono filofascista” lo può fare anche Berlusconi. Bisogna chiarire di più e meglio. A parte i troll e quelli che sparano qualsiasi cosa contro il M5S in questo blog, ci sono commenti molto raggionati su come e perchè la posizione che finora diffenda roberta non è compatibile con una rivoluzione democratica e non violenta dei cittadini. Riffiutare tutto come instumentalizzazione solo indebolisce il M5S. Fatte qualcosa veloce, ma sopratutto ben fatta!

  43. No ma va beh, prima uscita pubblica della portavoce e un
    distinguo tra fascismo e casapound?
    Se ne sentiva proprio il bisogno?
    Uno puo’ anche avere delle opinioni ma andare a toccare un’argomento cosi’ “delicato” il giorno di un incarico parlamentare ufffff…. Non e’ neanche strategia e’ sopravvivenza.
    e poi ci sono Gasparri e Giovanardi per sparare cazzate…

    • Ehm… genio… il commento che tutti i giornali hanno ripreso, era preso da questo blog, che è il suo personale e risale a… GENNAIO! Capito?
      Torna a casa troll, che manco il dono della comprensione del testo hai, figurati se ti puoi permettere di fare la critica a qualcuno. Abbi pure un po’ di vergogna, so che è difficile, ma provaci… lawrence…

    • magari fossero cazzate, qui ci si crede proprio che casapound sia innocua (tanto che grillo ha aperto a casapound) e lo sia pure il fascismo (tanto che la signora lo difende)

  44. Tutto il mio sostegno Roberta! Basta cercare il tuo nome in google (ultima ora)per capire quanto è amplio lo spettro dell’informazione fallace e venduta che oggi, tu personalmente, hai provato sulla tua stessa pelle.
    Quando poi capita, si capisce perfettamente quanto è dura e quanto sarà dura, cambiare le cose.

    La gente onesta è con te, il post lo abbiamo letto integrale (chi ha voluto farlo), ed era chiaro il tuo discorso. Chi vuole vedere malafede la può vedere ovunque e questi sono esperti collaudati e decennali della macchina del fango.
    A miei occhi sono così patetici, da rendere falso e senza fondamento tutto ciò che dicono.
    No ai filtri, informazione libera, così come hanno fatto le persone di buonsenso: si sono lette le tue parole direttamente!

    Grazie per il tuo impegno e… testa alta e avanti! Non vi fermeranno così, non questa volta! ^_^

    • Voi non siete e non sarete capaci di cambiare UNA BEATA MINCHIA! da quello che si sente (o si legge) sul blog del M5S e qui, siamo (saremmo) condannati a un’eterna inettitudine velleitaria e vuota, fatta di slogan irrealizzabili e di impettiti sciocchi. Questo è quello che date a vedere, già qui in questo misero dibattito.

      • Ok… a me non interessa una “BEATA MINCH*A!” di quello che pensi tu né è stata chiesta la tua presenza qui, con una serie di commenti che vanno dal profondamente maleducato alla diffamazione… Quintili Paolo, stia a sentire me, si calmi, respiri e vada da qualche altra parte a sparare queste cazz*te propagandistiche da “ilGiornale”. Mi aspetto che uno dei suoi prox post sia sul discorso di Hitler, no? ahhahaha non attacca bello… ARIA!


        Qualifica: Professore associato
        Settore scientifico-disciplinare: M-FIL/06 (Storia della filosofia)
        Dipartimento: Studi di Impresa Governo Filosofia
        Corso di laurea: Filosofia
        Corso di laurea magistrale: Filosofia
        Corsi e ricevimento: Didattica Web
        Studio: ***
        Telefono: +39 06 7259 51**
        Posta elettronica: paolo.quintili@uniroma2.it

        ecco, vergognati sei pure un Prof. associato, sparisci, scripta manent, ricordi?

      • Intanto il sig. Quintili si firma, non è nascosto dietri un acronimo, nè dietro una tastiera. D’altronde questa è il risultato di 20 anni di Amici e grandi fratelli, salotti in TV e altro ciarpame.
        Non leggo un’argomentazione oggettiva a favore della Onorevole Lombardi, ma solo insulti verso i detrattori e tatni incoraggiamenti a non ascoltare la voce del popolo. Ma non era proprio il M5S a dare voce ai cittadini? o intendevano solo a quelli che la pensano come il movimento?

      • ho sentito che in alaska cercano pescatori di salmoni, pagano bene, facci un pensiero invece di stracciare la minchia….

      • @FDLV ma vergognati!! Pubblicare numero di telefono di un commentatore solo perché contrario al tuo punti si vista….sei uno squadrista! Vo siete pericolosi!

      • Complimenti per aver messo DATI SENSIBILI in questo blog per RITORSIONE, state davvero calando la maschera. La prossima mossa quale sarà? Una bella dose di OLIO DI RICINO o IL CONFINO?

      • Ritengo indegne del ruolo che occupa le affermazioni della Lombardi. Ciò non di meno, al netto di tanta gente che si presenta con acronimi fantasiosi, le persone che conosco di M5S che ho votato, sono persone assolutamente serie e motivate. E completamente scevre da qualsiasi tipo di revisionismo. cordialmente. Cristiana Patruno

      • Paolo Quintili. Da un prof. associato mi aspetterei un maggiore senso della misura

    • “Questi” chi? Tecnicamente, io sono un cittadino tanto quanto lei, e trovo offensivo il fatto che lei ritenga che solo perché si critica un pensiero con il quale lei è d’accordo si sia in malafede, un esperto collaudato della “macchina del fango”. Mi congratulo inoltre per la sua comprovata capacità critica, per cui basta che si sia, a suo giudizio, dall’altra parte dello schieramento, che lei non si preoccupa neppure di ascoltare, si tappa le orecchie e giudica ogni discorso falso. Proprio una persona di buonsenso!

      Lei non si sta comportando da cittadino che dialoga, si sta comportando da tifoso. Ora mi spieghi la differenza tra lei e l’elettore medio dei “vecchi partiti”….

      • Io mi sto comportando come uno che difende la possibilità di ognuno di esprimere il proprio caz*o di pensiero sul proprio sito! Understand?
        Trovo abominevole, che una persona della subirsi queste ingiurie da una massa di troll del pensiero, che agiscono a flotte, arrivano qui tramite il sensazionalismo dei giornali (cerca su google e vedi quanti siti hanno riportato il post, e guarda come! perdiana!) insultando a spada rotta una persona. Può essere condivisibile o meno il suo pensiero, ma venire qui ad offendere una persona ed un movimento tutto, è MOLTO più fascista di ciò che voi, con buonismo, imputate a lei.
        Chiaro?
        —-

        Per gli altri geni qui sopra che “lui si firma” che “che vergogna hai messo dati personali!”… che dire… che non avete proprio idea di ciò che dite e vi appellate a stupide risposte (tipiche di appartenenti ad un partito molto democratico) dove è importante mettere il nome, dove è importante non firmarsi con i nick…

        a questi geni del web, vorrei dire che
        1. i dati del professore qui sopra, non sono sensibili, ma pubblici, non ho infranto nessun sistema di sicurezza, basta saper usare (neanche troppo eh) google.
        2. il fatto che uno si firmi col proprio nome non vuol dire che ha automaticamente la facoltà di dire e rivolgersi alle persone senza rispetto alcuno, gridando improperi perché non la si pensa come lui. Proprio perché vieni a fare il troll qui, sarebbe furbo mettersi un nick, evidentemente il Prof. qui sopra, non ne sente il bisogno, ed allora ne subisci le conseguenze.
        3. nick o non nick, se ci sono gli estremi di una denuncia, la polizia postale può accedere al mio IP ed ai miei dati in 0.5 secondi. Quindi, se volete, io rispondo a loro, denunciate pure, che qualche soldino fa sempre comodo, soprattutto da questi finti perbenisti difensori della patria e chiaramente antifascisti (a parole, ma molto fascisti contenutisticamente).

        Altre cazzate?

    • Benissimo che hai letto le sue parole direttamente, e non hai dato ascolto alla falalce informazione.
      Ora che le hai lette direttamente però delle due l’una: o le condividi in pieno anche te, o non c’hai capito nulla, ma la sostieni lo stesso per partito (m5s) preso.

    • La “gente onesta” non e’ solo nel M5S e il mito del fascismo buono e’ proprio storicamente sbagliato. Ci vuole tanto ad ammettere l’errore? Si’, ci vuole tanto perche’ l’ideologia di base e’ fallace. Mi sa che dovete capire che vogliamo tutti la stessa cosa (a parte i criminali che hanno votato Berlusconi) ed e’ il bene del nostro paese, dell’Europa e della gente che lavora in tutto il mondo. Smettiamola di spararci addosso, per favore, e basta con la retorica del movimento contro tutti – che non porta a niente. Per favore.

  45. SIamo tutti con te, le strumentalizzazioni che fanno, e che era ovvio aspettarsi, sono ridicole (anche se purtroppo vanno combattute perchè attecchiscono su molta gente, visto che molta gente per esempio ha avuto il coraggio di votare Berlu…. Ho visto per esempio uno squallido e ridicolo servizio al tg4, nonostante non ci sia quell’essere di Fede, non sono cambiati molto….Mi è piaciuta la presentazione dei deputati e dei senatori. La mia stima e il mio appoggio….mettetecela tutta!!

  46. aspettati di tutto….sei in una giungla dove, sono tutti o quasi, pronti a sbranarti.
    Guarda avanti ed infiniti auguri.

  47. ma che dossieraggio del menga. Qui il problema non è che sto fenomeno che si appresta a sedere in parlamento è filofascista o meno il problema e che abbiamo una onorevole (mi dispiace ma il nome ve lo tenete, perche io che guadagno 700 euro al mese da precario sono cittadino, voi siete “onorevoli”) che ignora la storia dello stesso paese che si accinge a governare.
    abbiamo capito che avete fatto il corso di comunicazione con casaleggio che vi ha insegnato a dire pure le cose di destra per grattare votarelli anche li, ma mo basta, co ste cazzate, non pensatevi fini opinionisti perche non lo siete ne voi ne grillo ne casaleggio. Piantate il culo sulla sedia e levateci dai coglioni il pd, che è l unico ruolo storico che vi compete (se ne sarete capaci).

  48. Si dimetta.
    Dia l’esempio. Ha detto una cosa vergognosa e come Silvio Berlusconi ci dice che l’abbiamo fraintesa. Ma chi pensa di prendere in giro? Conosciamo fin troppo bene questo giochetto…
    Faccia un’altro post dove si scusa con tutte le vittime del nazi fascismo.
    Vada a scusarsi in tv, non a quelle straniere. Al TG1, TG2, TG3, a LA7, MEDIASET etc
    Poi dopo che si è scusata si dimetta, perchè come inizio direi che lei non è degna di questo parlamento.

    Saluti

  49. Ciao Roberta. Un consiglio per il futuro: Astieniti di dare spiegazioni. Lasciali che continuino con il copia-incolla dei giornali, è semplicemente la conseguenza dello svuotamento del cervello che procura LA TV. Loro non sanno, forse, una cosa: Noi cittadini vigiliamo. Non vi abbiamo votato per poi lasciarvi da soli; ma soprattutto, sarete guardati a vista! :). I tempi delle deleghe sono finiti. Comunque vada. Buon lavoro

    • Juana, il copia-incolla è dal suo stesso blog. Grazie per aver partecipato, torni a trovarci.PS: Sì, noi vigiliamo.

    • Ma che cazzo “vigilate”? che siete dei vigili urbani della politica ? dei “controllori” ? Ma che cazzo vuol dire? ma vi rendete conto del luogocomunismo che vi attraversa, nel linguaggio, nelle formule stereotipe, negli slogan mutuati da dieci anni di lavaggio del cervello di Grillo, Travaglio, Santoro: tutti fenomeni che non SAREBBERO NULLA e non significherebbero nulla, senza Berlusconi, il berlusconismo e la crisi della politica. Voi ne siete la più alta e pietosa espressione.

  50. Peraltro non avevo notato questo: “In Italia il fascismo così come il comunismo è morto e sepolto da almeno trent’anni.” Certo, si evince facilmente dalle liste depositate a queste ultime elezioni…. Noi saremo malvagi, spargitori di fango e non illuminati dalla verità a cui avete accesso voi del M5S, però non mi pare che le sue analisi storico-politiche le stiano facendo granché onore…

  51. …la sua non è un frase estrapolata dal contesto… male interpretata. Ma con quale coraggio scrivete certe cose…
    ma veramente Silvio Berlusconi ha da imparare da voi!

    Dobbiamo ricopiarglielo qui cosa lei ha scritto? Oppure non gliene frega già nulla…
    Si scusi e torni alla vita che faceva prima. Lasci.
    Si dimetta e lasci spazio a qualcuno che ama la Costituzione e i principi che la muovono. Dia retta non solo a me, ma all’Italia intera.
    Questo non è mestiere per lei. Non è come organizzare un V-Day.

    Saluti

    • comincio a capire perché berlusconi ce l’ha così tanto coi comunisti: a leggere tutte le cazzate dei “compagni di sinistra” (quale sinistra poi? quella di bersani??) ti viene voglia davvero di cambiare bandiera!!
      siete patetici e ridicoli, fate una bella cosa visto che odiate tanto i fascisti, prendete delle belle spranghe folcloristiche e andate a randellarvi con quelli di casa pound, così vi eliminate a vicenda!!!

    • Bravo George. Attenti ai commenti perche’ poi questi vi pubblicano indirizzi,telefono,e-mail ecc.ecc.

  52. Vai Roberta, non vi abbattete e non lasciatevi travolgere! Ora le proveranno in tutti i modi, faranno le pulci a voi e a tutti quelli che vi circondano, sappiamo bene come funziona la macchina del fango, ma noi siamo con voi e non ci lasciamo ingannare…e come disse un mio Grande Amico, circa 2mila anni fa: “Ecco io vi mando come pecore in mezzo ai lupi, siate astuti come i serpenti e puri come le colombe!”.

    • Ma falla finita con questo idiota messianismo del CAZZO! ma chi vi credete di essere? siete delle nullità che osano paragonarsi nientepopodimeno che a Gesù Cristo! Dio viene voglia di bestemmiare il Santissimo a leggervi e ascoltarvi! Ma quale macchina del fango? Il fango lo getta la Sig. Lombardi sulla Costituzione che affigge nella bella iconcina, con le castronate che pensa, scrive (e quel che è peggio) andrà a sostenere in parlamento. Ma se ne andrà presto.

      • Noi non siamo nessuno, hai ragione. Ma siamo tanti. Lei (e scusi per il lei…) è sono un professore di ‘sta nerchia, che dovrebbe vergognarsi a venire su un blog di una ragazza a dirgliene di tutti i colori. Dovrebbe essere da una persona come lei che dovremmo apprendere? Ma a Tor Vergata sanno che lei, di notte, fa il troll su i siti personali di persone, che diffama e chiama in tutti i modi?
        Che bell’esempio… davvero, pure in francese le traduce ‘ste cazzate, o siamo solo noi a fortunati a poter usufruire di questi merdavigliosi scritti, in lingua madre?
        Professò… SVANISCA!

      • Cosa dire? Complimenti, un vero signore! Dove ha studiato a Cambridge? E poi noi saremmo i fascisti…mah, povera patria….

    • La macchina del fango? ma veramente il movimento M5S è un manipolo di twitteristi che in 140 caratteri pensano di salvare il mondo?
      ma che cose ridicole…tirare in ballo la macchina del fango…magari fosse tra le vostre letture Saviano! magari!!!
      In questo paese del fascismo nessuno fa revisioni storiche!!!!!!
      NON CI SONO SE E MA.
      Vergognatevi. Vi siete traditi da soli.
      Se ci saranno le elezioni vi spazzerete via da soli, altroché.
      DIMISSIONI IMMEDIATE!
      NEL NOME DELLA REPUBBLICA SI DIMETTA!!!!

    • Scusate ma che vi inventate: “giornalismo da salotto”?! Qui chi vi spara contro sono liberi cittadini, intellettuali, educatori, come chi scrive, che on hanno niente a che fare con il “giornalismo da salotto” (che vi ha dato fin troppa importanza, invece!) e che prova VERGOGNA, profonda e sincera vergogna, a vedere il nostro Parlamento, di un grande paese, ridotto a una vera latrina intellettuale… BASTA, fatela finita! Occorrerà indire un Vaffa-Day contro di voi, il prima possibile E lo faremo, VEDRETE, lo faremo.

  53. Dalla sua “analisi” del fascismo da dove si evincerebbe che sia negativa?
    Prima di fare analisi sarebbe bene studiare a fondo la materia.Non trova?
    Cordiali Saluti

  54. apprezzo il post di Roberta

    escludo che sia fascista; il suo post “Italia sotto formaldeide” era un pò sopra le righe e forse scritto al fine di “provocare” una discussione più ampia

    nonstante questo penso che sia in errore nel trovare qualcosa di positivo in un movimento che 5 anni dopo il primo programma citato, perpetrava l’assassinio di Giacomo Matteotti

    le radici violente, banditesche e parassitarie erano in nuce sin dagli esordi

    e su questo pregherei Roberta di meglio riflettere e puntualizzare

  55. Tu che in vita tua in piazza ci sei andata solo per seguire il tuo guru imbiancato, di che parli?
    Tralasciando il tuo giudizio su Mussolini, che ne sai di quello che i fascisti, proprio loro, hanno fatto negli anni di piombo, e che ne sai di quello che continuano a fare?
    Tu, romana per di più, che ne sai, per dirne uno, di Auro, bruciato vivo in un centro sociale a Cinecittà? Che ne sai?

    IL FASCISMO BUONO NON ESISTE. CASAPOUND È FASCISTA.

  56. PENSI PURE ALL’ITALIA DEL 2013
    SEDUTA SUL SUO COMODO DIVANO LEGGENDO I POST DEL SUO PADRONE.
    AHN PRIMA…RESTITUISCA I SOLDI…E NON META’ MA TUTTI.

  57. Cordiale Roberta
    Le parole sono pietre. Quando si scrive è meglio riflettere, rileggere e magari, se se ne ha la capacità, pensare. Voglio dirle una cosa. Non a caso la nostra Costituzione, che guardà un poco vorreste anche cambiare nell’articolo 67 che oggi, vista la scarsa struttura del Vs. movimento da fastidio al vostro leader, il riferimento all’antifascismo, cosa vecchia e desueta per voi moderni di una modernità fatta di tecnologie senza anima, era una costante nella testa dei Costituenti che la scrissero. Me lo disse durante un’intervista Vittorio Foa, che passarono notti insonni a scrivere meccanismi che impedisserro il ritorno del fascismo, di ogni totalitarismo, perchè in molti di loro c’era non solo lo spettro del ritorno del fascismo, ma anche la consapevolezza che il fascismo di Mussolini aveva ispirato il nazismo di Hitler e si sentivano corresponsabili di tutto ciò che derivò dal nazismo. I Costituenti pensavano a ciò mentre scrivevano anche quell’articolo 67 che serve per l’appunto a non avere altro punto di riferimento da parte del parlamentare colui che lo ha eletto e non il partito al quale appartiene. Penso che però Lei considererà le mie parole oziose, vecchie superate e che ora sia il momento di cambiare, buttare le vecchie regole ed essere più efficienti. Mi spiace. Io non ci sto. I diritti e i doveri non scadono con il tempo. Pensi all’attualità, e anche alla bellezza, delle parole della Rivoluzione francese, “Libertè, Egalitè, Fraternitè”, scritte oltre due secoli fa. E non si faccia condizionare dal senso comune, se ne è capace, e ricordi di essere all’altezza del suo compito. I Costituenti avevano in testa che “i migliori” prendessero le redini di questo paese e Lei con le sue parole, che non sono pietre, ma sono macigni, ha dimostrato di non essere “una delle migliori”, ma lo può sempre diventare dicendo semplicemnete “scusate ho sbagliato”. Se ne è capace. Perchè ammettere i propri errori è simbolo d’intelligenza e spesso di grandezza.

  58. Onorevole Lombardi, la ringrazio per aver ospitato questa discussione sul suo blog, ma onestamente non credo che lei sia adatta né meriti, di rappresentare assieme ai suoi onorevoli colleghi quasi sessanta milioni di persone. A scanso di equivoci, non penso che Berlusoni sia adatto, o lo meriti, e lo stesso di Scilipoti, di Bersani o di me stesso. Dico solo che lei non mi sembra particolarmente adeguata, nello stile e nelle conoscenze.

    • “ma onestamente non credo che lei sia adatta né meriti, di rappresentare assieme ai suoi onorevoli colleghi quasi sessanta milioni di persone. ”
      …certo… se lo dice Cesare Sebastiano Dominici, io lo farei all’istante! E’ giusto, 9000000 quasi di italiani, valgono sicuramente meno del suo sommo e saggio parere… PRRRR! 😀

      • “Io lo farei all’istante”, cosa, scusi? Non ho chiesto che si dimettesse, stavo solo esprimendo il mio disappunto. Oltre a sfottere per un’argomentazione che si è fatto/a lei nella testa, e ad ironizzare sul mio nome, sa fare altro?

      • Ho il sospetto che il sig FDLV, che fa bene il “cane da guardia” del Blog della cittadina Roberti sia un parente stretto della Signora. Altrimenti non si spiegherebbe l’acredine dei suoi post. E in tal caso, lo capisco e lo scuso anche.
        Ma caro FDLV la politica è così: non potete usare certe armi retoriche e poi lamentarvi che altri, avversari, ne facciano uso a loro volta! Il turpiloquio? Benissimo: ve lo ribeccate in pieno viso e a ragione, quando ci si arrampica sugli specchi, come fa la sua parente.
        Oggi, grazie a QUESTA mobilitazione, ha dovuto dar conto pubblicamente di quanto ha scritto su Casa Pound. E non ha proprio soddisfatto tutti, anzi! Resta il fatto di un uso strumentale e superficiale della storia che non è proprio di una rappresentante (pretesa) di alto livello di un movimento (preteso) democratico, che è in realtà web-fascista in nuce.
        Lei vorrebbe che io sparissi e invece sono qua e ci resterò a lungo. E non per fare il “troll”, ma il mio mestiere d’intellettuale libero e impegnato, ora, a livello internazionale, CONTRO il M5S. Peccato per lei che legga solo nella sua lingua madre. E che Grillo voglia fare il lavaggio del cervello alla stampa estera per presentarsi in modo rispettabile: mon ci riuscirà.

    • Le “migliaia” di vittime del fascismo…ma per Giove, mai che vi sentissi INVEIRE contro le MIGLIAIA (queste si, vere) di vittime italiane che i “LIBERATORI” fecero facendo scempio delle nostre città nel 43/44…per quanto riguarda i MORTI, NOn furono del fascismo ma della GUERRA..in cui FUMMO TRASCINATI…e fu la GUERRA del SANGUE contro l’ORO… il fascismo era dalla parte del SANGUE…voi antifascisti da quella dell’ORO…..

  59. I COSTITUENTI AVEVANO VISTO IN FACCIA IL NAZISMO, LA GUERRA E L’ORRORE!!! NON CI SONO SCUSE PER QUELLO CHE HA DETTO.
    SI SCUSI PUBBLICAMENTE E SI DIMETTA.
    LEI NON E’ DEGNA.
    NON SI POSSONO DIRE CERTE COSE IL GIORNO DOPO CHE SI VIENE ELETTI. QUESTE COSE SE LE DICEVATE PUBBLICAMENTE NON VI ELEGGEVA NESSUNO!!!! ECCO PERCHE’ GRILLO NON VOLEVA.
    SE HA UN BRICIOLO DI DIGNITA’ SI DIMETTA IMMEDIATAMENTE.

    • 1. Togli il CAPS LOCK ed impara l’educazione e il senso critico. Un ragazzino di 14 anni riuscirebbe ad analizzare il post di Roberta meglio di lei.
      2. Quello che qui “inneggia all’insulto e al coro da stadio” mi sembri tu, ma magari sbaglio
      3. Da come parla di conoscere la guerra, mi immagino tu abbia almeno 70 anni, per cui non infierisco e porto rispetto, altrimenti non sai manco tu di cosa diavolo parli, logico, no?

      Cordiali saluti, questi in parlamento ci vanno e salvano il Paese, tu continui pure ad inveire nel frattempo, arrendersi sarebbe più saggio, ma tant’è…

      • I costituenti, pur avendo visto gli orrori della guerra, rimisero ai loro posti di comando e riabilitarono un bel po’ di vecchie volpi fasciste. Per anni DeGasperi nascose il reale numero dei caduti partigiani. Leggasi a tal proposito “il triangolo rosso” di Nazario Sauro Onofri (che, preciso per gli ignoranti di sinistra, – purtroppo ce ne sono anche nelle nostre file, abbiamo il coraggio di ammetterlo una buona volta-, non è un emulo di Pansa ma un giornalista che cerca di smentire le accuse di “triangolo della morte” riversate sull’Emilia nel dopoguerra). Sarebbe bene che ogni fazione guardasse anche il marcio di casa propria.

      • MA SE SIETE COSI’ NON SARA’ MICA COLPA DEL MICROCIPPE?
        INCOMPETENTI E IMPREPARATI.

  60. Premesso che sono un elettore m5s, e non me ne pento, cara roberta lombardi a volte ad ammettere di aver sbagliato non c’è nulla di male, anzi proprio dal movimento mi aspetterei un segno di rottura e discontinuità dal passato ricco di giustificazioni ed attenuanti in “politichese”. Faccia un mea culpa senza vittimismi e smentisca categoricamente. L’Italia ripudia il fascismo senza se e senza ma, e lasci la pratica del revisionismo storico ai manipolatori.

  61. Grazie Roberta per il tuo servizio civico che stai offrendo a queste persone, libere di sfogare la loro rabbia e frustrazione su un tuo post che manco riescono a comprendere. Infatti, se queste persone non potessero sparere minchiate a go-go sotto questo tuo post, non potendo farlo in altri posti, in particolare in quello dei loro rappresentanti/mandatari, soffrirebbero malamente e magari qualcuno potrebbe arrivare anche picchiare la moglie ed i figli. Invece grazie a te e al M5s tutti questi potranno sfogare la loro frustazione e così, una volta scaricata la rabbia contro di te ed il Movimento, eviteranno di farlo coi loro cari. Perciò a nome di tutti ti dico, grazie Roberta! Da oggi abbiamo un’altro servizio di pubblica utilità da offrire ai cittadini repressi ed ignoranti! Un abbraccio e non mollate!

    • detto da uno che al post precedente scriveva: ‘ahahahahahahahah…………ridicoli……………prrrrrrrRRRRRRRRRR!!!!!’
      fossi tu’ moje comincerei a preccuparmi e a chiamare il telefono rosa 😛

      • Caro Fred…era riferito alla richiesta di dimissioni e non certo a Roberta….

        P.S.: Roberta, un consiglio: cambia quanto prima il metodo per lasciare i commenti chiedendo un autenticazione seria…altrimenti ti ritroverai invasa da troll e cloni…

    • SI VERGOGNI
      LEI NON HA CONOSCIUTO LA GUERRA NE’ L’ORRORE E’ EVIDENTE.
      QUI SI PARLA DI ANTIFASCISMO E NON DI SCIOCCHEZZE DA SOCIAL NETWORK.
      REPRESSI? IGNORANTI A CHI? PICCHIARE LE FAMIGLIE?
      QUESTI SAREBBERO “I PARTIGIANI” DEL M5S? QUESTI SONO GLI ARGOMENTI?
      GENTE CHE INNEGGIA ALL’INSULTO E AL CORO DA STADIO.

      CI VEDREMO IN PARLAMENTO DICEVATE. SECONDO ME NON VI SEDETE NEMMENO DI QUESTO PASSO.

      ORDINE DEL GIORNO: SI DIMETTA.

      • l'”ANTIFASCISMO” come valore fondante di qualcosa, è una FOLLIA….il Fascismo aveva i suoi BUONI GENI molto indietro nel TEMPO, infatti……nella ROMA/ITALIA di Scipione e di Augusto, ad esempio, in Dante e Petrarca…nell’Umanesimo e Rinascimento come tentativi di Roma di svincolarsi dai suoi nemici ( il cristianesimo in primis)…..nel Risorgimento…nella prima Guerra Mondiale ( che qui qualcuno che non SA e NON capisce si è permesso di definire : un inutile macello)……STUDIATE , studiate…invece di APPIATTIRVI sulla MINESTRA che vi è stata elargita da CHI ha vinto la seconda guerra mondiale e vi tiene ancora SCHIAVI!….ONORE a llora a questa RAGAZZA (intendo Roberta Lombardi) che magari non completamente consapevolmente, ma che ha cercato di ristabilire un ATTIMO la CONCRETEZZA della VERITA’…..

        Ezio

    • Questa difesa dell’indifendibile e’ la migliore di tutte. Lo sai che posso andare sul Twitter di Bersani, per esempio, quando voglio e posso insultarlo per bene, con gusto, cosi’ non picchio mia moglie. hahahaha. Geniale. Grazie M5S salvatore dell’universo. La Sig.ra Lombardi chiaramente non e’ fascista, e’ solo malata della stessa ignoranza che molti avevano (a hanno tutt’ora) nei suoi confronti, sostenendolo. Poi e’ chiaro che nessuno si mette qui a dire “mi piace tantissimo la dittatura” 🙂 E’ il tono messianico, insieme ai metodi vecchi del “rimbalzo mediatico”, della smentita, quando in realta’ sappiamo tutti leggere cosa ha scritto. Inoltre, il motivo per cui aveva scritto quel post era in difesa cieca del leader, che aveva aperto ad un’organizzazione apertamente razzista e fascista.

      Dove sono i troll?

      • Mentre invece attaccare in massa su un blog personale di una persona che ha scritto un suo pensiero, condivisibile o meno, è cosa da altissimi democratici dell’era moderna.

        Quelli vittima del fascismo, siete voi, e state attuando in modo barbaro e senza senso. Bravi, complimenti, anche un po’ vigliacchi.
        Questo non è opprimere e svilire la libertà personale? Nel 2013 non si è liberi di esprimere una propria opinione sul proprio blog? Ah sì… chiaro… basta non parlare di alcune parole chiave, taboo, che decidete voi, democraticamente.

  62. il comunismo è morto e sepolto? ma dal vostro palco avete citato Enrico Berlinguer… se Lei è il nuovo che…”avanza”…

  63. Ottima premessa. Mi auguro che dopo tanta improvvisazione si sia resa conto che dal 15 marzo si siedera’ in un parlamento dove il suo comportamento, specialmente da capogruppo di un partito, avra’ riflessi su milioni di italiani. Le parole vanno pesate, sia durante la campagna elettorale sia dopo che si e’ ricevuto un mandato per rappresentare una parte degli italiani. Intsnto, mentre si ripassa la Costituzione, rilegga anche l’elenco di coloro che dal 1920 al 1943 sono morti per mano del Governo fascista

  64. Ciccio Ingrassia non fai ridere ! e nemmeno il tuo capo fa più ridere ! Eliminare la democrazia rappresentativa tout court è la chiave verso l’autoritarismo ed il vostro movimento è AUTORITARIO !

    Dietro Grillo e Casaleggio ,vi sono poteri antidemocratici che vi hanno incaricato di catalizzare la rabbia operaio ed anche di quella borghesia colipta dalla globalizzazione dell’economia mondiale .

    il blog del vostro rappresentante è un’indecenza .Punto e basta !
    Mussolini abbraccio il nazionalismo quando fu finanziato dalla massoneria francese nel 1915 per sostenere l’entrata in guerra dell’Italia (una macello inutile ) ed il suo programma del 19 venne realizzato ad arte per cercare di limitare la crescita socialista dopo la rivoluzione sovietica . Questa è la Storia . Tutte le misure sociali prese del regime furono intraprese per preparare la carne da cannone nel conflitto successivo .

    PS

    Quando comincerete il programma di depopolamento ?

  65. Gentile Roberta, non entro nel merito della piroetta retorica alla quale è costretta per cercare di raddrizzare un po’ una frase a dir poco sconsiderata (mi rincuora, comunque, che stia aggiustando il tiro), ma la preghererei di non incorrere nel vittimismo complottista berusconiano alla prima critica subita.
    Non è sempre e solo “strumentalizzazione”, suvvia, esiste anche il dissenso, eh?
    Può qualcuno muoverle un appunto senza che ciò rientri necessariamente nella stumentalizzazione?
    Questa è la rete, quella che voi tanto amate, qui c’è gente libera che scrive, come piace a voi.
    Non siamo mica tuttu giornalisti al servizio di testate facenti capo a lobby di mercato.
    Ci sono anche degli italiani, che magari non vi hanno in antipatia, pur non avendovi votato (ma anche sì), i quali hanno una formazione culturale antifascista, e quando leggono certe cose dissentono, semplicemente, senza appartenere a oscure logge staliniste di cospiratori che strumentalizzano ogni vostra virgola fuori posto.
    Con rispetto e facendole i mie migliori auguri di buon lavoro.

  66. Una pezza che è peggio della stupidaggine espressa .. un libro di storia no? cominciando con quelli facili ..come diceva Fantozzi.

  67. carissima… le parole sono come macigni e di parole pesanti ne ho ascoltate davvero tante da parte delle persone del vostro movimento. Assolutamente no comment sulla tua posizione “nostalgica”, in un paese dove l’apologia del fascismo è ancora pur sempre reato. La cosa si commenta da sola e a poco servono 4 chiacchiere riparatorie. “Chi non ricorda la propria storia è condannato a riviverla” disse Primo Levi. Era un riferimento agli stolti, a quelli che fanno finta di non ricordare e a quelli che distinguono tra un fascismo buono ed uno cattivo.
    Volevo anche approfinttarne dirti che i sindacati, che per voi rappresentano il becero ed il vecchio, esistono pure negli Stati Uniti. I sindacati vanno sicuramentre trasformati da centri di potere, in organismi di rappresentanza dei lavoratori. Ma non vanno “aboliti” come hanno detto Sai Baba e l’amministratore unico di M5s Casalegno, perché bisogna portare democrazia sul posto di lavoro, e non toglierne…. anche se mi rendo conto che per voi, pure la democrazia e becera anch’essa, ed è vecchia, tant’è che non eleggete organismi dal basso: esistono organismi elettivi per creare gruppi dirigienti?
    no. Esistono Sai Baba e l’amministratore unic Casalegno.
    … insomma, forse non mi stupisce molto che una persona che fa parte di M5S possa avere simpatie nostalgiche come le tue.
    Voglio anche dirti che i partiti in quanto tali esistono in tutto il mondo, e sono luoghi di democrazia in tutto il mondo, ove, al contrario di M5S la base elegge i propri rappresentanti.
    p.s.: vi voglio vedere quando si dovrà votare le leggi per di dirittti dei gay… il vostro “movimento” scoppierà come una bolla di sapone … perché tu non sei illuminata come i conservatori inglesi (che hanno votato a favore dei gay), tu sei fascista

  68. Può spiegarmi la tutela della famiglia fascista,ovviamente quella poi tradita dal fascismo storico?
    L’uccisione di Matteotti,le leggi razziali me le può spiegare dall’alto dello scranno a cui l’hanno mandata?

  69. la vostra cara e amata Rete vi si sta rivoltando contro? forse da domani imparerete a pesare le cazzate, perchè il controllo sociale non è vostra esclusiva, lo sanno fare tutti dietro lo schermo di un pc! sa cosa differenzia l’uomo dalle bestie? la neocortex, sostanzialmente il lobo frontale, che fa da filtro a tutti gli impulsi, sensazioni, emozioni, le rielabora criticamente ed impedisce che dalla bocca o peggio ancora dalla penna fuoriescano amenità come le sue…quindi, si ricordi…tra pensiero e bocca/mano c’è il lobo frontale, non un letto di ghiaia…

  70. Quando parlate di CPI sciaquatevi la bocca.

    E poi non preoccupatevi,metà del programma del M5S e’ identico al nostro,per cui volenti o nolenti non sfuggite.

    Chiedere la Nazionalizzazione della Banca d’Italia,riprendersi la sovranità monetaria,attuare un piano partecipativo dei lavoratori verso la loro azienda,sono proposte Fasciste,mettetevelo in testa.

    • E invece BCE, FMI e finanza che dettano l’agenda politica di un paese sono anticapitalismo allo stato puro.

      • lo faceva anche Ferrara di sviare una critica parlando d’altro….significa non sapere come replicare…ah, lo faceva anche il Nano…

  71. Quando parliamo di CPI facciamo una bella cagata . Quelli che hanno votato pdl e hanno rubato i soldi facendosi finanziare da peperino ma statte zitto emanuele che ultimo che ci ha provato stato appeso come un maiale con rispetto verso i maiali .

  72. Scusa, perfetto l’insegnamento della costituzione nelle scuole, ma poi il rispetto della stessa? Mi sembra che il contenuto di vari articoli della stessa sia messa in discussione dal portavoce del M5S (dato che Beppe Grillo non è un leader…), più precisamente, art. 67 , art. 21, art.39, art.49. Che poi dei restanti 135 articoli i partiti politici abbiano fatto strame, peste li colga, ma a me interessano anche questi 4.
    Una piccola domanda: quale è l’orientamento del m5s sullo ” ius soli”, non trattato nel programma ma di cui il “portavoce” ha parlatoin termini piuttosto oscurantisti? Sembra un problema minore, ma non può esserlo in un paese che ha quasi il 10% della popolazione proveniente dall’estero, inoltre è un indice della civiltà di un popolo.
    Ultima considerazione: se insieme a principi di socialismo, un partito (il fascismo) si presenta fin dall’inizio con formazioni paramilitari (le squadracce e i fasci di combattimento) , beh, quei principi si trasformano in slogan tanto falsi quanto ideologicamente incongruenti.
    ciao da un simpatizzante m5s che ancora non vi vota per mancanza di risposte su troppi temi importanti

    • ps: strame: erba secca,(in senso figurato uccidere ciò che prima era vivo), che può essere usata solo per fare i mattoni più infimi, quelli appunto di fango e paglia.
      Tra l’altro (e non a caso ho usato il termine), ci sono bei video in cui mussolini (con la m minuscola), fa bella mostra di sè facendo belle fascine appunto di strame.

  73. inoltre cito dal testo “incriminato”:
    Non sono i fascisti o i comunisti che ci hanno impoverito, tolto i diritti, precarizzato l’esistenza, reso un incubo il pensiero del futuro.
    Beh , forse in Italia i comunisti no (ma da altre parti si…), ma sicuramente in Italia i fascisti lo hanno fatto… e in tempi storici, mica al tempo delle guerre puniche… c’è ancora tanta gente vivente che può testimoniarlo…..

  74. Sembra che qualche italiano soffra di nostalgia per il periodo più nero della nostra storia. Che il M(5)S sia un remake del grande senso civico per lo stato ?

  75. sei immatura e contradditoria. berlusconiana, in pratica. se avete così tanta voglia di cambiare il paese c’è solo una scelta. votare la fiducia e sostenere il csx. ogni altra cosa è irrealizzabile e non prevista dalla Costituzione. ANDATE A STUDIARE DIRITTO PUBBLICO PRIMA DI SCRIVERE CRETINATE SU UN BLOG

  76. scusa, non mi è chiaro. Ti riferisci a quale ventennio? il primo o l’ultimo? perche pur se entrambi orribili, il primo mi sembra ancora più “orribilissimo”

    • Mah! Di qualsiasi ventennio si parli, sempre di fascismo si tratta. Io e mia moglie non riusciamo a capire dove fosse all’epoca l’alto senso dello stato e la tutela della famiglia (forse per scopi propagandistici si fingevano tali valori), invece ricordiamo bene che i nostri nonni furono presi a sprangate perché non la pensavano come il duce. La frase poco felice e apologica fa pensare che a qualcuno piacerebbe rivivere quei tempi anche se solo per un breve periodo, questo pensiamo. Ciao Alex.

  77. La mamma dei cretini è sempre in cinta…..ammiro i vostri sforzi ma credo che la nostra italietta li renderà piuttosto vani…..trovo infelice l’attacco rivolto a lei da gramellini su la stampa del 05/03, lo reputavo una persona matura…ecco perchè parlo di italietta e di sforzi resi vani….non mi resta che offrirvi il mio modesto appoggio, nonostante non abbiate avuto il mio voto alle elezioni ribadisco la simpatia che ho per il vostro movimento. In bocca al lupo e attenzione ai colpi bassi.
    Saluti

  78. da tutti questi commenti appare fin troppo chiaro che in italia l’ideologia fascista è ancora fortemente radicata.
    l’analisi fatta da Roberta è molto superficiale e denota almeno una scarsa conoscenza sia della storia che di cosa realmente accade nella nostra società.
    spero che Lei sappia sul ruolo che ora, che è stata eletta, le impone di saper rappresentare noi cittadini e che il suo dovere di “politica” è quello di fare sintesi, cercare quindi di risolvere i problemi di tutti i cittadini, quali essi siano.
    il Fascismo è ancora troppo vicino nelle nostre memorie e Mussolini viene ancora troppe volte ricordato per quello che di buono ha fatto. ma nessuno pensa che per una qualsiasi dittatura è fin troppo facile far cose buone e nascondere il suo aspetto più becero.
    io spero che il cuore di Roberta vada a tutti, e che la sua mente si liberi da idee confuse sia sul Fascismo che sui sindacati.
    Roberta ti faccio i miei auguri.

  79. Gentile qualunque cittadina, visto che il suo movimento non statutario ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione, sarebbe interessante conoscere il suo parere sull’art.67 e sul principio in esso contenuto.

  80. Non condivido assolutamente la sua posizione (considerazione “storica”) sul fascismo tantomeno quello squadrista del 1919!
    Mi auguro che arrivi una nuova smentita, questa volta dichiaratamente antifascista.
    In caso contrario spero vivamente che lei abbia l’onestà di ammettere la sua incompatibilità con il mandato di portavoce del movimento che (evidentemente per altre qualità) le è stato conferito.
    Mi auguro che scelga con serenità ma nell’esclusivo interesse del Movimento 5 stelle e soprattutto del suo elettorato.
    Penso che siamo tutti stanchi di continue distrazioni. C’è un programma elettorale da attuare.
    Saluti
    Luca

  81. sì ecco….sii chiara.. “Tutte proposte che poi Mussolini smentì già dall’anno seguente, in quello che fu un continuo delirio di contraddizioni. La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.”
    Potere che poi divenne dittatura in un crescendo di violenza. Fino ad arrivare al razzismo e la guerra.” che strano ? contraddizioni continue ? delirio? cambiare sempre carte in tavola, solo uno al centro, solo un partito al centro a decidere, un crescendo di violenza dapprima verbale, poi con esclusioni vergognose (negozi, cinema, luoghi pubblici vietati agli ebrei… ) poi le manganellate, le orecchie passate sotto il ferro da stiro, gli scalpi, le torture, le donne violentate, la deportazione, infine la resezione di una razza, dei gay, dei dissidenti politici… Poi, là nelle montagne si allenavano tanti giovani incazzati, e qualche donna coraggiosa li nascondeva. Non c’era piu’ nulla da perdere ormai… se non la libertà. Vi ricorda qualcosa ? a me sì.

  82. Its like you learn my mind! You seem to grasp so much approximately this,
    like you wrote the book in it or something.
    I think that you just could do with some percent to pressure the message house a little bit, but other than that,
    that is wonderful blog. An excellent read.

    I will definitely be back.

  83. Io mi vergognerei, mi dimetterei, andrei a scuola. Ieri, nel sentirvo dibattere di assistenti parlamentari, ho rivisto tanti piccoli Mastella. Che delusione! Vi conviene votare una fiducia ora, perchè col cavolo che altri fessi vi rivotano.

  84. Questo movimento è morto prima di nascere. Io,che ho il senso della Democrazia nel sangue,respingo con tutte le forze l’idea grillesca di abbattere i partiti perchè essi stanno a rappresentare la garanzia della DEMOCRAZIA(parola deliziosa e sublime).I partiti possono avere tutti i difetti di questo mondo ,ma danno la possibilità ad ognuno di noi di identificarci in essi per le nostre idee. Il pensiero delirante di Grillo mi fa paura: il potere assoluto del suo movimento! No,non riusciranno in questo intento criminoso! Ci opporremo,anche con la forza,se necessario,ma il Parlamento Italiano,luogo della DEMOCRAZIA,orgogliosamente,deve essere variegato,ci devono essere rappresentate tutte le anime. Preferisco una democrazia imperfetta piuttosto che una dittatura perfetta.

  85. Provengo da una tradizione famigliare e da una militanza di sinistra. E trovo ridicola questa strumentalizzazione.
    In questo paese ci sono temi che non possono essere nemmeno sfiorati che si levano immediatamente le voci di un perbenismo integralista che non è inquisitorio solo perché dell’Inquisizione non ha i potenti mezzi.
    Il fascismo è uno di quei temi.
    Come se ventanni della nostra storia, con un consenso popolare innegabile non possano, per definizione, aver avuto anche aspetti che a distanza di 80-90 anni possono essere guardati con distacco e attenzione scevre da pregiudizi ideologici.

    E’ la cosa peggiore della nostra “sinistra” questa. Ipocrisia e grettezza mentale, nessun senso della storia, riscrittura della realtà in chiave ideologica sempre e comunque.

    Per sentirsi di “sinistra”, in mancanza di un berlusconi qualsiasi, devono rifarsi a cose del passato. Perchè nel presente, l’unica cosa sinistra che hanno è l’aspetto, a volte.

    In bocca al lupo per questa esperienza. La gente è con te.

  86. Tutto quasi accettabile a parte il fatto che vi lasciate soggiogare da un personaggio che decide per voi in tutto e per tutto. Noto alcune somiglianze con un tizio pelato di qualche anno fa… Voi no? Inoltre: dire con semplicità disarmante che casapound ha SOLO mantenuto gli aspetti folcloristici (compresi ideologie razziste e spranga iole come li definisce lei) del fascismo mi sembra alquanto irrispettoso verso chi per l’antifascismo e la nostra Costituzione ha buttato il suo sangue( donne e bambini compresi)… Si faccia un profondo esame di coscienza

  87. strumentalizzati?
    Ma per favore,
    la rete-la vostra rete, quella alla quale ricorrete per fare giusti sondaggi-ha detto la sua.
    Prenderne atto, e scusarsi, sarebbero le due cose da fare.
    Prima di tornare a studiare storia, e prendere il propri incarico con un po’ più di serietà.

  88. Quando pensate di incominciare a dire e farequalcosa di politicamente corretto che mi faccia sentire orgoglioso del voto che ho espresso.diamoci una mossa fate volare il cervello si può e si deve fare di più.stupitemi

  89. Ridicolo il contenuto. Pateticala forma espositiva. Immagino il testo della sua prima proposta di legge, per l’attenuazione della grammatica.

  90. Gentile sig.ra roberta vorrei solo dire che, anche per una come me che sostiene il movimento 5 stelle da diversi anni, indigna molto vedere e sentire riportata un frase, anche solo di analisi storica, che, in qualche modo da una nota di positività al FASCISMO.
    Tutto ciò che il fascismo ha fatto di positivo è stato sicuramente oscurato dai modi in cui è stato ottenuto VIOLENZA INAUDITA, mi sento di dire che per arrivare al suo scopo (dittatura),mussolini avrebbe detto, sottoscritto e fatto qualunque cosa (pensiamo a Matteotti) Gli ideali, purtroppo utili per accalappiare i creduloni, vengono rapidamente dimenticati.come viene scritto nella prefazine contenuta dal sito da lei consigliato.R.Benigni in un suo spettacolo, credo del ’95, aveva ridicolizzato il recupero della figura di mussolini dicendo è come se parlassimo bene dell’idraulico che ci ha stuprato la moglie ucciso la nonna …però e stato in grado di aggiustare molto bene la nostra lavatrice. Considero anche che pensare a sprangate e pestaggi come folklore è il modo migliore per perdere credibilità.
    claudia

  91. Cara Roberta, prima di tutto un grande in bocca al lupo. Ho letto le pagine del tuo blog riguardo ai sei anni della tua attività nel Movimento, io mi sono iscritto e ho cominciato a seguirlo sulla rete la sera di S.Giovanni dopo essere stato a contatto con quella marea di persone pacifiche e fiduciose che si possa realmente cambiare le cose nell’interesse della nostra Comunità Italia. Sul 1919 hai ragione sul fatto che il fascismo tradì i suoi stessi principi ma se qualcuno pensa di fare inopportuni paragoni avrà senz’altro la possibilità di ricredersi. Buon lavoro!!!

  92. Cara roberta ma porca paletta perchè aprire bocca e dire queste stronzate? vuoi seguire l’esempio dei tuoi predecessori? tipo sfigati o choosy, non sarebbe meglio non parlare?

  93. Se considera il fascismo morto e sepolto, lo lasci stare e si richiami ad altri modelli. E faccia il favore di non parlare in politichese e di strumentalizzazioni:ho votato M5S per non dover sentire più roba del genere.Grazie

  94. carissima capo-gruppo pro-tempore, meglio studiare la costituzione. Per scoprire che ancore oggi (pensa un pò ) l’aplogia di fascismo è reato GRAVE. Ma non è colpa tua se non lo sai, sicuramente la colpa va ai tui docenti che non hanno svolto il programma scolastico. Ma quello che più mi terrorizza (si proprio così) di te e dei tuoi amichetti 5s, è il chiamarsi cittadini. Sempre il libro di storia (meglio leggerlo può essere utile) mi dice che si chiamavano tra loro cittadini (proprio come voi pensa un pò) Robespierre, Marat, Danton & company, dovresti sapere come finì: la sospensione delle libertà e la ghigliottina per tutti belli e brutti, buoni e cattivi, nobili e miseri, parlamentari e lavoratori ecc. ecc.
    Non chiedermi, tu e i tuoi, la fiducia non la meritate!

  95. Se lo faccia dire da un giovane precario laureato in storia (due lauree) che usa la rete, proprio come piace a Lei: dia una PROFONDA ripassata alla storia d’Italia, proprio ora che è chiamata ad un compito così alto. Se vuole l’aiuto.

    E pure entrando nel merito, Se lei non capisce che il programma del 1919 è il preludio del fascismo allora siamo messi peggio di quando c’era Berlusconi.

    Il comunismo è una teoria economica. In quanto teoria non muore nè vive: si applica o non si applica. Il partito comunista italiano, invece, è morto nel 1989-92.

    Mi fa rabbrividire una frase in cui si mettono fascismo e comunismo sullo stesso piano. Mi ricorda un bel pezzo di “Ecce Bombo”. Lo ha visto?

    Viva la resistenza. Viva il socialismo. Viva il 25 Aprile. Viva la libertà.

    Lei non mi rappresenterà MAI.

    • E viva Marx, viva Lenin, viva Mao Tse Tung non ce lo metti?

      Il fascismo è di origine socialista. Nessuno dice “ci piace”, semplicemente che CP poteva fare come la fiamma e prendere spunto dagli albori, invece ha dentro il solito Iannone.

      Revisionare il comunismo totalitario merita un bel viaggio in Russia.

      • Caro Pierluigi.
        Come dicevo il comunismo è una teoria economica. Lei forse si riferisce ai vari partiti comunisti, che sono invece gruppi di potere che hanno provato con diversa fortuna ad applicare una teoria. Sono due aspetti distinti. Il primo merita un’analisi filosofica, il secondo un’analisi storica. Dire che “il comunismo è morto” non significa nulla, perché le idee non possono morire.

        Ragionando dal punto di vista storico quello che le posso dire, piuttosto, è che il partito comunista, in Italia, non ha mai messo in pratica nessuna dittatura e ha contribuito con sforzi enormi alla liberazione del paese e al suo reinserimento nel novero dei paesi civili e democratici, scrivendo la costituzione (che tanto viene rivendicata), dando il voto alle donne e promuovendo un importante avanzamento dei diritti civili. Il Partito Nazionale Fascista, invece, ha fatto un colpo di stato, ha predicato e praticato l’assassinio come strumento politico – già dal 1919 – e ha portato il nostro paese al fianco dei nazisti. Non direi proprio che i due partiti abbiamo compiuto la stesse operazioni e meritino di essere accostati nella stessa frase e anche operando per ragioni di tempo e spazio una grossa semplificazione – che comunque oggi va per la maggiore – ci troviamo di fronte a differenze enormi.

        Poi quello che hanno fatto i comunisti cinesi o russi andrebbe chiesto ai cinesi e ai russi…. ma che pressapocaggini sono?

        È stato Berlusconi, che aveva bisogno dell’MSI-AN, a promuovere questa teoria del “sono tutti uguali”, “i morti vanno tutti rispettati” etc etc e poi si è finiti con l’On. Lombardi che dà per assodato il trapasso di entrambe le ideologie: roba vecchia che genera solo divisioni.

        Mi fate paura.

      • questa poi, non si può proprio leggere.
        ma tu studi su wikipedia vero? e magari da li ne fai pure un riassunto, che magari c’è scritto troppo.

        non guardare solo le figure leggi….. magari impari qualcosa.

  96. A Robè stacce!!! sei na fascistona. stacce che c’è de male!! ognuno la pensa in modo diverso, tu la pensi cosi…allora stacce e pigliate tutte ste critiche.
    ma in fonno che te frega….mo stai al potere….c’hai li sordi….che te frega..pigliate sti vaffa e stacce. ce vorremmo sta tutti noi ar posto tuo.

  97. Cara Roberta, condivido in parte le tue parole coraggiose. Consentimi di dirti che il giudizio su Casa Pound è troppo severo. Per quel che attiene al Fascsismo è indubbio che il “primo” Fascismo ebbe intuizioni straordinarie e aspetti molto interessanti (di cui non si parla per paura) che riprese nell’ultimo periodo della RSI. Oggi l’Italia è matura e ferma restando la condanna assoluta per ogni forma di dittattura (anche quelle comuniste) e discriminazione, dobbiamo superare l’antifascismo come religione nazionale escludente che ha diviso e seminato odio, non certo per sposare l’autoritarismo ma per costruire una unità di Popolo lontana dalla divisioni che hanno giovato a molti . Questa è la strada indicata da Grillo (in questo senso ha dichiarato che “.. l’antifascismo non mi appartiene..”) e noi lo seguiremo fino in fondo! Avanti quindi e buon lavoro !

    • bello Pa, ma che stai a di, ma stai a legge quello che hai scritto?
      ma te senti quanno parli?
      il fascio è stato dall’inizio violento e le intuizioni straordinarie, come dici tu, servivano solo ad avere il consenso popolare. ma per favore. apri quei bei occhietti foderati de prosciutto.
      ogni dittatura, in ogni sua forma, ha intensi risvolti sociali, necessari ad avere le masse dalla propria parte, solo così possono sopravvivere. o tu hai notizie di dittature osteggiate dal popolo, se non alla fine del loro percorso?
      Paolo, e tutti voi che ancora cercate bel buono nel marcio pudrescente delle dittature, usate quel poco cervello che vi è rimasto ed evitate queste ridicole esternazioni che offendono solo la memoria di chi, in ogni modo, è stato vittima delle dittature. persone che hanno perso la libertà, ogni diritto ed infine la vita stessa, in nome di cosa…..ma di cosa se non la becera follia di un insulso gruppo di uomini che poco hanno ed hanno avuto a che fare con il genere umano. cosi allora e cosi oggi ogni forma di violenza, minima che sia va osteggiata e ripudiata.

      quindi caro Paolo, e cara Roberta, pensate bene quando pronunciate la parola Fascismo

    • a me invece vengono i brividi a leggere questo commento, assolutamente in disaccordo. L’antifascismo è e deve restare un valore e un sentimento imprescindibile per uno Stato che si voglia definire democratico. Non ci siamo proprio.

  98. nessuna strumentalizzazione mi pare, anzi dovrebbe dimettersi immediatamente. qui si tratta di ignoranza storica bella e buona con una dose pericolosa di superficialità. Nel 1919 i sansepolcristi partivano da un’etica che metteva la forza e la violenza come pratica e filosofia della quotidianità. mio nonno era un marcista e so bene di cosa si tratta, da qualche parte ho anche le foto di fascisti che ridono dopo aver decapitato un abissino. italiano brava gente! seguo da anni le idee del m5s e mi trovo allineato su tav inceneritori energia economia e molto altro, ma questa sua presa di posizione mi allibisce e mi vergogno di avervi sostenuto. il fascismo del terzo millennio è un po diverso ma quello che è l’istinto di base è presente ora come lo era prima del 1919 e la violenza si pratica in maniera differente. non serve una camicia nera per esercitarla. Tuttavia visto che a seguire un comico c’è abituata le consiglio la visione di ‘la marcia su Roma’ di Dino Risi, c’è tutto il folclore che le fa tanto ridere.

    • La strumentalizzazione c’è, l’articolo è in stile calzino di Mesiano. Se non ci fosse strumentalizzazione avrebbero tirato fuori questa storia 1 mese e mezzo fà. Nessuno è fascista qui, si rinfaccia semplicemente la provenienza socialista di quell’ideologia, non pervenuta in CP.

      • Anche l’abolizione del sindacato proposto dalla cittadina Lombardi è di provenienza socialista?
        Manco riforma, proprio abolizione!

  99. ma la signora deputata lo sa cosa facevano i fasci ai contadini che scioperavano? lo sa perchè il re ha avuto piacere di nominare il caro benito a capo del governo? le scuse sono peggio dell’offesa per chi ha a cuore i fondamenti democratici del nostro paese e suggerirei, assieme allo studio della costituzione che male non fa, di fare un ripassino di storia.

    • L’abolizione del sindacato non è proposta in quanto “strumento che ostacola lo strapotere del padrone e favorisce lo sfruttamento del proletario”. L’abolizione è proposta in quanto scatola ormai vuota e macchina burocratica che ha interesse solo ad autoalimentare se’ stessa anziché tutelare realmente gli interessi dei lavoratori. tant’è vero che i sindacati non si sono mai preoccupati di dare una voce e una tutela ai lavoratori precari, e tant’è vero che quelli della Fiom sono visti come dei pericolosi sovversivi dalla sinistra non radicale.

  100. Mamma mia… Speriamo che gli eletti non siano tutti come lei… La toppa è terrificante! Ancora peggio dell’inutile, oltrechè stupida, affermazione che l’ha causata. “Ricordiamo che il M5S ha nel programma l’insegnamento della costituzione”. Ecco, cominci adesso a studiarla! Scenda subito dal piedistallo e ammetta di avere sbagliato. Fa una figura decisamente migliore. Altrimenti sembra uno di quei vecchi politici, sa quelli che avete mandato affanculo? Uno di quelli…

  101. Pensiamo all’Italia del 2013, dove c’è un gruppo di tizi usciti dal nulla, scesi a Roma, che non hanno idea di cosa voglia dire non avere vincolo di mandato, che non hanno idea di quanto serva a questo paese un governo, che hanno un padrone che detiene il simbolo e gli vieta di parlare, che sono stati eletti senza che nessuno li conoscesse e faranno i parlamentari senza che nessuno abbia idea di chi siano. L’Italia 2013 è un puttanaio. Forse meglio parlare di fascismo.

    • Uscita dal nulla sarà sua sorella. Continui a votare D’Alema, che è conosciuto, molto ben conosciuto. Lei conosce il 340esimo eletto del PD alla camera? Tutti? Tutti bravi? Ieri a piazzapulita una figura meschina, a sostenere che un parlamentare senza 5000 euro netti più diaria non campa. Vergogna.

  102. tutto ciò che non capisco non amo tutto ciò che non amo lo sento distante robertaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  103. Pingback: Sconsigliato a chi ha votato M5S | Ufficio Reclami·

  104. Chi di web ferisce di web perisce…
    Sia seria, faccia come succede nelle democrazie evolute, si dimetta.
    Non mi faccia pentire di avervi votato sperando nel nuovo anche nello stile che, a giudicare da quanto ho letto finora, scarseggia.
    Quando si sbaglia e, questo non è un errore di poco conto, si paga, ci si mette da parte, per il bene di tutti. Anche dello stesso M5S che da oggi sarà guardato diversamente da come vuole apparire e, la sua permanenza in un ruolo pubblico e importante come quello che le hanno affidato,potrà solo nuocere.
    A essere sincero poi, certi commenti di suoi sostenitori, hanno un vero e proprio stile fascista. Non accettano il dissenso, insultano, minacciano.
    Mi aspettavo maggior equilibrio da una forza politica nuova che vuole cambiare il paese in meglio. E, anche un maggior equilibrio da parte dei suoi componenti.

  105. Cara Robertina, se tu stai scrivendo i tuoi “pensierini” in tutta libertà, lo devi anche a “COMUNISTI” che si sono sacrificati subendo le peggiori torture e carneficine !!!
    In ogni città, in ogni paese, in ogni bosco o campagna italian scorre sangue comunista versato proprio da quelli che secondo Te avevano “un alto senso dello stato” !!

  106. Pingback: Strumentalizzazioni » Piovono rane - Blog - L'espresso·

  107. Sì, però la difesa non è storiograficamente perfetta, visto che fa riferimento al manifesto del 1919, quando è evidente che il post incriminato si riferiva piuttosto al fascismo maturo nel periodo del consenso di massa.
    (cit.)

  108. Fascismo, comunismo, non c’è nulla da fare, gli italiani sono divisi in due categorie e non troveremo mai un punto in comune se non superiamo queste due ideologie di merda, entrambe MORTE e SEPOLTE.
    NO, non si può fare uno stato fascista e, NO, non si può applicare il modello comunista. Quindi che facciamo? Ci si fa la guerra ideologica da qui fino alla fine dei tempi perchè non si possono dimenticare queste due correnti politiche..
    Gli Italiani non vogliono Berlusconi, non vogliono Bersani, nè Vendola, nemmeno il movimento 5 stelle o Casapound.. Gli italiani vorrebbero un politico a testa che gli dica quello che vogliono sentirsi dire, così saremo tutti felici.
    Che ci sia un esponente di destra, di sinistra o un semplice cittadino, saremo sempre punto e a capo, qualcuno avrà le idee diverse dalle nostre e per questo non merita di governare.
    Questa è la democrazia che molta gente vorrebbe avere.. Gettate la spugna tutti e lasciate fare il lavoro del movimento al movimento e degli altri partiti agli altri partiti. Ci sarà sempre qualcosa da commentare, da combattere e da rivoluzionare. Allorchè agirete con il vostro voto.

    • Gli italiani vogliono un governo serio, fatto da gente seria ed equilibrata. Gli italiani vogliono vivere finalmente in un paese normale, come tanti altri paesi europei perchè noi siamo un paese europeo, no?
      Gli italiani, quelli che hanno votato 5S come la sottoscritta, lo hanno fatto sperando in una ventata d’aria fresca e, magari, pensando di creare uno stimolo in più per rinnovare la “partitica”. Non mi aspetto di avere un leader personale, vorrei solo equilibrio al potere. Equilibrio che si renda conto che 16 milioni d’italiani hanno serie difficltà economiche, che il 40% dei giovani non ha un posto di lavoro, tra cui la sottoscritta. Non me ne frega niente di sentire questi discorsi duri e puri che fa Grillo. Mi aspettavo una maggior flessibilità, la possibilità di avere subito un nuovo governo, senza Monti e senza Berlusconi tra le palle. Mi aspettavo un altro linguaggio, un altro modo di agire, più sensibilità verso i problemi delle persone. Purtroppo, come dice quel vecchio adagio, il buongiorno si vede dal mattino e già vedo che le cose non si mettono affatto bene. Mi pento di aver votato 5S. Spero a questo punto in nuove lezioni in tempi rapidissimi in modo da non incorrere di nuovo nell’errore.

      • e…….anche qui sono d’accordo anche se, e non ho nessun timore a dirlo, non ho votato M5s, e non l’ho fatto perchè non ripongo alcuna fiducia nè in Grillo che a modesto mio parere, avrebbe fatto meglio a continuare a fare quel che ha sempre fatto e ancor meno nell’altro che per me è un autentico signor nessuno.

  109. Mi incuriosisce sapere, gentile cittadina Lombardi, perché comunismo e fascismo sarebbero morti proprio in Italia “da almeno trent’anni” (cosa è successo nel 1983?).
    Sono sinceramente molto curioso.

  110. carissima Roberta, come inizio è molto incoraggiante.
    credo che aspettiamo tutti una tua replica, magari seguita da una chiara presa di posizione cosi da capire come la pensi veramente, visto che ti abbiamo eletta.

    in alternativa……VATTENE sei licenziata

  111. a Paolo ascolta me: EMIGRAAAAAAA!!!!! tu e roberta andate a rovinare altri posti che sò marte… no è troppo vicino meglio alpha centauri… vi aspettano con gioia.
    E pensare che dovreste essere il nuovo che avanza… ORROREEEEE!!!!
    Voglio il vecchio che fa meno danni. Almeno mi garantisce la libertà di espressione e di comprensione grazie ai giornali, allaTV, oltre che al vostro feticcio web. Ma soprattutto il vecchio non si chiama tra loro “cittadino” come Robespierre nel terrore francese, con ghigliottina al seguito…meditate gente… meditate…..

  112. A me sembra che la dott.sa Lombardi stia cercando (invano) di recuperare dove recuperare non si può. Mi sembra chiaro quanto ha scritto nel suo blog. Io non voglio essere rappresentata da una persona con questo tipo di ideologia. Il fascismo non può essere giustificato in nessun momento della sua esistenza, tra l’altro, per inciso, la sua apologia è un reato previsto dalla legge italiana, ce lo siamo dimenticati? Se queste volevano essere scuse non hanno funzionato. Molti gradirebbero le sue dimissioni, io, al suo posto, ci penserei.

    • Ma dai vengo anch’io, a che ora ci troviamo? lancio un’ideona andiamo davanti a casa della Roberta Lombardi?

  113. La Storia è una cosa abbastanza seria, per le chiacchiere ci sono i bar. (Per cominciare le consiglierei un George Mosse, un paio di De Felice ed una decina di Emilio Gentile, probabilmente li troverá nella biblioteca della Camera, buona lettura!)

  114. Vedete bene come, su questo Blog, si attuino comportamenti di tipo squadristico on-line, via web, dei sostenitori della Sig.ra Lombardi: uno parla apertamente, con nome e cognome, critica forte, usando il loro linguaggio (questo che sto usando qui ovviamente NON E’ IL MIO…), ed ecco che ti mostrano alla berlina, con tanto di qualifica, indirizzo, luogo dove cercarti ecc.
    FDLV dovrebbe sciogliere il suo acronimo prima di chiedere a un libero cittadino di “sgombrare il campo” con le critiche NEL VOSTRO STILE (ma ovviamente con altri contenuti) su un sito pubblico che invita appunto al confronto e al dibattito.

    Caro FDLV la invito a iscriversi all’Università di Tor Vergata, forse imparerà la lingua italiana e, soprattutto, a esercitare un po’ più di capacità di (auto)critica e di giudizio.
    Quanto all’estero, sto cercando di diffondere note critiche sul M5S in tutta Europa, che ancora non vi conoscono, purtroppo. Ma vi conosceranno presto come il fenomeno più effimero della nostra storia repubblicana.

    • “Vedete bene come, su questo Blog, si attuino comportamenti di tipo squadristico on-line, via web, dei sostenitori della Sig.ra Lombardi: uno parla apertamente, con nome e cognome, critica forte, usando il loro linguaggio (questo che sto usando qui ovviamente NON E’ IL MIO…), ed ecco che ti mostrano alla berlina, con tanto di qualifica, indirizzo, luogo dove cercarti ecc.”

      Prof. Quintili, quei dati sono… PUBBLICI! Lo riesce ad accettare e metabolizzare questo semplice concetto? UNA ricerca su google, PRIMO risultato, INTESTAZIONE… caspita! Sono proprio un hacker! Ho infranto i massimi sistemi di sicurezza d’Italia per incollare dei dati presenti IN CHIARO. Io li ho solo riportati, asteriscando anche, se non se ne è accorto. Invece da dove li ho presi, sito della sua facoltà, sono senza asterischi… capisce? Quindi non attacca, le ripeto.
      —-
      FDLV dovrebbe sciogliere il suo acronimo prima di chiedere a un libero cittadino di “sgombrare il campo” con le critiche NEL VOSTRO STILE (ma ovviamente con altri contenuti) su un sito pubblico che invita appunto al confronto e al dibattito.

      E, di grazia, Prof., come una normale persona che non l’ha mai letta in vita sua può capire che è “NEL VOSTRO STILE ” ? Me lo spieghi, anche filologicamente, sintatticamente e grammaticalmente. Magari solo a me è sfuggita la critica, molto fine a livello di meta-linguaggio, che lei ha fatto.
      A me sa tanto, invece, che lei ieri sera era tutto inviperito e senza pensare ha vomitato montagne di bile, offese ed insulti su una persona, sul SUO BLOG PERSONALE!!! CAPISCE? Io sarò squadrista, ma lei manco i ragionamenti logici segue, cacchio!
      ——
      “Caro FDLV la invito a iscriversi all’Università di Tor Vergata, forse imparerà la lingua italiana e, soprattutto, a esercitare un po’ più di capacità di (auto)critica e di giudizio.
      Quanto all’estero, sto cercando di diffondere note critiche sul M5S in tutta Europa, che ancora non vi conoscono, purtroppo. Ma vi conosceranno presto come il fenomeno più effimero della nostra storia repubblicana.”

      Se questa è la media del parco professori che offre Tor Vergata, sarebbe più un danno per la mia persona e per la mia formazione personale, che altro. Ma son sicuro che la maggioranza dei suoi colleghi si dissocerebbe dalla sue parole insulse e offensive (“NEL VOSTRO STILE”… è il miglior miglior mirror climbing del 2013, davvero!). Vuole scommettere? Io, intanto mi son salvato gli screenshots dei suoi messaggi di ieri, giusto così, perché conosco le persone come lei… le fiuto a naso.
      Ecco, faccia così, eviti di spargere letame anche all’estero, le posso dire per esperienza personale, che tolti i paesi mediterranei, a queste cazzate che le propina, non chiede nessuno… ma già lei è un Prof. io non so un cazzo, che ne posso mai sapere?
      —–

      Se vuole continuare a sprofondare nel ridicolo, avendo anche il coraggio di controbattere con stupide scuse come “NEL VOSTRO STILE”… continui pure, le ripeto, scripta manent, la gente giudicherà da se.

      • A complemento della bella sinossi dei miei interventi su questo Blog, fatta dallo squadrista FDLV (che affiggerò in Facoltà, per tenere i miei studenti il più possibile lontani dal CANCRO intellettuale M5S), aggiungo la seguente nota storica, ad appendice dei commenti sulle castronerie della Lombardi, già pubblicata a commento dell’altro messaggio “Italia sotto formaldeide” (di analogo tenore):

        Ecco, Vedete? la Sig.ra Roberta e la Sig.ra Giovanna scimmiottano maldestramente il sig. Berlusconi che tutti conosciamo: “il fascismo non è poi tutto male, ha fatto ANCHE cose buone ecc. ecc.”. LA PEGGIOR SPECIE DI QUALUNQUISMO INTELLETTUALE, che pretende di proporsi come “nuova politica”.
        Da oggi in poi tutto ciò che si spaccerà come nuovo o “-anti” qualcosa, va riportato al bel VAFFA che questi signori e signore conoscono bene.

        Una nota di storia. Per giudicare del SENSO di un processo storico, di un movimento, di un partito politico del passato occorre prendere non le parti (questa o quella “cosa” particolare, buona o cattiva che sia) ma il tutto, l’esito, la fine, la sua conclusione. Da questa e in funzione di questa fine è possibile giudicare il SENSO delle parti. E il fascismo, come fenomeno storico dotato di un SENSO, è stato la terribile scelta razzista, la guerra in Russia, l’alleanza con Hitler, Salo’, Marzabotto… che altro dobbiamo aggiungere, care Signora Lombardi e Giovanna ? Tra un urlo grillesco e l’altro, dedicatevi un p’ di più a coltivare la vostra ragione… che tanto vi manca.
        Ma vedrete, una risata anti-grillesca a breve vi sommergerà!!!

  115. gentile Roberta,come cittadino della Repubblica italiana,vorrei che fosse molto più chiara e decisa sulla sua analisi del periodo fascista e post-fascista non metto in dubbio la sua buona fede ma vorrei ricordarle che questa costituzione non ammette filosofie e demagogie sul fascismo la storia,di questo cancro non lascia,e non può lasciare riflessioni di merito,se non quello della devastazione!!per cui come ex attivsta e simpatizzante del M5s,ma radicalmente antifascista,le chiedo di chiarire gentilmente senza se e senza ma,perchè onestamente .e personalmente nonabbiamo nulla in comune con casapound,e con i destrorsi nazionalistici,grazie

  116. Quindi il punto è che Casapound va bene perché non sono fascisti ma solo razzisti e sprangatori?

  117. Profondamente pentita di averle dato il mio voto…non è in atto alcuna strumentalizzazione, dovrebbe studiare la storia italiana invece di parlare a sproposito. Visto che è una delle mie dipendenti, vorrei vedere le sue dimissioni..ma forse non è cosí diversa dagli altri suoi colleghi.

  118. La pezza più grossa del buco: i fascismi italici han diverse forme e non sono morti, di certo non 30 anni fa, quando semmai fini il comunismo filosovietico, ma di certo quello italico di “comunismo” era diverso e sepolto tempo prima, con la dipartita di quella brava persona di Berlinguer.
    Continua nel solco filofascista: non riesce a dir nulla contro e quando ci prova deve metterci contro pure i “gomunisti”.
    Piuttosto in quanto una delle uniche due cariche del 5S riconosciute dal popolo italiano ci spieghi perché il vostro portavoce riesuma programmi e discorsi di Mussolini e Hitler senza prendersi nemmeno la briga di cambiare la firma a fondo pagina.
    P.le Loreto attende.

  119. Non c’è un fascismo buono e uno cattivo, c’è il fAscismo, punto. Credevo che il dialogo fra Grillo e casapound fosse solo un incidente di percorso,invece vedo che si continua a perseverAre. da vostro elettore, credo siano opportune le dimissioni, in quanto il Suo pensiero non rappresenta affatto quello dei vostri datori di lavoro, ovvero i cittadini. in periodi di recrudescenza di ideologie tanto nefaste, lasciare il suo ruolo darebbe certamente chiarezza sulla posizione del movimento tutto. Diversamente, avrete un voto in meno(il mio)ma credo anche quello di molti altre persone sinceramente democratiche.

  120. Nel 1983 eravamo nel pieno folklore dei NAR, dove la gente si divertiva a saltare sulle bombe. Insegnare la Costituzione per poi non rispettarla o volerla stravolgere come state tentando di fare è solo una pezza per giustificare le pulsioni autoritaristiche del vostro disegno.

  121. Gentile Roberta, sono io ad essere inorridito. Sono anni che mi sbatto per il Movimento Cinque Stelle e sono costernato ed incavolato per la replica che è ancora peggio della prima affermazione. Sono profondamente antifascista. Non c’è nulla da riabilitare ma solo da condannare nel fascismo. Si ascolti la replica di Benigni all’affermazione del Berlusca. I casi sono due: o prova a rimediare consigliata da qualcuno che la può aiutare, dichiarando le sue più profonde scuse per la sua affermazione, dopo essersi letta almeno tre libri di storia sul fascismo, o si dimette in quanto la stragrande maggioranza degli elettori del Movimento è inorridita dalle sue affermazioni. C’è anche una terza strada: rimane al suo posto senza commentare, adducendo la tesi del complotto, non mi avete capita ecc… ma puzza di vecchio…. vecchio…. vecchio….
    E poi, qui in Italia, mettere sullo stesso piano Fascismo e Comunismo, ma va la.

  122. Analisi precisa e corretta, lo dico da pronipote di partigiani, partigiani veri che hanno passato anni in carcere o in montagna. Purtroppo la maggior parte della gente vuole solo frasi da bar e per questo vieni insultata e denigrata. Insegniamo a ragionare e non a sputare sentenze. Aggiungi per par condicio che anche il comunismo è stato un movimento sorto per dare speranza alle classi lavoratrici sfruttate, aveva un’altissima idea dello stato e mirava a migliorare persone e società, poi è diventato un totalitarismo terribile e assurdo.
    Continua così Roberta, proviamo a rompere questo muro di superficialità, gusto per la contrapposizione da stadio e profonda ignoranza.

  123. Pingback: Strumentalizzazioni | opinioni interessanti·

  124. Pochi mesi fa un appartenente a Casapaund a Firenze ha sparato e ucciso 2 persone di colore e ferite altre! Non ci può essere spazio per queste persone, si potrà dire che i politici di destra e sinistra hanno rubato entrambi e sono uguali ok, ma non ci sto al gioco di dire che l’ideologia di destra è paragonabile a quella di sinistra

  125. Si vergogni delle cose che ha scritto….le ricordo che lei siederà in parlamento grazie a quelle persone che hanno dato la vita per difendere i valori della democrazia in Italia calpestati da quel regime fascista che lei oggi giustifica. Le ricordo che il Comunismo non è morto è vivo e vegeto dal 1926…e mentre di voi tra qualche anno non sentiremo più parlare….le posso assicurare che tra 100 anni il Comunismo vivrà sempre negli ideali delle persone libere…se ha un po di dignità dovrebbe dimettersi…,,,

    • Ciao Mario, io sono d’accordo su quanto dici ma solo in parte.
      Il fascismo e il comunismo sono la stessa merda, se no parla di socialismo al massimo. E poi scusa, hai mai provato il comunismo sulla tua pelle? probabilmente no perchè sei italiano e i tuoi nonni ti raccontavano di quanto fosse ingiusto il fascismo e quindi giustamente la pensi così, ma ti posso garantire che il comunismo era la stessa porcheria. i totalitarismi sono sempre una condizione nella quale una buona fetta della popolazione soffre e vien vessata. buona giornata

  126. Strano modo di ‘scusarsi’.
    Arrogante come una vera Berluschina, direi!
    Ma le costa così tanto dire ‘mi dispiace’? Cercare, serenamente, di analizzare l’abominio culturale e politico che macchiò la nostra nazione, invece di tirare in ballo la ritrita teoria della ‘dittatura comunista’ che mai in questa nazione abbiamo avuto?
    Se vuole chiudere con gli strascichi di questa polemica, lo dica in una conferenza stampa chiaro e tondo, perché fra le tante schifezze che hanno caratterizzato i nostrani politici, UNA è sempre rimasta immutabile: l’incapacità di chiedere scusa, di essere umili.
    E si ricordi che lei è una madre, e dovrebbe fungere da educatrice per la sua famiglia!

  127. Mi scusi, ma nel programma del 1919 da lei citato, dove trova “un altissimo senso dello Stato e la tutela della famiglia”? Ho come la sensazione che nel suo post di febbraio non si stesse in realtà riferendo al programma del 1919…

  128. Gentile Signora, io non la conosco e non ho pregiudizi nei confronti del suo movimento, che non ho votato, ma condivido alcuni punti del vostro programma e spero possano essere realizzati.La cosa che mi indigna è che se a pronunciare quelle frasi fossero stati degli esponenti dei partiti che voi tanto vituperate, li avreste seppelliti di insulti nei vostri blog. Dia una prova di coerenza, si scusi col popolo italiano e si dimetta da capogruppo. Lei non puo’ rappresentare i cittadini in parlamento, e le frasi che scrive a sua discolpa non solo non mi convincono, ma rappresentano un insulto alla nostra intelligenza. Se questo è il meglio che puo’ esprimere il M5S ,siamo rovinati!

  129. Giusto per completezza storica ricordiamo alcune delle nefandezze dello squadrismo del 1919:
    – Il 15 aprile 1919, a Milano avvenne l’Assalto all’Avanti!. Dopo una manifestazione di protesta gli anarchici organizzano un corteo verso piazza Duomo, ma incrociano al passaggio una colonna di duecento fascisti, Arditi, futuristi ed ex ufficiali che li disperdono con armi da fuoco. La colonna capitanata da Marinetti e Di Vecchi si dirige quindi verso la sede del L’Avanti!, dalle cui finestre viene sparato un colpo che uccide un mitragliere di guardia al giornale: gli altri militari lasciano quindi campo libero agli assalitori che distruggono i macchinari ed uccidono due militanti socialisti.
    – Il 14 novembre 1919, a Milano, si chiude la campagna elettorale fascista con un comizio di Marinetti in piazza Sant’Alessandro. Colonne di squadristi, armati di bastoni, prima si recano alla sede del Popolo d’Italia, poi ingaggiano violenti scontri con le forze dell’ordine in piazza Duomo. Gli scontri sconvolgono la città fino a notte fonda con spari, cariche di cavalleria e getti di idranti. In seguito agli scontri verranno arrestati cinquanta Arditi (compresi Arpinati e Ferrari) e sequestrati armamenti.
    – Il 17 novembre 1919, a Milano, dopo la vittoria elettorale socialista avvengono grandi scontri. Le forze dell’ordine si frappongono tra arditi e fascisti da una parte e socialisti, provocanti per la vittoria riportata, dall’altra. Dopo violenti scontri generali, un ardito lancia una bomba thévenot nei pressi della sede de L’Avanti!, ferendo una dozzina di persone. La notte stessa viene arrestato quasi tutto lo Stato maggiore ardito e fascista (compresi Mussolini, Marinetti, Vecchi) e sequestrate numerose armi.
    – Il 1º dicembre 1919 aggressione da parte di studenti e militanti del Partito Nazionalista contro i deputati socialisti che, al mattino, abbandonarono la Camera all’entrata del re al grido di : “Viva il socialismo! Viva la repubblica socialista”. Questi fatti portarono alla proclamazione di uno sciopero di solidarietà nelle maggiori città italiane, che provoca gravi incidenti: a Torino un corteo di operai provoca scontri con degli studenti, che causano la morte di tre persone, a Milano tumulti provocati dai manifestanti causano la morte di tre operai e del carabiniere Luigi Cordola, mentre a Bologna muore l’anarchico Amleto Vellani.

  130. Quindi ha difeso cosa l’omicidio Matteotti? O prima? Oppure le distruzioni e gli incendi alle sedi degli altri partiti? Il fascismo nacque ufficilamente nel 1919? Quindi lei cosa difende dal 1919 al 1922 o appunto fino all’omicidio di un politico nel 1924? Fino a che ora e giorno il fascismo fu buono? Già difendere un -ismo mi fa rabbrividire ma se potesse essere precisa almeno sulla stagione potrei anch’io difendere il Movimento 5 Stelle fino al 25 febbraio 2013…

  131. e no tesoro! sei in ritardo. E nessuno ti ha strumentalizzato, dovevi informarti prima, e ricorda che un capo-gruppo al parlamento deve DEVE conoscere COSTITUZIONE e STORIA della REPUBBLICA ITALIANA.A quanto pare tu sei molto carente in entrambe e dunque non puoi occupare la tua carica FUORI
    Ancora due cosette da nulla: il voto alle donne è del Referendum Monarchia-Repubblica; quella BESTIA di mussolini fece solo una cosa che allora piacque molto la pensione alle casalinghe (io sono casalinga) della quale ancora oggi paghiamo in modo drammatico le conseguenze!!!
    Tesoro come dice il tuo capo A CASAAAAA!!!!!!

  132. Fra tutti gli argomenti e commenti che la Sig.ra Lombardi poteva toccare è quantomeno folcloristico che si sia disturbata a “rispolverare” le belle cose fatte dal Duce nel ventennio. Fra qualche mese forse ci illuminerà anche sulle stupende tovate del Cavaliere. Anche Grillo adesso è un grande comunicatore che promette la più ampia democrazia, fatto salvo il calpestare la volontà di milioni di persone che hanno votato PD, e che si illudevano del fatto che questo potesse davvero diventare un paese dove le cose potessero cambiare, invece adesso siamo in balia di un personaggio che va a giro bardato come un extraterrestre, che non ne vuol sapere di confronti con altri e va avanti per la sua strada, noncurante delle persone che lo hanno votato perché stavano nella cacca e speravano di vedere cambiare qualcosa. Se non sei nel movimento vali zero e nel movimento tutti valgono uno se fanno quello che dicono Casaleggio e Grillo!!! che tristezza! Anche chi sosteneva il Duce era convinto di fare la rivoluzione.

  133. Si, era proprio un bel programma, quello degli esordi dei Fasci italiani di combattimento (anche il nome era bellissimo). L’ideologia della terza via, già nel ’19, era sintentizzata così “Noi ci permettiamo di essere aristocratici e democratici, conservatori e progressisti, reazionari e rivoluzionari, legalisti e illegalisti, a seconda delle circostanze di tempo, di luogo e di ambiente”. Con questo programma, alle elezioni politiche di quell’anno, non fecero neanche un deputato. Lo Squadrismo confluisce nei Fasci già nel ’19. L’assalto squadrista alla redazione dell’Avanti, nel solco del tipico modus operandi dello Squadrismo, è del 15 aprile del ’19. Da allora, l’originario progetto (varato meno di un mese prima!!!) è già fallito. Non c’è mai stato, nemmeno per un giorno, un fascismo buono.

    Cordialità

  134. Sig.ra Lombardi il progresso di una paese dipende anche del non dimenticare il passato, non è vero che il fascismo è sepulto tanti anni fa, penso invece che, sia latente come aspettando che qualcuno accenda la fiamma, sono molto delussa del suo “analisi istorico” del fascismo, come lei lo chiama, il fascismo è una ideologia violenta, criminale, si immagini se un ragazzo con la mente vulnerabili legge quello che scrivono gli istorici fascisti, negando e con menzogna i veri fatti istorici accaduti, e sopratutto fare una affermazione del genere, come quella che ha fatto lei, significa giustificare tutto ciò che venne dopo. Sarebbe meglio che presentasse le sue dimissioni, per il bene dei nostri figli! Lei non merita il mio voto!

  135. Cara cittadina Roberta Lombardi. In qualità di mia dipendente, ti invio questa lettera di ammonimento. Scusati con il popolo italiano o ti licenzio in tronco.

  136. Insegnamento della Costituzione? Forse l’apprendimento, piuttosto, visto come siete messi.
    Si vergogni punto e basta.
    Non era la “Vecchia politica” quella che si attaccava sempre e comunque alle strumentalizzazioni? Strumentalizzata un corno. Carta canta, e la sua canta pure stonando.
    Si ri-vergogni.

  137. Cara signora Lombardi, non è che se Berlusconi spara una stronzata lo si può criticare mentre se la spara uno del movimento 5 stelle è strumentalizzazione!
    “Ricordo a tutti che il M5S ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione italiana”: in quale versione, quella attuale o quella emendata da Beppe Grillo?

  138. Voglio solo ricordare, che al contrario il primo fascismo aveva un altissimo senso delle sprangate e delle bastonate.
    Lo squadrismo, dal 1919 in poi, realizzò la sistematica demolizione di sedi di partito (socialisti, popolari, comunisti), di giornali, cooperative, case del popolo, ferendo e uccidendo lavoratori in sciopero e intellettuali come Piero Gobetti, Giovanni Amendola e un politico onesto come Giacomo Matteotti, e successivamente corrompere lo stato e perseguitare la diversità etnica, religiosa e personale.
    Altro che senso dello Stato e tutela della famiglia. Per questo mi aspetto che chi rappresenta un Movimento, che ha nella sua anima la legalità , la giustizia, i diritti umani, l’amore e il rispetto per tutti gli esseri umani, e che ha l’attenzione di tutta la stampa italiana ed estera, abbia senso di responsabilità sulle proprie dichiarazioni, per non essere strumentalizzati e per non danneggiare tutti. Soprattutto, personalmente mi dispiace profondamente che non si studi per niente la storia del nostro paese, poiché il giudizio negativo sul fascismo è unanime nella comunità scientifica internazionale oltre che da tutti coloro che hanno combattuto e combattono ogni forma di totalitarismo.

  139. Prima di essere insegnata, la Costituzione dello Stato Italiano, va imparata, studiata e approfondita di pari passo con la Storia del nostro paese.

  140. e già si grida alle “strumentalizzazioni”. Onorevole Lombardi, ma per piacere – questo non è un blog di storia, lei sta facendo politica al più alto livello, quello che ha scritto (e che continua ad affermare implicitamente) sul fascismo delle origini aveva ed ha un chiaro significato politico (flirtare con Casapound & co) – abbia almeno il coraggio di assumersene la piena responsabilità.

  141. La pezza è peggio del buco. È come dire che Hitler, a un anno, era una cara persona. Poi crescendo è peggiorato.

  142. Gentile Cittadina, la Repubblica Italaina é nata grazie all’antifascismo.

    «Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello Stato e la tutela della famiglia. Quindi, come si vede, Casapound non è il fascismo ma una parte del fascismo. E quindi solo in parte riconducibile ad esso».

    La Costituzione dovrebbe studiarla. Non é nata ieri. o pensa che sia qualcosa folcloristico ? di quale famiglia parla ?

  143. Gran bel movimento! Epurate le persone perché vanno in TV ma vi permettete commenti disinibiti sulla bontà del ventennio fascista! Ora avete il potere di cambiare e guardate al Duce come ispiratore. Andiamo bene!!!! Se qualcuno non la pensa come voi, invece di confrontarvi sulle idee e sostenere un vero cambiamento farete come hanno fatto a mio nonno? Arriverete con l’olio di ricino per convincerci democraticamente? Non è l’ora che vi liberiate del Ducetto Grillo ed iniziate davvero a pensare con la vostra testolina? Aloraaaa! Sveglia che altrimenti cadiamo dalla padella nella brace!!! Diffidate di chi ha la verità in tasca ed accettate il confronto come espressione della democrazia!

  144. Basta con le frasette da vecchia politicante. “Strumentalizzazione” e’ una parola da Berlusconi o Cicchitto. Diciamola tutta la verita’, Lei ha un’ammirazione verso il fascismo di prima maniera, che poi era solo ed esclusivamente olio di ricino e manganello. Lei non fa alcun riferimento nel suo post al 1919 ne’ ricorda che 3 anni dopo il fascismo si sarebbe rivelato per quello che e’, dottrina reazionaria e omicida, con l’assassinio di Matteotti. E allora ne tragga le conseguenze: SI DIMETTA DA CAPOGRUPPO SUBITO. Lei non e’ adatta a rappresentare il movimento. Dia l’esempio del senso dello stato che tanto Le sta a cuore e dimostri il vero spirito plurale del movimento. I giorni dei vaffa sono finiti cara signora.

  145. Mi pare che la Costituzione già si insegni già a scuola…
    Ai miei tempi c’era Educazione Civica che comprendeva lo studio della Costituzione a partire dalla scuola media. E io ricordo di averne appreso l’importanza proprio a scuola… Le elezioni sono finite, cerchiamo di concentrarci su qualcosa di più pratico e utile… non sarebbe meglio insegnare *bene* (tanto per cominciare) l’italiano e la matematica? Oppure, suggerisco, non sarebbe meglio lasciare i dettagli attuativi agli specialisti dei ministeri e lavorare sulle *idee*, sui *principi* e sulle *politiche*?

  146. Spero che in parlamento sia più capace che sul blog.
    Il fascismo è stato tale dal 1919 e non dal 1922 o dal 1924: una risposta reazionaria, populista e violenta alla crisi della politica e della rappresentanza parlamentare. Non penso che di fronte alla crisi della politica attuale abbiamo bisogno di risposte simili a quelle del passato.

  147. Sono sempre rattristato dal fatto che molti, intelettuali o gente comune, parlino di una specie di fondamento positivo del fascismo almeno alle origini, oppure di cose o proposte buone almeno in minima parte anche se poi tradite.

    Invece sono proprio le fondamenta del fascismo a delinearne il resto, le bande i manganelli, le violenze esistevano ben prima della marcia su Roma.

    Io leggo poco ma alcuni libri fondamentali tutti dovrebbero leggerli, come “Marcia su Roma e dintorni” del mio corregionale Emilio Lussu.

    Quello a cui lei si riferisce è la propaganda, la veste bella, non una parte buona poi ripudiata, quindi funzionale all’allora movimento fascista come funzionale è la nuova rivoluzione liberale per Berlusconi, altro ventennio italiano.

  148. E’ esattamente la paura che mi fa il vostro movimento…. autoreferenziale… liquido… che si abbandona anima e corpo al capo carismatico…. attenzione estrema attenzione

  149. Tanto per usare il vostro linguaggio: ecco un’altra idiota in Parlamento, per giunta nominata dai suoi colleghi a un incarico di responsabilità

  150. “La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico”, la stessa cosa che fin’ora sta dimostrando il M5*. siete ancora in tempo per dimostrare che non è così, quindi liberatevi di Grillo, smettete di far parlare solo lui – che non è nemmeno stato eletto – smettete di dire una cosa e rimangiarvela il giorno dopo (forse non tutti hanno seguito la vicenda delle 10 domande x la scienza?) e fateci vedere di cosa siete capaci. magari evitando anche di scrivere apologie del fascismo sui blog perchè scripta manent, siamo buoni tutti a dire che siamo stati fraintesi. e certo quando c’era lui i treni arrivavano in orario.

  151. Per rispondere alla sua domanda, il “filofascista” era riferito a lei. E a questo punto, il consiglio migliore che possa darle è quello di scusarsi.

    • Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
      non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

      “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
      Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

      da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

      Ezio

  152. Non mi azzarderei mai a definirla filofascista, onorevole anzi cittadina Lombardi. La protervia, l’arroganza, l’insipienza storica di cui fa sfoggio e gli argomenti che propone sono fascisti tout court. Vede, dimentichi la parte “folcloristica” delle veglie a Predappio e del ritratto del Duce in camera, e si concentri su quelle che sono state le caratteristiche salienti del fascismo: tanto per cominciare, il disprezzo per la democrazia rappresentativa, per l’esistenza dei partiti e dei sindacati (le corporazioni fasciste le piacciono? sono abbastanza nuove?). E poi lo squadrismo, che gli adepti del Movimento mettono in atto per ora solo via web e che i fascisti della prima ora praticarono sin dall’inizio, dai tempi di quel sansepolcrismo che Lei cita con tanta impudente ingenuità.
    Ma sono certa che può fare addirittura di meglio, pescando a caso dal programma del Suo movimento, e trovare pezzi interi di fascismo sia nei metodi che nei contenuti.
    Onorevole anzi cittadina Lombardi, non so se indignarmi di più per il qualunquismo grossolano del Suo messaggio del 21 gennaio o per questo dozzinale tentativo di aggiustare il tiro. Per il bene del Paese, la prego, apra un libro di storia.

  153. L’idea che esista una parte del Fascismo buono ,e semplicemente una stupidata perchè nasconde l’idea che il fine giustifica i mezzi , le riforme sociali del 1919 erano ammantate di populismo e violenza già da subito e se parte dei cittadini di allora le ha seguite senza accorgersi del baratro in cui si stavano gettando dopo 50 anni avere ancora dei dubbi è molto meno comprensibile .Il Fascismo fin dalle origini predicava una visione totalitaria dello stato e contro la democrazia di massa basta leggere quello che scrive Giovanni Gentile nei testi costitutivi .
    Il Fascismo è nato sulla violenza e sul totalitarismo ,all’inizio verbale e poi le parole sono diventati fatti , quando si agitano le piazze specialmente nei momenti più difficili poi ci si deve assumere le responsabilità delle conseguenze . La violenza ha bisogno di folkore perchè aiuta a tacitara le coscienze . La libertà è un dono che viene pagato sempre molto caro non apprezzarla fino in fondo ci rende meno liberi.

  154. “Un fondamentale contributo alla nascita del fascismo fu dato dal movimento dello Squadrismo, ovvero l’organizzazione di squadre paramilitari con le quali si realizzò una sistematica demolizione di sedi di partito (socialisti, popolari, comunisti) e di giornali, cooperative, case del popolo e la progressiva occupazione – con mezzi legalitari e illegali – di posizioni chiave nelle amministrazioni comunali.”

    Bastava leggere wikipedia. Complimenti per i tuoi inizi.

    • tuttavia non mi sembra che gli M5S abbiano mai picchiato un avversario politico o bruciato sedi di partito…

  155. Il fascismo buono è un ossimoro, un paradosso, non è mai esistito un fascismo buono, a meno che non ammettiamo che possa esistere qualcosa di buono anche se all’individuo e a un’intera Nazione sia tolta la libertà: cosa furono le bonifiche agrarie se mancava la libertà di pensiero? Il fascismo fin dall’inizio si configurò come l’unico strumento che poteva mettere ordine nei disordini che esso stesso provocava, furono vent’anni di scelte economiche sbagliate che ci penbalizzeranno fino ad oggi, fu una guerra disastrosa in alleanza con un folle paranoico e portò ad una ancora più cruenta guerra civile che, con altri mezzi, si combatte ancora adesso. Non ci si può improvvisare storici e non è vero che il fascismo è morto, è morto solo Mussolini, ma l’idea che un singolo uomo dotato di poteri straordinari risolva tutti i problemi dell’Italia e che ci renda grandi nel mondo non è mai morta. Che quest’uomo si chiami Craxi, Andreotti, D’Alema o Grillo importa poco. Io da neo-elettore del M5S vorrei essere tranquillizzato un po’ di più su questo aspetto, perché le aperture a casapound e queste dichiarazioni sono molto distanti dal mio modio di pensare e di sentire; vorrei essere altresì tranquillizzato sulla “personalizzazione” della politica: sembra che possano esistere soltanto il partito di Berlusconi, quello di Ingroia, quello di Vendola, quello di Bersani, quello di Monti e anche Grillo non si sottrae a questa accentrazione e identificazione del movimento sulla sua persona. Io vorrei un movimento fatto di persone ma soprattutto fatto di idee, di proposte, di realizzazioni concrete che mi semplifica e migliorino la vita, che diano speranze a chi è disperato … perché la situazione è grave e diversi milioni di persone hanno riposto in voi la fiducia. Evitiamo, dunque, i discorsi sul fascismo e fateci vedere qualcosa di concreto … in fondo avete i numeri per essere fondamentali, siete stati proiettati molto più in alto di qualsiasi altra compagine politica prima d’ora al suo esordio politico, nel bene o nel male scriverete una pagina di storia.
    Un saluto e un caloroso augurio.

  156. poco mi interessa del merito, ma del modo si. stanno infangando in tutte le maniere possibili il movimento. è proprio il caso di mettersi a dare giudizi di merito sul fascismo, sapendo che qualunque cosa venisse detta verrebbe usata “contro” ? lasciamo saponette di questo genere sul piatto della doccia senza fare il favore di chinarsi a raccoglierla.. grazie, abbiamo tanto da fare anche senza mettersi in beghe del genere

  157. Cara signora,
    complimenti per il suo ingresso in parlamento e per il suo incarico.
    Non rimanga allibita.
    Lei ha detto 2 cose che per un anti-fascista sono imperdonabili:
    – che le spranghe e il razzismo sono solo folklore. Oddio, poteva bastare questo.
    – Che l’ideologia fascista non e` niente male ma e` stata l’azione che va condannata.

    Lei probabilmente ha solo detto queste cose per ignoranza. Io lo spero davvero. Le assicuro che ammettere ignoranza e` molto meglio che provare a mettere una pezza alle enormita` che ha esposto.

  158. Pingback: Antifascismo (?) a cinque stelle « Moriremo Cinque Stelle·

  159. Non saper leggere è una brutta bestia che colpisce una grossa parte del popolo italiano. Complimenti per i commenti in stile “ammazzati” e “crocefissa in sala mensa” tipici del linguaggio democratico.

    Italiani ora tutti allenatori, ora tutti vaticanisti, ora tutti costituzionalisti, ora tutti storici..e sempre lì a votare Berlusconi e D’Alema.

    • “Crocefissa in sala mensa” è una citazione di Fantozzi, interpretato dal genovese Paolo Villaggio. Non saper cogliere l’ironia è una brutta bestia che colpisce una grossa parte del popolo a cinque stelle (non tutti, per fortuna).

    • non ci stiamo a questo o con voi o con D’Alema e Berlusconi, possiamo dire che le persone sono tutti uguali, ma le ideologie fasciste e brigatiste sono da condannare, si può dire che le persone che ricoprono una istituzione sono corrotte o non hanno fatto bene, ma non si può denigrare l’istituzione democratica, si può dire che chi compone gli attuali partiti sono gente corrotta e di malaffare, ma io non ci sto a dire che il sistema partito democratico va smantellato alle basi. Su questo il movimento deve essere chiaro

  160. Ammirevole il fascismo della carta di San Sepolcro quando gli squadristi manganellavano e somministravano olio di ricino. Per vent’anni abbiamo avuto settantenni mistificatori della storia. Ora cambia la generazione ma la mistificazione (o l’ignoranza) è la stessa.
    È tragico!

  161. “I ragazzi eletti possono essere controllati sulla rete ogni giorno.”

    Lo ha detto Casaleggio. Quindi si tratta di “controllo”, non di strumentalizzazione. E ora, cara dipendente Lombardi, ha due opzioni: scuse o DIMISSIONI (da parlamentare, intendo).

  162. Peggio di Berlusconi! Prima scrivi una cosa poi la smentisci (rafforzando l’idea di essere IGNORANTE e POLITICAMENTE INGENUA). Se voi pretendete di essere la nuova classe dirigente stiamo apposto.

  163. Prima reazione: indignazione e sgomento
    Respiro profondo: cerchiamo di capire e non sparare giudizi avventati
    Lettura della “correzione”: che pena, esibisce la copertina della Costituzione per un faticoso arrampicarsi sugli specchi
    Vi ho guardati con interesse – e forse anche con un po’ di speranza- ma quando leggo queste cose mi fate paura!

  164. Cara Lombardi, nel ’19 […] si radunò un piccolo gruppo di circa 120 ex combattenti, interventisti, arditi e intellettuali, che fondarono i Fasci italiani di combattimento. […]. Mi scusi, in che senso “prima che degenerasse”? PRIMA CHE DEGENERASSE????

    PER FAVORE, FUORI ‘STA GENTAGLIA DAL PARLAMENTE, FUORI SUBITO QUESTI CIALTRONI DAL PARLAMENTO! TUTTI A CASA!

  165. “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. ”
    …e ti pare poco? Solo questo è già abbastanza per mandare Casapound fuori a calci nel culo (metaforici, sia chiaro).

  166. Mi dispiace ma hai detto una cosa ben precisa e ora è inutile che ci giri attorno. Fare la parlamentare è diverso da stare al bar sotto casa a chi la spara più grossa. Il tuo giudizio sul fascismo è inadeguato alla funzione che ricopri. Dimettiti.

  167. In questi giorni, settimane, anzi, mi sono opposta con forza all’idea che un movimento di persone comuni e normali potesse costituire un pericolo per la democrazia, molte esagerazioni sono state dette e scritte un po’ ovunque, ma io sono una che pensa che le parole abbiano un peso e che per questo quando si vuole esprimere un concetto si debbano usare quelle giuste e che non si prestano a nessun malinteso né fraintedimento.
    Specialmente quando vengono pronunciate e scritte da e in ribalte pubbliche, e la Rete, anche fosse compresa in un blog personale o una pagina personale di un social network, E’ una ribalta pubblica, ed è quindi necessario esprimersi con responsabilità.
    Posso trattare su tutto, quando attiene ai principi, ma se una persona che pretende di entrare in parlamento seriamente ripetendo più o meno gli stessi concetti della biancofiore quando, giustificando berlusconi, quello che “mussolini non ha fatto niente di male fin quando non si è perso per strada” – un “disorientamento” costato guerre, milioni di morti – aveva ribadito che sì, in fondo mussolini è stato un bravo statista perché “ha inventato le fogne” [testuali parole] e analizzando il fascismo come se fosse una forma arcaica di folklore, nessuno parlasse più di rinnovamento ma piuttosto di ritorno alle origini, a certe origini.

    E’ così difficile dire apertamente da cittadini comuni e maggiormente da persone che decidono di volersi occupare della cosa pubblica che il fascismo è stato ed è un crimine, non un argomento da dibattito qualsiasi da affrontare con superficialità e leggerezza come il gossip, la moda?

  168. I nostri avversari ci accusano e accusano me in particolare di essere intolleranti e litigiosi. Dicono che rifiutiamo il dialogo con gli altri partiti. Dicono che non siamo affatto democratici perché vogliamo sfasciare tutto. Quindi sarebbe tipicamente democratico avere una trentina di partiti? Devo ammettere una cosa – questi signori hanno perfettamente ragione. Siamo intolleranti. Ci siamo dati un obiettivo, spazzare questi partiti politici fuori dal parlamento. I contadini, gli operai, i commercianti, la classe media, tutti sono testimoni… invece loro preferiscono non parlare di questi 13 anni passati, ma solo degli ultimi sei mesi… chi è il responsabile? Loro! I partiti! Per 13 anni hanno dimostrato cosa sono stati capaci di fare. Abbiamo una nazione economicamente distrutta, gli agricoltori rovinati, la classe media in ginocchio, le finanze agli sgoccioli, milioni di disoccupati.. sono loro i responsabili!
    Io vengo confuso… oggi sono socialista, domani comunista, poi sindacalista, loro ci confondono, pensano che siamo come loro. Noi non siamo come loro! Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento..mi hanno proposto un’alleanza. Così ragionano! Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico…noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta. E’ un movimento che non può essere fermato… non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta.. noi non siamo un partito, rappresentiamo l’intero popolo, un popolo nuovo” (Adolf Hitler, Eberswalde, 27 Luglio 1932)

    … Anche questo qui era partito bene…

  169. Si, ma le critiche riguardano innanzitutto questa parte del discorso: “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola”. Sulla seconda parte ciscxuno può strumentalizzare come vuole, facendola apparire riabilitazione del fascismo (io penso che non fosse tua intenzione), ma la preima parte appare una grande gaffe. Scusami. Buon lavoro.

  170. Onorevole Lombardi,che le piaccia o no lei e ‘un rappresentante della nazione e pertanto onde smentire qualsiasi dubbio,partecipi alle celebrazioni del 25 Aprile e omaggi la Lotta di Resistenza e di Liberazione dal nazifascismo senza se ne ma.Allora potrei ritenere ampiamente smentita quell’affermazione

  171. “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello stato e la tutela della famiglia. Quindi come si vede Casapound non è il fascismo ma una parte del fascismo. E quindi solo in parte riconducibile ad esso. Seconda questione, e questo per me è il punto fondamentale, sono 30 anni che fascismo e comunismo in Italia non esistono più.” Sono le sue parole Gentilissima Onorevole. Leggendo il post del 21 gennaio e quello di ieri mi sono venute in mente le serpentine di Berlusconi che è in grado di smentire se stesso dando la colpa agli altri. Continui così Renata ……………….

  172. Lo squadrismo fa farte del DNA del fascismo sin dalla nascita…se vuole può chiedere a Matteotti… siamo messi bene. Perchè prima di parlare non si rilegge un po’ di libri di storia?

  173. Molti cittadini vi hanno votato dandovi fiducia convinti che la società italiana abbia veramente bisogno di essere riformata nelle sue varie espressioni e che metterete mano a problemi come la corruzione nelle PP.AA , ma attenzione la politica è terreno di sabbie mobili e se non ci si sa muovere si viene inghiottiti. Inoltre il periodo fascista ha rappresentato una pagina dolorosissima della nostra storia, ha portato alla guerra civile e nessuna analisi storica può essere favorevole a quel periodo

  174. “I nostri avversari ci accusano e accusano me in particolare di essere intolleranti e litigiosi. Dicono che rifiutiamo il dialogo con gli altri partiti. Dicono che non siamo affatto democratici perché vogliamo sfasciare tutto. Quindi sarebbe tipicamente democratico avere una trentina di partiti? Devo ammettere una cosa: questi signori hanno perfettamente ragione. Siamo intolleranti. Ci siamo dati un obiettivo, spazzare questi partiti politici fuori dal parlamento. I contadini, gli operai, i commercianti, la classe media, tutti sono testimoni. Invece loro preferiscono non parlare di questi 13 anni passati, ma solo degli ultimi sei mesi. Chi è il responsabile? Loro! I partiti! Per 13 anni hanno dimostrato cosa sono stati capaci di fare. Abbiamo una nazione economicamente distrutta, gli agricoltori rovinati, la classe media in ginocchio, le finanze agli sgoccioli, milioni di disoccupati. Sono loro i responsabili!
    Io vengo confuso. Oggi sono socialista, domani comunista, poi sindacalista, loro ci confondono, pensano che siamo come loro. Noi non siamo come loro! Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento. Mi hanno proposto un’alleanza. Così ragionano! Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico. Noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta. E’ un movimento che non può essere fermato. Non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta. noi Non siamo un partito, rappresentiamo l’intero popolo, un popolo nuovo.”

    (Adolf Hitler – Eberswalde – 27 Luglio 1932)

  175. La cosa che si evince è che l’Italia non riesce dopo 90 anni dalla “Marcia su Roma” a fare un’analisi storica seria sul periodo del ventennio. Eppur esiston fior di storici come Emilio Gentile apprezzati in tutto il mondo che questa analisi l’hanno fatta in maniera obbiettiva e autorevole. L’apprezzare o no quanto è stato fatto in quel periodo non deve diventare un metro di valutazione politica e morale di un candidato. Potremmo parlare nella stessa maniera citando tutti gli atteggiamenti che gli ex – PCI hanno avuto e alcuni hanno ancora nei confronti della storia degli ex paesi comunisti dell’Est, o addirittura nei confronti di Cuba, ma nessuno si scandalizza…….Qualcuno ha mai letto la Carta del Lavoro di Bottai del 1927?

  176. analisi impeccabile!!!!!!!!!! condivido e mi rammarico che la strumentalizzazione continui…non c’è niente da fare la disinformazione in materia è totale e parte proprio dai programmi di storia a scuola……

  177. @max Dire: vogliamo spazzare via i partiti è un atteggiamento fascista. Perchè mai noi che la pensiamo diversamente da voi dovremmo essere “spazzati via”?

  178. E’ evidente, e normale, che vi manchi completamente l’esperienza per soppesare le parole (considerando che la stampa collusa non aspetta altro che un minimo, anche solo apparente, errore per ricamarci sopra). La regola che consiglio (a tutti) è di essere il più cauti possibile (e non lo sarà mai trroppo) sino a quando non avrete acquisito l’esperienza di gestire il mondo della comunicazione.
    PS: Ieri, ad esempio, le presentazioni dei singoli eletti in streaming. Ma è possibile che a nessuno (siete in 180) sia venuto in mente che 180 persone davanti ad una telecamera, ciascuno per un minuto o poco più, avrebbero fatto tutti una figura simile alle candidate di miss Italia quando fanno il discorsetto? (Tale figura, in tali condizioni, l’avrebbe fatta chiunque, pure Umberto Eco..) Cosa può dire, chiunque, dopo 100 discorsetti sullo stesso argomento? Possibile che nessuno si sia reso conto (prima, non durante) che stavate andando incontro a una situazione imbarazzante? Mio consiglio: fornitevi IMMEDIATAMENTE di qualcuno che vi faccia notare questi rischi PRIMA che accadano. Ciao e In bocca al lupo

  179. Non sono un elettore del M5S, ma vista la situazione mi informo su chi e’ arrivato ‘ in parlamento dopo il voto del 23- 24 febbraio e ho letto alcune cose sul suo blog, anche precedenti a questo post sul fascismo, che sanno molto di chiacchiere da autobus quando ci si spintona negli orari di punta. Eliminare i sindacati, abolire i partiti e attaccare il Presidente della Repubblica, cone lei ha fatto qualche mese fa, sono messaggi da cittadino, della strada, che ha perso la bussola. Il richiamo al fascismo come ideologia nata dal socialismo e’ poi un autogol che merita qualche riflessione da parte sua per l’immediato futuro. Anche perche’, dopo le cazzate della Lega Nord sulla secessione che ci hanno fatto perdere vent’anni di vita parlamentare, vorremmo sentire come cittadini altri discorsi e non le solite provocazioni per riempire il solito vuoto pneumatico

  180. Rimango allibita dalle strumentalizzazioni in atto su una frase estrapolata da un post sul mio blog. Quella espressa era una analisi esclusivamente storica di questo periodo politico, che naturalmente condanno. In Italia il fascismo così come il comunismo è morto e sepolto da almeno trent’anni.
    Mi riferivo, facendo una analisi, al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura.

    >>>>>>> (http://www.circolorussell.it/index.php?doc=158)<<<<<<<<<

    Tutte proposte che poi Mussolini smentì già dall’anno seguente, in quello che fu un continuo delirio di contraddizioni. La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.
    Potere che poi divenne dittatura in un crescendo di violenza. Fino ad arrivare al razzismo e la guerra. Questo il mio giudizio storico e politico, negativo su quell’esperienza. Ora possiamo pensare all’Italia del 2013.

    Ricordo a tutti che il M5S ha nel suo programma l’insegnamento della Costituzione italiana.

    Grazie a tutti.

    PS: ho scritto “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola”. Che tradotto per chi non conosce l’italiano e l’uso della punteggiatura significa che reputo Casapound folcloristica (con i suoi saluti romani e con i suoi nostalgici rituali) E razzista E sprangaiola. Tutti giudizi negativi.

    BELLA RISPOSTA, MA CHE CENTRA IL LINK INSERITO IN MEZZO COME EVIDENZIATO DALLE MIE FRECCETTE???

  181. credo che la risposta sia peggio di quanto precedentemente scritto.Qualcuno le ha forse “sintetizzato”una pagina di storia e per giunta con delle gravi omissioni.Ma nulla lei dice a proposito delle sprangate di Casa Pound da lei stessa definite folkloristiche è questo “INTENZIONALE VUOTO di memoria che mi spaventa.E’ così che il fascimo violento iniziò il suo cammino di distruzione del Paese.Per quanto riguarda il suo richiamo alla vostra proposta programmatica di introdurre lìinsegnamento della Costituzione nelle scuole,dopo quanto da lei scritto nel precedente blog suona come una mera e subdola demagogia

  182. lo sa qual’è l’unica ed incontrovertibile verità? che non siete più sul blog di grillo dove potete bestemmiare ai 4 palmenti,siete dei dipendenti pubblici e dovete rispondere di OGNI vostra dichiarazione. Non capire questa cosa è sintomo di ignoranza abissale

  183. Roberta, sei capogruppo di un Movimento che ha raccolto il consenso di 1/3 degli italiani di cui i candidati erano e sono poco conosciuti. Chiedi scusa, perché estrapolato o no, il tuo pensiero è chiaro e lo dimostra anche questa tua precisazione. Chiedi scusa perché se vuoi difendere e applicare la costituzione devi innanzitutto capire che il fascismo è contro la democrazia partecipata e per una finta democrazia “diretta” nel senso di “amministrata dall’alto” da un Capo popolo unico ed indiscutibile. E’ da questa distorsione che ne è derivata la violenza, il sopruso la prepotenza verso tutti coloro che non fossero fascisti, tacciati (come avviene oggi) di essere “plutocratici”, “corrotti”… Forse una riflessione serve non solo sulle tue dichiarazioni, ma anche sulla piega che sta prendendo non tanto il movimento, ma quello che molti definiscono “grillismo”. Ti ricordo, infine, che non sei la prima esponente del movimento a fare dichiarazioni simili. Quì a bologna il movimento ha votato a favore alla concessione di spazi a Forza nuova e ad altri gruppi neofascisti, tutto per amor di una malintesa “democrazia”. Sui comunisti, e l’equiparazione che hai fatto, poi… Berlinguer vive ancora e molti dei tuoi amici ne ammirano la lungimiranza… Berlinguer era convintamente comunista, figlio della tradizione politica dei comunisti italiani che ha avuto tanti difetti ma il pregio di aver contribuito in modo determinante nella difesa delle libertà democratiche a cominciare dalla Resistenza. E’ ora di aprirla e leggerla la nostra storia e la nostra Costituzione. Buona lettura.

    Matteo Mazzetti, Bologna

  184. Gentile Signora Lombardi, mi permetta rivolgerLe la specifica richiesta di evitare di parlare inopinatamente di cose che non conosce come dimostrano le Sue dichiarazioni farfugliate. In quanto rappresentante di una organizzazione politica che coerentemente persegue Continuità Ideale con l’esperienza socialista nazionalrivoluzionaria che tanto lustro diede all’Italia dal 1919 al 1945 non permettiamo a Lei – come ad altri nel passato più o meno recente – di classificare, secondo convenienza, un chiaro periodo storico con i parametri che si usano normalmente per cucinare lo “spezzatino”, per cui si prende quello che piace e si scarta quello che appare politicamente scorretto. Badi a dimostrare invece se é in grado con i suoi sodali ed il suo “capocomico” ad essere reale alternativa al modello di (sotto)sviluppo imperante dalla fine della seconda guerra mondiale importato dagli aggressori della Nazione italiana (altro che “liberatori” !) che hanno imposto con un trattato di pace iniquo, ed ancora in alcuni suoi punti secretato, lo status di colonia che ci ha ridotti ad essere schiavi dell’usura internazionale. Noi un progetto politico in tal senso lo abbiamo, siamo fieri di essere stati tra i 12 milioni di elettori aventi diritto che hanno rifiutato il gioco perverso dei ludi cartacei fini a sé stessi (dunque maggioranza relativa anche rispetto al Vs. movimento) e Vi attendiamo al varco con una serie di petizioni popolari che appronteremo da liberi cittadini e sui quali verificheremo il Vostro saperVi spendere per gli interessi reali e la dignità perduta della Comunità Nazionale.
    Distinti Saluti
    Maurizio Canosci
    Presidente Unione per il SOCIALISMO NAZIONALE – RSI

    • Canosci, su…invece di rendere ONORE alla Signora, che pur nella sua ARRUFFONERIA sull’argomento, ha almeno mostrato del CORAGGIO e voglia di ricerca, me la attacchi cosi’? …
      E MICA siamo al LIVELLO di Berlusconi, che ha fatto INCURSIONI sulla tradizioni del nobile FASCISMO al solo SCOPO di raccattare una manciata di voti nell’AREA!!

      Ezio

  185. no, non è una frase, è un intero discorso. si rispolvera il fascismo per difendere l’indifendibile richiesta di abolizione dei sindacati, dei partiti, di quelle associazioni intermedie che sono necessarie allo sviluppo di una VERA democrazia pluralista.
    qualunque apologia di quello che ha fatto il fascismo, anche alle origini, significa sputare sulla democrazia e sulla nostra costituzione.

    visto che non mi pare il caso di fare una lezione di storia costituzionale a riguardo, mi limito a citare una molto più comprensibile wiki. questo è il 1922, non il 1935.
    vergogna

    http://it.wikipedia.org/wiki/Discorso_del_bivacco

  186. Ecco, brava! Non lanciatevi in analisi storiche. Non ve le ha chieste nessuno! Siete il primo partito d’Italia: bene. A lavoro, dipendenti! (sono sicuro che non avete dimenticato ciò che gridavate fino a qualche mese fa!) Partecipate, ora che ci siete, al governo di questo Paese! Altrimenti a casa pure voi!

  187. “La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.”

    Lei non si rende conto che fa parte di una forza politica che segue esattamente questa linea. I partiti tutti a casa e il potere solo al MoVimento con tanti saluti alla democrazia.

  188. Ho letto con attenzione i suoi post, mi pento amaramente da antifascista che il mio voto sia andato ad una persona arrogante e ignorante come lei, il movimento che si presume fatto da idee che cambiassero l’italia si sta dimostrando per quello che è, nessuna volontà di partecipare al cambiamento del paese, nessuna volontà di eliminare la vecchia politica, tematiche dei nuovi eletti a c….o di cane, l’unica cosa buona che aveva capito casaleggio era quella di non farvi parlare con la stampa, ma non come dice lui per evitare strumentalizzazioni o personalismi ma semplicemente perchè sono una massa di ignoranti, ho paura per l’italia poichè queste persone andranno ancora per molto tempo a sbandierare la loro vittoria e riempirci di inaudite frasi fatte quanto un elettore come me con contratto a termine una moglie che fa la supplente e piange per il concorsone della swcuola ogni notte e una bambina piccola pensavamo che finalmente era arrivato qualcuno che si facesse carico anche dei nostri problemi, quelli reali di una nazione intera, spero si torni presto a votare e non sarà certo a questa signora che rivolgerò le mie speranze e a tutto il movimento.

  189. Pingback: M5S, Lombardi e il fascismo “buono”: “Strumentalizzata da una frase sul blog” - Il Fatto Quotidiano·

  190. Si capisce bene perché il caro leader non desidera che parliate. In parlamento ci andrete con l’auricolare, come faceva a 13 anni Ambra Angiolini con Gianni Boncompagni?

  191. Che bel rumore di unghie sullo specchio… attenta a non spezzartele.
    Guarda che questa frase “La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico.” si potrebbe applicare tranquillamente al M5S e al suo (i suoi 2) leader.

  192. Lei è una deputata del PDL mascherata da grillina, dica la verità. Se ottempera alla buona fede e agli ideali che il suo gruppo racchiude, o così dice di fare, lei deve dimettersi, subito. Perché è già vecchia, ha aperto la bocca per la prima volta, e si è sentito un tanfo di superato, di sorpassato, di putrefazione politica come mai se ne sentiva.

  193. ah, bene, dunque se io faccio del bene (?) di cui ci sarebbe da fare un bella analisi con i dovuti e onesti distinguo, ma poi massacro, torturo, riduco al nulla ogni elemento a me contrario e a taluni individui ne strazio il corpo strappandone persino il cuore, parteggio con altri cannibali assassini, porto il popolo alla fame costringendolo alla guerra e rendendolo schiavo ai liberatori… sono una persona che nonostante tutto possiede un buon passato da lodare, almeno per quella parte… ma auspico davvero che chi afferma queste vergognose opinioni possa subire sia la prima che la seconda parte di quella storia nefasta, così, tanto per comprenderne la gravità e l’offesa rivolta al popolo italiano. Studi signora, studi davvero e non pizzichi come fanno i venditori di sogni…

  194. Mi avevate quasi convinta ma per fortuna ho letto quello che hai scritto sul tuo blog e mi sono immediatamente ricreduta, e come il mio sono convinta che abbiate perso moltissimi possibili voti. ATTENZIONE: se uno vale uno significa che se la Signora Lombardi non si dimette tutti la pensate così….vi consiglio caldamente di metterla alla porta come avete fatto con quelli che hanno partecipato ai talk show, altrimenti TUTTI penseremo che la dittatura fascista sia per voi un problemino trascurabile

  195. A parte quest’ultima precisazione, nel post originario che ha scatenato le polemiche erano contenuti questi giudizi sul fascismo:
    1) sprangaiolo;
    2) razzista;
    3) che è degenerato;
    4) che all’inizio ha attinto al socialismo;
    5) che all’inizio aveva un altissimo senso dello Stato;
    6) che all’inizio tutelava la famiglia.

    Ora:
    – i giudizi 1, 2 e 3 contengono una valutazione nettamente negativa del fascismo;
    – l’affermazione di cui al punto 4 è rispondente alle verità storica: lo si studia anche a scuola;
    – le affermazioni di cui ai punti 5 e 6 mi paiono non di grande importanza in quanto molto generiche.

    In sostanza, la nuova deputata aveva scritto che il fascismo è un’ideologia che inizialmente ha attinto al socialismo ed era attenta alla famiglia e al senso dello Stato, ma che si è rivelata razzista, sprangaiola, in una spirale di degenerazione.
    Leggere in queste parole la lode del fascismo, come molti giornali hanno fatto, mi sembra molto ma molto scorretto. Poi, anche a me sarebbe piaciuto che la deputata avesse detto e dicesse ora che il fascismo è stato anche “criminale”, ad es. Ma, anche dal contenuto del post iniziale, il giudizio fortemente negativo sul fascismo traspariva secondo me in modo chiaro. .

  196. Non ti curar di lor, ma guarda e passa.
    La malafede dei giornali e’ arcinota. L’ignoranza dell’italiano medio pure.
    E la scarsa abilita’ nel saper perdere non e’ seconda a nessuno.
    In bocca al lupo!

  197. santa madonna!! con tutti i riferimenti storici a cui si poteva fare riferimento …
    si riesumano programmi del primo fascimo mai attuati come hai sottolineato tu.
    allora quali sono gli scopi di sto cazzo di movimento a cui ho dato la mia fiducia? in caso di stallo causato dal vostro irriggidimento,sproniamo la genta a votare per i neo fasciti?lavorate e parlate poco e non a sproposito, altrimenti andata a fare in culo pure voi.!!!!!

  198. Un appello agli eletti M5S:
    PER FAVORE EVITATE DI PARLARE DI IDEOLOGIE, NON ASPETTANO ALTRO CHE DI TROVARE IL PELO NELL’UOVO PER SBRANARVI, IL PROBLEMA E’ CHE OFFRITE FACILMENTE IL FIANCO, COME HA FATTO QUESTA MATTINA GRAMELLINI E LA REPUBBLICA. LASCIATE PERDERE LE IDEOLOGIE, VI FICCATE SOLO IN VICOLO CIECO E DANNEGGIATE IL MOVIMENTO.

    • bravo , anche i ragazzini lo hanno capito, meno che loro,che studiassero su quello che la gente vuole … li abbiamo votati per questo, altrimenti affanculo pure loro e il fascimo!

  199. Buongiorno, onestamente la sua riflessione e correzione sul fascismo buono è tale e quale quella del signor Berlusconi. Le ricordo poi che in Italia ne fascismo (purtroppo)ne comunismo sono mai morti. Per quanto riguarda il pensiero comunista vi è stata una evoluzione passando da Gramsci a Berlinguer ecc. tanto che lei penso sappia da dove arriva Napolitano che per altro mai a (fortunatamente) abiuriato il suo passato. La Storia non si fa con pensieri macro perchè altrimenti troveremmo che anche il nazismo ha fatto cose buone. Nazismo e Fascismo sono da condannare sempre senza se e senza ma.

  200. Comunque c’era proprio bisogno di questa profonda analisi da statista!! Complimenti “Onorevole”.. forse più che di degenerazioni dovrebbe parlare di orrori!!! Ma per fortuna che dalla sua altezza storica ci insegna qualcosa a noi poveri mortali.. se l’inizio si vede dal mattino siamo proprio ben messi

  201. L’ignoranza è sempre una colpa: quel primo programma del 1919 a cui si fa riferimento appartiene ad un movimento politico che già si chiama “Fasci di Combattimento”, che contiene nel nome la forza eversiva violenta e guerrafondaia del regime che verrà, e che “da subito si contraddistinse per la violenza dei metodi impiegati contro gli oppositori” (cit. wikipedia).
    Dunque il germe autoritario, dittatoriale e repressivo era già nel programma a cui lei fa riferimento, tant’è che uno dei 4 punti è il Problema Militare e negli altri si parla di espropriazioni e sequestri.
    Inoltre è da notare come per tutta la durata del fascismo misure populiste per sedurre il popolo sono sempre andate di pari passo con un’accondiscendenza verso l’industria e i grandi capitali, senza i quali il regime non sarebbe durato così a lungo.
    Il revisionismo da bar è una materia pericolosa e fa pensare che sotto sotto il Movimento 5 Stelle blandisca il fascismo per fare un dispetto agli ex comunisti.
    Ma non dovevate rappresentare il nuovo?
    Com’è che invece vi attaccate con stupidità a fallimenti storici di oltre un secolo fa?

  202. In merito alla sua affermazione “al primo programma del 1919, basato su voto alle donne, elezioni e altre riforme sociali che sembravano prettamente socialiste rivoluzionarie e non certamente il preludio di una futura dittatura” :

    E così agli scioperi agrari nella Pianura Padana, allo sciopero generale dei metallurgici in Piemonte e all’occupazione delle fabbriche in molte città italiane il fascismo rispose con la violenza. Squadre fasciste intervennero per spezzare gli scioperi aggredendo i partecipanti, pestando deputati e simpatizzanti socialisti. A novembre, in occasione dell’insediamento del nuovo sindaco di Bologna, un socialista di estrema sinistra, partirono pistolettate e bombe a mano che provocarono la morte di nove persone nella piazza, mentre un consigliere nazionalista venne ucciso in pieno Consiglio comunale. Le spedizioni punitive estesero il loro raggio d’azione alla Toscana, al Veneto, alla Lombardia e all’Umbria. Vennero assaltate le Case del Popolo, le sedi delle amministrazioni comunali socialiste e le leghe cattoliche. In Venezia Giulia giovani squadristi assalirono e incendiarono le sedi di associazioni e giornali sloveni. In Alto Adige simili attenzioni vennero rivolte alla popolazione tedesca, di cui i fascisti auspicavano una forzata italianizzazione (“dobbiamo estirpare il nido di vipere tedesco”, disse Mussolini). Prefetti, commissari di polizia e comandanti militari tolleravano e in alcuni casi agevolavano le “operazioni” della squadre fasciste contro il ‘sovversivismo rosso’.

    Fossi in lei, ripasserei la storia, “Onorevole”.

  203. Signora (onorevole?) Lombardi, l’apologia del fascismo è un reato, la costituzione italiana ripudia il fascismo in tutte le sue forme. Direi che chi glorifica il fascismo, e poi cerca di smentire arrampicandosi sugli specchi, non dovrebbe sedere nelle aule parlamentari. Qualcuno mi dirà che in passato ci sono già stati dei casi simili, o peggiori, che abbiamo avuto il Movimento Sociale in parlamento per 46 anni…ok ineccepibile, ma se voi pentastellati volete dimostrare di essere veramente migliori di chi vi ha preceduto sugli scranni di Montecitorio, l’Onorevole (?) Lombardi deve fare un bagno di umiltà, dopo uno sfondone così grave, e dimettersi.

    • Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
      non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

      “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
      Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

      da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

  204. Gentile On. Lombardi, visto il richiamo al vostro programma che prevede l’insegnamento della Costituzione della Repubblica Italiana, non sarebbe il caso di chiedere scusa all’italia per quanto da Lei scritto? Una dittatura a qualunque latitudine ed epoca è sempre contro “la persona”, spaccare il capello in quattro come ha fatto Lei è solo cercare di porre rimedio ad una “teoria” che non si regge.
    Chieda scusa, non si comporti come tanti suoi futuri colleghi che siedono in Parlamento che hanno nel tempo maturato l’idea che “fascismo” ed “antifascismo” siano orpelli del passato, dopo essere passati per le terme di Fiuggi.
    Auguri e buon lavoro per il bene dell’Italia.

    • Lei, caro Antonio, ha mai sentito parlare del concetto di: “DITTATURA DEMOCRATICA”? NO? Si legga un pò di Chomsky, allora…. ha mai PENSATO inoltre che la sbandierata “democrazia” possa essere solo uno SPECCHIETTO per le ALLODOLE, tra l’altro?… Beh, andiamo avanti….

      Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
      non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

      “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
      Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

      da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

      Ezio

  205. «Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello Stato e la tutela della famiglia. Quindi, come si vede, Casapound non è il fascismo ma una parte del fascismo. E quindi solo in parte riconducibile ad esso».
    APPREZZO LE PRECISAZIONI ODIERNE DELLA CAPOGRUPPO M5S, MA QUELLE APPENA RIPORTATE NON SONO BELLE PAROLE, SONO DAVVERO INDULGENTI NEI CONFRONTI DI UN FENOMENO STORICO-POLITICO CHE VA RIFIUTATO TOUT COURT. NESSUNA STRUMENTALIZZAZIONE VINCENZO, SAI COSA PENSO DEL M5S E L’HO ANCHE SCRITTO SOPRA: SEMPLICEMENTE, VORREI CHE L’ANTI-FASCISMO FOSSE PARTE COSTITUTIVA DI TUTTA LA POLITICA ITALIANA, FOSSE LA RELIGIONE CIVILE CHE UNISCE TUTTI GLI ITALIANI. Una “parte razzista e sprangaiola” non può mai essere derubricata a mera questione folcloristica. Razzismo e spranghe sono pura e semplice violenza, e la violenza fa semplicemente ribrezzo, sempre e comunque. CasaPound è un movimemento orgogliosamente fascista e razzista, protagonista anche di alcuni indecenti episodi di cronaca (attacchi violenti a persone di colore piuttosto che omosessuali): non bisogna riconoscergli alcuna legittimazione politica e/o culturale!

  206. Speriamo che anche a voi non vi prenda il delirio di onnipotenza come al duce che gia’ in guerra con russia ed inghilterra decise di dichiarare guerra anche agli usa ! Un generale americano ordinò ai suoi soldati ,entrati in un campo di concentramento: tutti coloro che hanno macchine fotografiche o cineprese le usino!.
    Alla richiesta di perche’ dei soldati, questi rispose: tra 50 anni diranno che questo non era vero.

  207. “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola”
    La verità è che non c’è un’altra parte oltre a questa … il fascismo era SOLO questo, razzista e sprangaiolo, mai folkloristico.

  208. Per inciso, il programma del ’19 potrebbe farlo proprio quasi per intero perfino il Pd. Patrimoniale inclusa.

  209. @Etrusco, legga il programma di Sansepolcro linkato da Roberta, astragga e finga che l’abbia scritto Filippo Turati. Come le sembra?

  210. Se posso darle un consiglio, visto che ancora i deputati del M5S non hanno ancora deciso dove sedersi nell’emiciclo di Montecitorio, chieda per se lo scranno che fu di Giacomo Matteotti. sarebbe un gesto mille volte più forte di ogni precisazione o smentita.

    • dal programma di Sansepolcro del ’19:

      PER IL PROBLEMA FINANZIARIO, VOGLIAMO:

      a) Una forte imposta straordinaria sul capitale a carattere progressivo, che abbia forma di vera espropriazione parziale di tutte le ricchezze.

      b) Il sequestro (confisca) di tutti i beni delle congregazioni religiose e l’abolizione di tutte le mense vescovili che costituiscono una enorme passività per la Nazione e un privilegio di pochi.

      c) La revisione di tutti i contratti di forniture di guerra ed il sequestro dell’85% per cento dei profitti di guerra.

      d) La gestione cooperativa della produzione agricola e la concessione della terra ai contadini.

      Questo è da rigettare? Leggete le cose prima di commentare, per piacere.

      • @Alfio, errore mio, non volevo rispondere al tuo post ma al thread in generale.

  211. Io credo che Lei sia in buona fede ma giudico la Sua dichiarazione assolutamente improvvida. L’estemporaneità produce fatalmente pensieri ambigui e strumentalizzazioni.
    Per il futuro lasci perdere le analisi storiche e si concentri sul Suo alto incarico, di cui mi congratulo.

  212. Gentile Roberta… a parte l’abuso da lei condotto in diversi punti di entrambi i post nei confronti di grammatica, sintassi e logica… sono abbastanza imbarazzato per le valutazioni fatte e per la pezza successiva da lei messa con il post di cui sopra… accusa di aver estrapolato dal contesto una sua frase… e lei estrapola dal contesto, di squadrismo e violenza che perpetravano già nel ’19 le squadre fasciste, la dichiarazione di san sepolcro, che, oltre a non esser mai stata messa in atto, in realtà era intrisa di una violenza rivoluzionaria che ne era parte fondante… quello che poi lei dimette o dimentica è che la dichiarazione di san sepolcro fu anche il fondamento della costituzione della Repubblica di Salò, che proprio a quanto indicato da mussolini nel ’19 si rifaceva… quindi vogliamo recuperare anche la repubblica di salò, oppure sarà così gentile da risparmiarci altre idiozie storiche… ma detto questo… la cosa più imbarazzante è la sua poca conoscenza anche di casapound… che non ha mai smesso di dichiarare di rifarsi proprio allo spirito socialista del fascismo e in particolare alla dichiarazione di san sepolcro e al manifesto della fondazione della repubblica di salò… quindi diciamo che da questo punto di vista la pensa esattamente come casapound… chieda pure al signor iannone se vuole ulteriori delucidazioni… oppure se vuole una maggiore specifica direttamente ad adinolfi che è l’ispiratore (un po’ come grillo per il movimento 5 stelle) del movimento di casapound italia… la cosa più preoccupante di entrambi i post è la superficialità con cui lei tratta i temi… diciamo con un grado di approfondimento dalla “so’ du’ etti e mezzo… che faccio… lascio?” che non mi aspetterei da chi è laureato in giurisprudenza e che si porta sulle spalle l’onere di cambiare il mondo…

    in ultimo… lei è personaggio pubblico ormai… e con tale ruolo deve venire a patti… e quindi le sue dichiarazioni non sono più i sussurri con i pochi amici di un blog privato (che per quanto privato è leggibile da tutti e quindi intrinsecamente pubblico) ma dichiarazioni di chi ha un ruolo politico… e di conseguenza non strumentalizzate ma commentate o contestate… ci faccia l’abitudiine… anche perchè se dite che alla rete e al mondo di internet vi rifate… saprà lei meglio di me che il sale della rete e quello che la rende ancora un luogo libero è la possibilità di scrivere e commentare grosso modo nella modalità a ciascuno più gradita… senza che ci si debba sentire da lei o da chi la difende che chi critica è un flame o ancora peggio (anche se più divertente) una massa di propaganda controinformatoria al soldo dei politici…

    concluderei con “rossi e neri tutti uguali… ma che siamo in un film di alberto sordi?… bravo bravo… te lo meriti alberto sordi” (cit.)

    • Ma…la REPUBBLICA di Salò, in PRIMIS!! E’ in QUELLA ESPERIENZA infatti che si tentò di mettere veramente in PRATICA la SOCIALIZZAZIONE delle IMPRESE e il VERO FASCISMO! Tardivamente, magari…ma tantè….Grillo stranamente l’ha RIFONDATA (magari senza saperlo) proprio alcuni giorni fa, quando ha detto :” Le imprese devono essere anche di chi ci lavora”! Infatti Grillo è istintivamente ed emotivamente FASCISTA….

      Ezio

  213. Proprio perché hanno ereditato la parte che tu, cittadina Lombardi, hai definito “razzista e sprangaiola” sarebbe stato opportuno mantenerli a distanza e non legittimarli! In quanto all’analisi storica, beh!, lasciala fare agli storici. Il fascismo in tutte le sue declinazioni, cosi come il comunismo in tutte le sue declinazioni hanno fatto danni non cicatrizzabili (chiedilo alle vittime e ai loro eredi). In Italia purtroppo si è esplicato il fascismo e (fortunatamente) non il comunismo. Per questo la nostra meravigliosa costituzione che volete insegnare nelle scuole (già s’insegna, dipende come al solito dagli insegnanti) prevede l’antifascismo come suo principio fondante. E prevede, tra le altre cose, che il parlamentare abbia libertà di voto e non sia legato da nessun vincolo di mandato (se ci pensi i due concetti che ho espresso sono intimamente legati). Da buona giurista quale sei, non dovresti confondere le abominevoli deviazioni dell’uomo, coi principi normativi slegati da qualsiasi caso particolare.
    Con gli auguri di un proficuo lavoro in Parlamento
    Giovanni Serreli

  214. Suggerisco alla nostra onorevole di ricercare “Hitler election speech 1932” su youtube e guardarlo con attenzione, in particolare a partire dal sesto minuto. I più attenti vi scorgeranno anche un giovanissimo Casaleggio prendere appunti in prima fila.

  215. io approvo pienamente il tuo pensiero sul fascismo; il problema è che la realtà tante volte fa male specialmente a chi da troppi anni sguazza nell’antifascismo solamente per moda, per convenienza e perchè fa chic e non è capace di distinguere ciò che ha comunque fatto di buono (strade, ospedali, aeroporti, edifici scolastici, riforma della scuola, bonifiche, lavoro per tutti, architettura, ecc. ecc.) salvo poi buttare tutto nel cesso per seguire l’esempio nazista, imponendo la dittatura, le leggi razziali e tante altre cose indecenti; voglio poi ricordare che mussolini fu liberamente eletto così come oggi sono stati eletti i rappresentanti del M5S e che tutti noi dobbiamo evitare che si possa trasformare da espressione democratica a dittatura (come fino ad oggi abbiamo sorvegliato su tutti gli altri partiti)
    continua a mantenere il tuo libero spirito critico, mi piaci

    firmato da un antifascista e anticomunista convinto, w la democrazia, w la repubblica

  216. se si vuole vedere la cosa cosi come e’, i fascisti ci hanno tirannizzato per 20 anni e tutto il resto del mondo: i comunisti russi, i liberali americani e le forze interne antifasciste (partigiani) ci hanno liberato dall’assedio tedesco appoggiato dagli irriducibili fascisti coalizzati a Salo’. Punto e basta. Questo a livello planetario e non italiano. l’italia e gli italiani hanno la COLPA di aver appoggiato un regime, tanto quanto i tedeschi, ma non hanno fatto nessuna ABIURA del fascismo. Negazionisti come lei cara ROBERTA LOMBARDI producono lettere come questa ed altre. Il cancro nazi/fascista ha prodotto la divisione della germania, la divisione dell’italia la divisione del mondo. Il comunismo a parte la corea del nord cuba e altre isole e’ sepoltissimo perche SBAGLIATO E CANCEROGENO!. Ma finira anche li in breve. NON HA FUTURO. il cancro del fascismo si sta risvegliando e va rimandato in coma. l’unica cosa da fare e’ ricordare a tutti cosa e’ veramente stato il fascismo e il nazismo. IL MALE ASSOLUTO! QUESTO DOVEVA DIRE ROBERTA. NON ALTRO.

  217. Cara Roberta,
    mi chiedo una cosa: era proprio indispensabile fare dei riferimenti al fascismo? Sembra quasi che ci sia una precisa volontà di far “strumentalizzare” le tue parole per cavalcare l’onda del “giornalismo asservito alla casta”.
    L’uscita è stata infelice, la pezza peggio del buco, se vuoi marcare la differenza fra “voi” e “gli altri” al posto di gridare alla strumentalizzazione, ammetti pubblicamente di aver avuto un’idea infelice a tirare in ballo il fascismo, avrai la mia stima e quella di tanta altra gente, in questo modo invece ricordi tanto il nano di hardcore.

    • Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
      non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

      “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
      Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

      da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

  218. purtroppo non siete preparati in alcun modo (e non credo che mai lo sarete) a rintuzzare la controffensiva politico-mediatica di apparato che vi sta investendo; sarebbe preferibile, in questo momento, esprimersi con diplomatici “no comment” e concentrarvi sull’attività parlamentare, piuttosto che puntualizzare con risposte che sembrano toppe peggiori del buco….

  219. Non è il primo segno di avvicinamento ai fascisti che fate, sono d’accordo con chi dice che la pezza è peggio del buco. Quando si parla di certe cose storicamente riconosciute come negative in modo positivo ci si assume la responsabilità, quella di sostenere un discorso storico. Ritengo che dovresti vergognarti e non accettare alcuna carica nella Repubblica italiana, non ti dimenticare che la democrazia non la state inventando voi, siete arroganti e presuntuosi. Condividete i percorsi di lotta con chi da sempre si impegna per difendere gli altri, dare una casa a chi non la ha, invece di disprezzare tutto ciò che già esiste e fare pericolosi riferimenti qualunquisti al fascismo. Ribadisco, vergogna, non accettare!

    • Già….TROPPI CERVELLI FRITTI “ANTIFASCISTI GENETICI”, in giro….il fascismo
      non è il neofascismo e neanche quello tramandato dalla VULGATA RESISTENZIALE…non è né Almirante, né Fini o Gasparri…il Fascismo è Mussolini ed è Bombacci…già, quel Bombacci che da FONDATORE del PARTITO COMUNISTA ITALIANO con Bordiga nel 1921, in camicia nera, il 15 Marzo 1945 pronunziò questo discorso:

      “Compagni! Guardatemi in faccia, compagni! Voi ora vi chiederete se io sia lo stesso agitatore socialista, il fondatore del Partito comunista, l’amico di Lenin che sono stato un tempo. Sissignori, sono sempre lo stesso! Io non ho mai rinnegato gli ideali per i quali ho lottato e per i quali lotterò sempre…”.
      Poi aggiunse: “Ero accanto a Lenin nei giorni radiosi della rivoluzione (quella dell’Ottobre rosso del 1917 in Russia), credevo che il bolscevismo fosse all’avanguardia del trionfo operaio, ma poi mi sono accorto dell’inganno…” e, spiegando i motivi della sua adesione alla RSI, aggiunse: “Il socialismo non lo realizzerà Stalin, ma Mussolini che è socialista anche se per vent’anni è stato ostacolato dalla borghesia che poi lo ha tradito… ma ora Mussolini si è liberato di tutti i traditori e ha bisogno di voi lavoratori per creare il nuovo Stato proletario…”.

      da li’ a POCHI giorni veniva FUCILATO dai Partigiani col FAZZOLETTO ROSSO al COLLO che lo chiamano “fascista”……gridando: VIVA l’ITALIA, VIVA il SOCIALISMO! ECCO cosa è il FASCISMO!…..

  220. Si traquillizzi. Nessuno l’aveva fraintesa. Come lei stessa conferma in questo post, avevamo capito bene che lei difendeva, e continua a difedere, gli inizi del fascismo. Io non credo che lei sia in malafede, così come credo che larghissima parte del M5S sia animata da un sincero spirito di rinnovamento improntato all’onesta, alla trasparenza, alla democrazia. Del fascismo lei condanna giustamente gli esiti, ma ammira gli ideali degli inizi. Ciò che, tuttavia, a mio avviso le sfugge è che gli esiti totalitari erano insiti negli nella fase iniziale del fascismo. Voi oggi volete giustamente cambiare un’Italia che così com’è non piace proprio a nessuno, ma volete farlo da soli, vi sentite superiori a tutto e a tutti, proclamate a gran voce di essere rappresentati del nuovo e che quello che c’era prima di voi deve essere spazzato via. Trattate chi si permette di dissentire dalle vostre posizioni come indegno di essere ascoltato. Se si prova a commentare nelle vostre dirette parte subito il maganello telematico che, a colpi di “sei un troll”, mette a tacere ogni tentativo di confronto. Vi esprimete con una voce unica, che è quella dei vostri capi. Fate dell’assenza di competitività interna un credo che tanto ricorda la Gleichschaltung di hitleriana memoria. Legga, se ancora non l’ha fatto, i discorsi con i quali il Führer infiammava la folla arrabbiata con i politicanti della Repubblica di Weimar durante la campagna elettorale del 1932, troverà, tra questi e il linguaggio dei vostri capi, inquietanti analogie. Spero con tutto il cuore di sbagliare, spero che quanto prima i vostri capi tacciano e che voi, anche al vostro interno, cominciate a praticare i principi democratici di cui andate fieri a parole ma che finora non si sono visti nella pratica. Lei è stata eletta capogruppo senza una discussione. E’ stato fatto il suo nome e sono state alzate delle mani. Le sembra democratico? Il voto è l’atto finale della democrazia che ha il suo momento centrale nella discussione che lo precede. Senza questa, il voto è una farsa che di democratico non ha proprio nulla. Provi a riflettere sul fatto che in democrazia i metodi sono più importanti delle dichiarazioni di intenti, i vostri desideri, quello che proponete per il Paese, sono largamente condivisibili, ma i vostri metodi, da quello che si è visto finora, non lasciano presagire nulla di buono. Non mi meraviglia che lei difenda l’idealismo iniziale del fascismo perché esso assomiglia in modo impressionante al vostro. Sarete vittime della stessa deriva autoritaria? Quando questo momento di euforia sarà passato, spingerete il Paese di nuovo nel baratro? Fate attenzione, perché tutti coloro che nella Storia hanno intrapreso questa via sono andati incontro ad una lenta, ma inesorabile autodistruzione.

  221. Siete il 25% che è sicurmante un successo ma il 25% non è maggioranza è 1 su 4; il vostro capo con questi numeri si permette di paralizzare il parlamento. Complimenti per l’alto senso dello Stato

    • Già! Ma intanto non ci sono storie. il M5S continua a testa bassa; hai voglia di cercare di dialogare con loro! La verità è solo quella targata 5S il resto è cacca, gli altri sono merde e non meritano considerazione, come non meriteranno considerazione tutti i nostri commenti perché noi siamo un attacco da parte dei media e degli zombi e della feccia. Uno vale uno, uno per uno tutti per uno, uno alla prima uguale uno ma uno per grillo uguale grillo….. Non votano la fiducia, ma, come diceva mia nonna: chi non si fida non è da firarsi

      • A me questo clima da resa dei conti mi inquieta parecchio. Ma chi c… si credono di essere questi? Io sono io e voi non siete un cazzo? Io gli darei il Ministero dell’Economia, degli Interni e della pubblica istruzione cosi almeno se sono Dio in terra come dicono di essere tra 6 mesi sarmo tutti felici altrimenti andremo a votare e saranno si e no il 6%. La protesta è sacrosanta ma poi si deve governare e i vaffa non producono riforme

  222. Aggiungo… le idee non sono virus… sono la vita di un popolo e non vanno propagate endemicamente, perché non siamo organismi monocellulari ma esseri umani. Se Lei è veramente per la difesa e l’applicazione della Costituzione cominci a combattere anche all’interno del Suo movimento certe degenerazioni fascistoidi che si fondano su teorie vecchie di cento anni riapplicate in chiave contemporanea. Distruggere “i partiti” (che non esistono più), le dichiarazioni sul vincolo di mandato, sui sindacati rivelano quanto anziché rinnovare e rivoluzionare si intenda distruggere la democrazia partecipata e rappresentativa che è uno dei cardini della Costituzione.

  223. Con questa precisazione, Onorevole, Lei ha decisamente peggiorato la situazione, dimostrando una profonda ignoranza della Storia dl nostro Paese. Non basta rimandare a quelle quattro righette della carta sansepolcrina per giustificare un’affermazione, come la sua, sul fascismo, che non risponde ad alcuna verità, né storica né ideologica. Prima di esporsi ad altre figuracce studi. Ma visto che ormai il latte è versato, la cosa migliore che possa fare in questo momento è dimettersi dall’incarico di Capogruppo del suo movimento politico per non danneggiare ulteriormente la già dannegggiata credibilità del Parlamento Italiano.

    • Nel programma di piazza San Sepolcro c’è anche l’abbassamento dell’età pensionabile a 55 anni. Lei è contrario?

  224. Questa è la Rete, bella mia!
    L’avete tanto esaltata come fonte di verità e vera democrazia. Ora ti sta dicendo che sei ignorante e impreparata.
    Prendine atto.

  225. Tutti giudizi negativi su Casa Pound, quello era evidente anche a mio figlio che frequenta la prima elementare.
    Se non fosse stato per quella parolina “solo”, che precedeva il resto.
    Non è poca cosa, significa sottovalutare quel tipo di atteggiamenti, non certamente avallarli. Le parole sono importanti.
    In ogni caso, molti che come me hanno letto per intero il post prima di farsi un’opinione non hanno capito come mai ci sia stata la volontà di unire nella stessa frase realtà storiche che in Italia non hanno avuto la stessa “opportunità”, cioè quella di governare il Paese.
    Superficialità? Scarsa preparazione?
    Il fascismo purtroppo in Italia c’è stato, il comunismo (come forma di dittatura) no.
    Se posso permettermi avrei evitato di dire che è morto e sepolto da più di trent’anni, perché se è vero che hanno provato a seppellirlo ben oltre sessant’anni fa, il fascismo è sempre latente, soprattutto negli atteggiamenti di cosiddetto “folkclore”.
    La prossima volta un sincero “ho sbagliato e chiedo scusa” sarebbe più credibile di una penosa arrampicata sugli specchi da liceale all’esame di maturità, visto che lei rappresenta chi l’ha votata e non sta semplicemente scrivendo i suoi pensieri più profondi sulle pagine di un diario segreto.

  226. @Roberta Lombardi

    Lasci perdere chi la critica per quel post, si è perfettamente capito cosa voleva dire ed ha perfettamente ragione sia nell’analisi storica che in quella contemporanea .. il fascismo è morto da 70 anni, i nemici oggi sono ben altri, tra l’altro non meno spietati .. la cima della piramide tutti sappiamo dove sta ..

    Da un Comunista

  227. Ehm… sintesi.
    Togliamo i sindacati, togliamo i partiti, i parlamentari sono legati in qualche modo…
    Mi ricorda qualcosa… anzi due, anzi tre: Mussolini, Hitler, Stalin.

    Cambiare almeno il portavoce con uno più furbo?

    • Gli italiani non riescono proprio a non farsi ammaliare dal tribuno trascinatore della folle…. eppure i precedenti non sono molto incoraggianti

  228. Buongiorno, posso sapere in quale data (anche approssimativa) ed occasione il fascismo è scomparso in Italia, circa trent’anni fa?

  229. Gentile On.Lombardi,
    le pongo due domande, e sarei contento se dovesse trovare il tempo per rispondere.

    a) riporto le sue parole: “reputo Casapound folcloristica (con i suoi saluti romani e con i suoi nostalgici rituali) E razzista E sprangaiola. Tutti giudizi negativi.”. Tutti giudizi netti, mi sembra.
    Ora, come ci si sente a far parte della “squadra” di colui che a questa organizzazione “folcloristica, razzista e sprangaiola” ha, di fatto, aperto le porte? E, gentile onorevole, spero di non leggere una sua risposta in merito con le argomentazioni che mi hanno fornito alcuni militanti del M5S quando ho rivolto loro la stessa domanda (“vediti il video intero, il video è tagliato ad arte!”), perchè è evidente che nel video “amatoriale” di 16 minuti e in quello di quasi un’ora e mezza su un canale ufficiale del Movimento le parole di Grillo sono le stesse.

    b) nuovamente, riporto: “ho scritto “Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola”. Che tradotto per chi non conosce l’italiano e l’uso della punteggiatura significa che reputo Casapound folcloristica (con i suoi saluti romani e con i suoi nostalgici rituali) E razzista E sprangaiola. Tutti giudizi negativi.”
    Dal momento che lei afferma che CPI ha conservato SOLO le accezioni peggiori del fascismo (“la parte sprangaiola, razzista e folcloristica”) e che l’italiano penso di conoscerlo, può gentilmente ricordarmi quali connotazioni – evidentemente non negative – del fascismo CPI ha dimenticato di far proprie?

    La ringrazio in anticipo.

    Distinti saluti

    Valerio

  230. Il programma “rivoluzionario” di San Sepolcro, che la Lombardi tanto apprezza, fu usato dal fascismo per attaccare e disorganizzare “da sinistra” le forze progressiste italiane. Così il fascismo divenne uno strumento della borghesia retriva e delle forze reazionarie italiane, che volevano appunto distruggere partiti e sindacati per avere mano libera. E ovviamente, una volta al potere, il fascismo fece altro rispetto alle promesse.

    Oggi abbiamo un Movimento 5 Stelle che ha fatto campagna innanzi tutto contro il centro sinistra. E ora, dopo tanto parlare di “cambiamento”, dice di volere un nuovo governo tecnico: proprio ciò che vogliono la destra e il centro filo-montiano.

    La posizione diciannovista della Lombardi sarà forse dovuta a ingenuità e ignoranza. Ma i paralleli storici sono inquietanti e non casuali, e c’è chi è pronto ad approfittarne. Anzi, ne sta già approfittando.

  231. Sì però qui adesso il punto è un altro: C’era proprio tanto bisogno di parlare del 1919??? Ma lo capite o no che non aspettano altro che diciate qualcosa di vagamente interpretabile per potervi sputtanare??? E da ieri, specialmente a voi due capigruppo. Vi stanno facendo le pulci esattamente in questo momento. Non fate queste CAZZATE, per favore!!!
    Perchè invece di parlare del fascismo del 1919 non parlate dell’appello di Micromega, dove si parla della legge 361 del 1957 che rende di fatto ineleggibile Berlusconi???

    http://temi.repubblica.it/micromega-online/firma-anche-tu-per-cacciare-berlusconi-dal-parlamento-facendo-applicare-la-legge-361-del-1957/

    • magari Giancarlo, allo stesso modo potrei dirti che è una legge di sessantacinque anni fa! personalmente trovo inaccettabile quanto detto nell’articolo. vada a studiare, faccia un esame di coscienza o si presenti con storace la prossima volta visto che hanno visioni storiografiche simili. a prescindere mi chiedo: ho letto commenti qui sopra di grandissima profondità, possibile che gli eletti siano sempre gli ultimi della classe? che parlano senza sapere, che ci portano allo sfascio senza rendersene conto.

    • Guarda che non l’ha dette ora quelle cose, stanno spulciando la sua vita per trovare dichiarazioni nel passato che possano metterla in cattiva luce, per diminuire elettori

  232. Tranquilla, gli italiani intelligenti sanno che è iniziata la caccia al “cittadino” 5 Stelle ! Unico obbiettivo della stampa è arvi passare in cattiva luce…
    Purtroppo sarà così ancora per molto ! Non mollate !

    • Aprire la bocca e dare fiato quando si occupa una posizione di responsabilità, dalla quale è possibile veramente fare qualcosa per cambiare il paese, e poi non aspettarsi una reazione da chi ha dei valori che con il fascismo non hanno niente da spartire, da chi sperava in un cambiamento, forse è pretendere un po’ troppo. Volete che il paese dia carta bianca ad un movimento come quello 5S senza accettare un confronto democratico ma ergendovi a vigili urbani del lavoro degli altri per poi decidere chi è nel giusto e chi ha sbagliato. Forse meno manie di persecuzione e più dialogo con gli altri non guasterebbero? Oppure volete che tutti la pensino per forza come il Ducetto Grillo?

    • La sua riflessione è veramente fuori luogo, populista, demagoga e sopratutto fuorviante. Esprima anche lei un moto di disapprovazione verso un argomento importate e serio.

    • No, tranquillo tu !!! gli italiani intelligenti hanno capito bene che voi del movimento 5S siete TUTTI FASCISTI!!!!

  233. Uguale tutto per tutto ai Politici di Prima, Seconda e Terza Repubblica, l’On Lombardi, che per riprendersi da uno scivolono filo-fascista pubblica un commento che peggiora la propria posizione includendo addirittura il logo della Costituzione!
    On. Lombardi, prima di utilizzare simili immagini dovrebbe gentilmente chiedere scusa a tutto il Popolo Italiano, dichiararsi Pubblicamente ANTI-FASCISTA! (andando contro all’Ordine Superiore di non parlare per non sputtanarvi).
    Vede, purtroppo oggi è facile cadere nei tranelli che ci vgliono tirare a destra e sinsitra, ma lei ne ha commessi 2 enormi:
    1- Dire che il Fascismo qualcosa di buono l’ha fatto.
    2- Associare una Dittatura Fascista al Comunismo Italiano che insieme a Partigiani di Centro quella dittatura l’ha combattuta; considerando che il Comunismo in Italia non ha mai fatto dittature nè governato.

    Comunque, complimenti perchè sta imparando molto bene il Ruolo di Politico. Ora che si trova dall’altra parte della staccionata, non trova complicato il Ruolo che ha tante volte insultato con il suo Leader?
    Buona Fortuna per il suo mandato spero a termine..

  234. “Noi non siamo come loro! Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento… mi hanno proposto un’alleanza. Così ragionano!
    Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico… noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta.
    E’ un movimento che non può essere fermato… non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta… noi non siamo un partito, rappresentiamo l’intero popolo, un popolo nuovo… ”
    …..POTREBBE ESSERE BEPPE, MA ,….SORPRESA:
    Adolf Hitler, “Discorso alla Nazione”, 1932

    ……anche un’idea etica dello stato, come posto al di sopra di tutto e di tutti, e a cui ogni individuo deve necessariamente sottomettersi può portare alla mancanza di democrazia e al fascismo…il vostro movimento non è già un pò cosi???….

    • E’ una bufala. Sveglia. Le elezioni sono finite, Ingroia è tornato in Guatemala e ha dato del cazzaro a De Magistris che a sua volta cerca un nuovo taxi. Ruotolo è tornato a Servizio Pubblico e Favia deve dimettersi.

  235. la vostra superficialità, impreparazione e ignoranza politica (oltre che disonertà intellettuale) ci porterà al disastro, ma state attenti, la gente se ne sta accorgendo! (come sempre in ritardo)…

  236. Purtroppo sei ignorante, e non è colpa tua. Ti rinfresco le idee sugli inizi del fascismo:

    Nei primi anni del fascismo furono distrutti o incendiati 17 sedi di giornale e tipografie, 59 Case del Popolo e 119 Camere del Lavoro e 117 cooperative, 83 Leghe contadine, 141 sezioni del Psi e del Pci ed oltre 100 circoli culturali e biblioteche. Camillo Berneri fu esiliato già nel 1925. Giacomo Matteotti fu ucciso il 24 giugno 1924. Antonio Gramsci fu arrestato 8 novembre 1926. I partiti politici di opposizione furono sciolti il 5 novembre 1926.
    Eccoli, questi famosi “inizi”.
    L’ignoranza non è una colpa.
    Parlare con il culo mentre rappresenti la Repubblica Italiana, si.

    • Guarda che la Lombardo ritiene degno di attenzione il programma sansepolcrino, non la denegerazione seguente. Nel programma, fra l’altro, è prevista la confisca di tutti i beni della Chiesa (poi notoriamente disattesa). Mi sembra ragionevole: a te no?

      • A me sembra molto ragionevole; quindi entrino in una coalizione di governo e varino i provvedimenti relativi

  237. senza voler essere scurrile, la Sig.ra ha pestato una bella “deiezione solida”. la sua seconda uscita peggiore della prima…..d’altronde il Sig.Grillo NON si era espresso negativamente verso casapound (povero Ezra Pound, si starà rivoltando nella tomba….).

  238. DA Wikipedia alle voci:
    1) Marcia su Roma
    Il 28 ottobre 1922, alcune decine di migliaia di militanti fascisti si diressero sulla capitale rivendicando dal sovrano la guida politica del Regno d’Italia e minacciando, in caso contrario, la presa del potere con la violenza. La manifestazione eversiva si concluse con successo quando, il 30 ottobre, il re Vittorio Emanuele III cedette alle pressioni dei fascisti e decise di incaricare Mussolini di formare un nuovo governo. Vengono ricompresi nella medesima locuzione anche altri eventi collegati verificatisi, fra il 27 ed il 30 ottobre, in tutto il territorio nazionale.

    La Marcia su Roma venne celebrata negli anni successivi come l’epilogo della cosiddetta rivoluzione fascista e il suo anniversario divenne il punto di riferimento per il conto degli anni secondo l’era fascista.

    2) Giacomo Matteotti
    Il 10 giugno 1924 intorno alle ore 16.15 Matteotti uscì di casa a piedi per dirigersi verso Montecitorio decidendo di percorrere il lungotevere Arnaldo da Brescia (per poi tagliare verso Montecitorio), piuttosto che incamminarsi lungo la via Flaminia per poi raggiungere il Corso attraverso gli archi di Porta del Popolo. Qui, secondo le testimonianze dei due ragazzini presenti all’evento,[13] era ferma un’auto con a bordo alcuni individui, poi in seguito identificati come i membri della polizia politica: Amerigo Dumini, Albino Volpi, Giuseppe Viola, Augusto Malacria e Amleto Poveromo. Due degli aggressori appena si accorsero del parlamentare social-unitario gli balzarono addosso. Ciononostante Matteotti riuscì a divincolarsi buttandone uno a terra e rendendo necessario l’intervento di un terzo che colpitolo al volto con un pugno lo stordì. Gli altri due intervennero per caricarlo in macchina. In seguito i due ragazzini identificarono anche la vettura, da altri testimoni descritta semplicemente come “un’automobile, nera, elegante, chiusa”,[14] per una Lancia Lambda. I due ragazzini, avvicinatisi al veicolo, furono allontanati rudemente, poi la macchina ripartì ad alta velocità.

    Nel frattempo all’interno della vettura scoppiò una rissa furibonda[15] e dall’abitacolo della vettura Matteotti riuscì a gettare fuori il suo tesserino da parlamentare che fu ritrovato da due contadini presso il Ponte del Risorgimento.[16] Non riuscendo a tenerlo fermo Giuseppe Viola, dopo qualche tempo, estrasse un coltello e colpì Matteotti sotto l’ascella e al torace uccidendolo dopo un’agonia di diverse ore[17]. Per sbarazzarsi del corpo i cinque girovagarono per la campagna romana, fino a raggiungere verso sera la Macchia della Quartarella, un bosco nel comune di Riano a 25 km da Roma. Qui, servendosi del cric dell’auto, seppellirono il cadavere piegato in due. Poi ritornarono a Roma dove lasciarono la vettura in un garage privato. Subito informarono Filippelli e De Bono degli avvenimenti e poi si allontanarono cercando di nascondersi.[18].

    Nessun Commento

  239. Voi che vivete sicuri
    nelle vostre tiepide case,
    voi che trovate tornando a sera
    il cibo caldo e visi amici:
    Considerate se questo è un uomo
    che lavora nel fango
    che non conosce pace
    che lotta per mezzo pane
    che muore per un si o per un no.
    Considerate se questa è una donna,
    senza capelli e senza nome
    senza più forza di ricordare
    vuoti gli occhi e freddo il grembo
    come una rana d’inverno.
    Meditate che questo è stato:
    vi comando queste parole.
    Scolpitele nel vostro cuore
    stando in casa andando per via,
    coricandovi, alzandovi.
    Ripetetele ai vostri figli.
    O vi si sfaccia la casa,
    la malattia vi impedisca,
    i vostri nati torcano il viso da voi.
    Primo Levi

    Il mio Paese ha una lunga e forte tradizione antifascista. Nessuno osi deturparla. La rivisitazione fascista della peggiore fase storica italiana e il richiamo a “folklorismo” di CASAPAUN, non è un buono inizio, cara Onorevole. Ripensi quanto ha detto, chieda scusa e soprattuto si dia da fare per questo Meraviglioso Paese. Siete tutti responsabili ora. Non si addentri in questioni troppo complesse, lasci a persone più preparate la questione. Buon Lavoro

  240. Purtroppo sei ignorante, e non è colpa tua. Ti rinfresco le idee sugli inizi del fascismo:

    Nei primi anni del fascismo furono distrutti o incendiati 17 sedi di giornale e tipografie, 59 Case del Popolo e 119 Camere del Lavoro e 117 cooperative, 83 Leghe contadine, 141 sezioni del Psi e del Pci ed oltre 100 circoli culturali e biblioteche. Camillo Berneri fu esiliato già nel 1925. Giacomo Matteotti fu ucciso il 24 giugno 1924. Antonio Gramsci fu arrestato 8 novembre 1926. I partiti politici di opposizione furono sciolti il 5 novembre 1926.
    Eccoli, questi famosi “inizi”.
    L’ignoranza non è una colpa.
    Parlare con il culo mentre rappresenti la Repubblica Italiana, si.

  241. La parte buona del fascismo puoi trovarla a Piazzale Loreto.
    Piazzale Loreto eh eh oh oh Piazzale Loreto eh eh oh oh
    Sei circondata!!! Arrenditi zombie!!!

  242. Non aggiungo altro a ciò che è stato detto sul fascismo, sulla sua sottovalutazione, sulla necessità di studiare prima di parlare. Non chiedo dimissioni, chiedo di riflettere e magari scusarsi. Mi sia permessa una battuta: definire tutti i giornalisti (o tutti coloro che esercitano il dubbio e la critica anche su M5S) faziosi, disinformatori ecc. è davvero fare di ogni erba un fascio. Anche lei, dottoressa Lombardi, e anche voi cittadini a cinque stelle venite e verrete giustamente passati al microscopio: è la democrazia, bellezze

  243. La tua precisazione è molto importante in quanto (purtroppo) sono in pochi in questo paese a conoscere veramente a fondo la storia.
    Ricordo che ad Auschwitz campeggia una frase di GEORGE SANTAYNA che mi è rimasta impressa:
    “COLUI CHE NON RICORDA LA STORIA E’ DESTINATO A VIVERLA ANCORA”
    Impariamo quindi dalla storia raccontata da Roberta Lombardi è guardiamo con più tranquillità e fiducia al futuro.

  244. Signora Lombardi, siamo seri, non si condanna il fascismo con i distinguo. Il fascismo è stata una tragedia nazionale che stiamo ancora pagando. Se davvero è antifascista renda una pubblica dichiarazione. Ma … temo che non lo farà.

  245. Dopo questa bella figura cosa aspetti a dimetterti? Sei anche te attaccata alla poltrona, al potere?

  246. Rappresentate a tutti gli effetti l’italia post-berlusconi, non fate in tempo a capire che avete detto una stronzata che arriva la rettifica, la lombardi non voglio che si dimetta voglio licenziarla io come urlavo grillo in tutte le piazze d’italia!

  247. Delle due l’una, cara Sig.ra Lombardi: o lei è filofascista oppure è un’ignorantona. Parlare del “Mussolini socialista” senza riconoscere il seme di una vera malattia mentale significa non saper riconoscere la dimensione non-umana dietro quelli che Lei definisce “comportamenti contraddittori”. Definire poi Casa Pound come “elemento folcloristico” senza saper vedere, anche qui, che tutto il problema sta nel mancato riconoscimento dell’altro essere umano è non solo superficiale: è pericoloso. Alla fine, con questa prima uscita, Lei non è certamente migliore di uno Scilipoti qualunque.

  248. Guardi Onorevole che nel ’19 le squadracce c’erano già, e picchiavano, bruciavano, ammazzavano. Pretendere di far «analisi storica» bypassando nozioni da programma liceale non mi pare un grosso segnale di discontinuità. Inoltre il fascismo di San Sepolcro fu come è noto lautamente finanziato dagli industriali in funzione antioperaia, il che dovrebbe far capire il pericolo che si cela dietro la pretesa del “né di sinistra né di destra” cioè il finire per fare, anche inconsapevolmente, gli interessi del ceto economico dominante. Augurandole buon lavoro

  249. Egregia Onorevole, secondo me era meglio scusarsi e finirla lì. Trovo per nulla credibile questa sua seconda dichiarazione, in quanto nella prima lei ha dimostrato – a mio parere – grave ignoranza sul fascismo, mentre qui fa riferimento a un documento dimenticato dai più, che pare davvero recuperato da qualche suo supporter al solo fine di giustificare il suo precedente scivolone. Annoto che nel sito da lei segnalato viene scritto “Ciò dimostra che i movimenti politici, quando non vengono controllati dai militanti, diventano solo strumenti di potere. Gli ideali, purtroppo utili per accalappiare i creduloni, vengono rapidamente dimenticati.” Ecco, questo avviene troppo spesso nel mondo. Vorrei poterle augurare un buon lavoro in Parlamento, ma credo molto più utile per la nazione e per lei, augurarle di aprire gli occhi in fretta. Distinti Saluti

  250. Tante persone hanno già scritto cose giuste, condannando l’intrinseco fascismo delle sue dichiarazioni. Mi permetto di rivedere l’italiano del suo testo, affinché si unisca a noi – illetterati che non conosciamo né la storia né la lingua – nello studio della grammatica italiana.

    PS [si scrive P.s. e non si fa seguire dai due punti]: ho scritto [i due punti, eventualmente, vanno qui]“Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola”. Che [è sconsigliabile iniziare un periodo con un pronome relativo; si tratta di un uso giornalistico da evitare; inoltre, dopo il “che”, è necessaria una virgola] tradotto per chi non conosce l’italiano e l’uso della punteggiatura [manca la VIRGOLA! sicura che solo noi non conosciamo l’uso della punteggiatura?] significa che reputo Casapound folcloristica (con i suoi saluti romani e con i suoi nostalgici rituali) E razzista E sprangaiola. Tutti giudizi negativi.

  251. insegnerete anche l’articolo 67? o quello adesso non è più buono come nel 2010 quando serviva per criticare fini dimissionario esempio della casta che si autoreferenzia invece di essere dipendenti dei cittadini?

  252. Ma come mai pochi riescono a capire il senso delle parole? come si fa ad accusare qualcuno di filo-fascismo quando non ha mai dichiarato anzi smentito di abbracciarlo?.
    La storia insegna che sui buoni principi si son fatte cose belle e brutte e non che “forte senso dello stato”=fascismo.
    Sotto il principio di uguaglianza giustizia. e buonsenso sono nate come il comunismo russo, le guerre sante, le indulgenze, le donne al rogo ecc. ma anche cose belle come la democrazia.

    Ma come si fa a non capire che la storia ci insegna che è l’uomo a scriverla e non la storia a scrivere se stessa?.

    Dov’è finita la vera democrazia? viviamo oggi sotto un regime: uno stato dove c’è gente che è “un po’ più uguale” rispetto agli altri, dove un giornalista se fa dichiarazioni scomode perde il posto di lavoro, leggi scomode che vengono fatte passare durante il periodo estivo quando tutti sono in vacanza.
    Questa è la libertà? che uso è stato fatto della uguaglianza, trasparenza, giustizia e libertà?

    Invece di fasciarci la testa prima di rompercela leggiamo, informiamoci, cerchiamo di ragionare con la propria testa e basta ripetere a pappagallo quello che si dice in televisione.

    Cerchiamo di aprire gli occhi e dopo averlo fatto riprendiamoci la nostra amata democrazia, quella vera.

  253. Bene hai fatto a dire quello che hai dettoo, l, Male hai se hai smentito o corretto. Te lo dico da antifascista, papà partigiano. E’ ora di finirla con questa storia dell’antifascismo, è finito 65 anni fa in piazzale Loreto con un uomo appeso a testa in giù dalle tasche del quale non è uscito un centesimo. E’ storia e si devescriverla in chiave storica il buono e il cattivo. Tu hai scelto il buono e ti ripeto hai fatto benissimo, non lasciarti intimorire dai quaraqua che circolano ancora e che vogliono nascondersi dietro la parola antifascismo per non guardare avanti, per non vedere la realtà quella del popolo di avanti o popolo alla riscossa. BRAVA!!!!

    • Cos’è finito quando? Gli anni ’80 ti dicono niente? Casa Pound e Blocco Studentesco? Gente che sulla porta della camera hanno la preghiera del fascista e loro stessi si definiscono “fascisti del terzo millennio”… non occorre aspettare di vedere dalla finestra gente che marcia in orbace per dire “Oddio i fascisti!), e non è più quello, ha cambiato forma, al posto del fascio c’è la tartaruga. Fascista è ad esempio il pensiero del partito unico, della sopressione delle voci scomode, del confino per chi ha idee critiche, del culto della personalità e della gerarchia.

  254. Qui tra sindorme dell’accerchiamento, grossolane imprecisioni storiche e assoluta assenza di un pensiero critico (che aiuterebbe a capire che il programma di San Sepolcro e la dittatura sono tutt’uno), ci vorrebbe una monografia. Mi limito a consigliare la consultazione del Sabbatucci Vidotto. E questo sarebbe il nuovo che avanza? Oppure quello che era avanzato?

  255. Ho letto gli articoli che la indicavano come filofascista e ho pensato “ma da quello che vedo scritto, secondo me è solo un’analisi storica”. Quindi non è che io creda alla sua buona fede, è proprio evidente che lei ha detto una cosa diversa.
    Ma chi non vuole capire non capirà. Io, giornalista, ho avuto una grande lezione da un collega giornalista “se una persona vuole vedere bianco, anche se gli presenti un foglio nero riuscirà a dire che in un angolo, però, c’è un millimetro più chiaro”. E questo, lo dico con tristezza per i miei colleghi, è una delle regole non scritte su cui si muove il giornalismo di oggi.
    Mi permetto quindi di consigliarle di non insistere, perché tanto lei non potrà mai spiegarsi. Stanno cercando di bollare Grillo come fascista, e questo a prescindere dal fatto che sia vero o no (per me, cosa tanto grave come le a volte motivate accuse volte a Grillo), e quindi che lei abbia fatto un’analisi storica su un episodio ha poca importanza. Avesse anche scritto “Vorrei che i libri di storia parlasse di più del fascismo” l’avrebbe attaccata lo stesso.

    • Questo è un blog storico o politico? A me pare politico, quindi il commento della sig.ra Lombardi è politico e non storico (e chi scrive guarda caso è sia storico che giornalista). Ci sono commenti che sono inopportuni e basta, sia che li faccia Berlusconi sia che li faccia una del M5S.

      • Ma chissenefrega di quello che dice La7!!! Il giorno che Grillo si metterà a fare l’apologia di Mao e Stalin dirò che è un comunista, mica mi baso su quello che dice La7! Qui si parla di quello che ha scritto la futura capogruppo alla camera: lo ha scritto lei o se lo sono inventati i giornali? Se lo ha scritto lei ha scritto una stronzata, se lo han scritto i giornalisti querelateli! Questa si chiama democrazia, questa si chiama libertà di informazione, non vi piace?

  256. deputata lombardi
    per essere buoni direi che la sua è una considerazione superficiale e idiota.
    per essere obiettivi, come si deve essere, direi che è una analisi cretina.
    Sia quella su casapound , sparngaiola e folcloristica sono epiteti gentili.
    Casapaund è una organizzazione fascista da avversare . (punto e basta!)
    Del fascismo non c’è nulla,ma proprio nulla da salvare, ne da giustificare dal primo all’ultimo minuto della sua esistenza. e anche dopo con i suoi dementi epigoni.

  257. Roberta grazie infinite per le tue precisazioni anche se non avevo certo creduto a questi bastard manipolatori dell’informazione. È colpa loro se i ladri hanno fatto man bassa!!! L’informazione italiana è al livello di novella2000! Non prendertela, rimani serena a lavorare, dietro di te c’è un popolo che da 40 anni aspetta giustizia e diritti

    • La sua poca conoscenza del pensiero di informazione è davvero miserabile. La stampa, la libertà di informazione, i dissenso, usare mezzi come questo per esprimere la propria opinione, è quella che Kant, chiamava la Sovrastruttura del pensiero. In Italia, come in tutte le Democrazie del modo esiste e va salvaguardata.
      Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere. Voltaire
      Rifletta su questo e poi solo allora scriva….

      • Cosa che si infrange miseramente con la soppressione dell’art. 67 della Costituzione. Si decidano.

    • Anche la conoscenza dell’italiano di questa qua se la batte con novella2000, comunque.

      Ha scritto una vaccata. Stacce.

  258. Non ti curar di loro, ma guarda e passa… a discuterci, c’è davvero il rischio che non si noti la differenza.

    • « Fama di loro il mondo esser non lassa;
      misericordia e giustizia li sdegna:
      non ragioniam di lor, ma guarda e passa. »

  259. Altra cosa, mi ci scervello da ieri sera. Ma perchè dici che fascismo e comunismo non esistono in Italia da trent’anni? Che è successo nel 1983 per decretare la fine del fascismo?

  260. “Il fascismo si è presentato come l’antipartito, ha aperto le porte a tutti i candidati, ha dato modo a una moltitudine incomposta di coprire con una vernice di idealità politiche vaghe e nebulose lo straripare selvaggio delle passioni, degli odii, dei desideri. Il fascismo è divenuto così un fatto di costume, si è identificato con la psicologia antisociale di alcuni strati del popolo italiano, non modificati ancora da una tradizione nuova, dalla scuola, dalla convivenza in uno Stato bene ordinato e amministrato”

    Antonio Gramsci, L’Ordine Nuovo, 26 aprile 1921.

  261. Anche se avese fatto delle cose meravigiose, non ci sono motivi ne morali ne tantomeno di intelligenza politica per parlare del fascismo in chiave positiva.A meno che qualcuno non le avesse rivolto una domanda specifica.Ci sono migliaia di movimenti,persone e persino partiti,che stanno facendo in questo istante cose buone,o almeno ci provano,anche il movimento 5 stelle fra quest non capisco che forma mentale possa averle fatto scrivere una dichiarazione del genere.Non doveva candidarsi a capogruppo e ora, visto che lo ha fatto, i suoi colleghi dovrebbero cacciarla.Penso che il PD abbia fatto più danni di Berluskaiser permettendogli di ridurre questo paese in un cumulo di macerie,morali,civili e culturali e che la sinistra di oggi sia meno comunista di quanto lo fosse il fascismo in erba del 19,daltronde Mussolini aveva cominciato la sua carriera come socialista Ma ripeto il fascismo va lasciato ai libri di storia nella accezione più negativa possibile e voi in parlamento dovreste ribellarvi anche solo a sedervi a fianco a una che si chiama Mussolini.
    Non fatemi perdere anche l’ultima speranza

  262. Io mi limito a dire che una delle accuse a chi osa solo discutere le tesi di M5S è il fatto di non conoscere il Movimento. Nel suo famigerato post lei dice “da quel conosco di Casapound…”. Allora, magari, prima di dire cose che, con un eufemismo, si possono definire quantomeno imbarazzanti, si documenti, studi cos’è, a cosa si ispira Casapound. Ma non su internet: li vada a conoscere di persona queste persone. Vedrà quanto sono lontane dalla democrazia. Un’ultima cosa: bene l’insegnamento della Costituzione? Ma voi la conoscete? Non si preoccupi di rispondermi, avremo modo di verificarlo sul campo. Buon lavoro

  263. Bah, se questo é il nuovo che avanza mi sembra che di nuovo abbia ben poco… una onorevole che dice castronerie sulla peggior tragedia culturale italiana a cuor leggero, e interpellata non chiede scusa, non ammette errore, ma sfoggia arroganza e accondiscendenza. Uguale uguale ai politici della “casta”.

  264. In effetti, viste le recenti evidenze, non guasterebbe aggiungere al Programma del M5S, piuttosto che l’insegnamento della Costituzione, il suo apprendimento.
    Scrivere che, in un qualunque momento della sua parabola, il fascismo abbia avuto “un altissimo senso dello Stato” è, perdoni l’espressione drastica, una bestialità non emendabile. La nozione di Stato che aveva il fascismo era esattamente antitetica a quella dello Stato Liberale e di diritto cui, auspicabilmente, ci riferiamo quando oggi parliamo di “senso dello Stato”. A meno che per “senso dello Stato” lei non intenda il “senso” dello Stato autoritario, ovviamente.

  265. Il problema nasce dalla vostra insapiena politico/istituzionale – procurano danni enormi non solo i politiici corrotti e ladri ma anche i politici incapaci e privi di competenza per giunta ,IRRESPONSABILI, PARMA DOCET una grande immensa figura di merda

  266. Sono sicura che non ti farai impressionare da alcuni stupidi commenti. L’Italia è sessista e tu sarai la più attaccata in quanto donna, come la Fornero parafulmine di monti.(sostanze diverse ma da l’idea del sessismo italiano) Inoltre come sai.. molti votano ancora lega e pdl…ignora le polemica, spiega solo per noi, per chi vuole sapere e conoscerti a cuore aperto.buon lavoro

  267. Brava Roberta, analisi lucida e precisa.
    Da questo momento in poi dovrete aspettarvi di tutto e di più, la strumentalizzazione delle vostre parole è solamente il primo atto. Ma i cittadini che vi hanno dato la loro fiducia sanno distinguere bene. Forza e avanti tutta, siete tutti noi.
    Un bocca al lupo
    Giorgio

  268. con la sua dichiarazione lei ha dimostrato completa ignoranza del fascismo, non solo nel suo progredire come regime, ma anche e soprattutto nel suo essere storico ed ideologico. Il fascismo non é mai stato un movimento para-socialista, né un movimento che in alcun modo volesse fr progredire la societa italiana del tempo. Il fascismo nacque e si sviluppó come movimento di risposta ai moti socialisti e comunisti, alle rivendicazioni operaie e del proletariato. Fin dall’inizio la sua ideologia e prassi politica furono totalmente improntate all’asservimento del capitalismo nazionale, di cui fu il cane da guardia. NOn serve nemmeno andare a spulciare Gramsci o altri sacri testi per rendersene conto. Le basti dare un’occhiata al fim Novecento, che le risparmia anche tempo.
    Ora tenti pure di arrampicarsi sugli specchi e di giustificarsi finché ne ha voglia, ma come esordio non c’é niente male: se le cose al M5S andranno male, le sié giá assicurat un futuro nel PdL. Complimenti, ottima mossa.

  269. si dimetta, per favore. evita due cose: una perdita istantanea di almeno meta’ dei voti al m5s; e un crollo verticale della credibilita’ del movimento.

    puo’ darsi che lei non conosca bene Casa Pound e puo’ darsi anche che, nel suo personale studio del fascismo, si sia fermata alla prima pagina, che descriveva i programmi del 1919. le evoluzioni di quei programmi noi le abbiamo ben presenti, lei no.

    un parlamentare non puo’ fare tutta questa confusione. ne abbiamo piene le tasche di deputati che ignorano la storia e si abbandonano a dichiarazioni spensierate. abbiamo votato m5s per cambiare le cose in meglio e esigiamo che le promesse vengano mantenute. si dimetta e torni a occuparsi di arredamento. trovera’ il tempo per studiare tutta la storia del fascismo e poi ne riparliamo.

  270. Mi sembra un’analisi davvero interessante e intelligente… non mollate .. la coerenza li spazzerà via!!! Le azioni coerenti sono il fondamentale strumento di lotta non violenta!!! Insieme si può!!

  271. filofascista a lei.
    perché qualunque distinguo non è accettabile, né x il fascismo, né x il comunismo.
    quelle sono ideologie malate che hanno causato guerre e milioni di morti. stop.
    qualunque “però”, che giustifichi anche in parte quegli orrori, vuol dire offendere la memoria di quei morti

  272. Pingback: Richiesta di dimissioni di Massimo Gramellini e la risposta immediata | Antonio Maria Ricci·

  273. La frase era scritta male e fraintendibile. La gente ha frainteso. Siamo tutti felici che lei abbia sentito la necessità di un chiarimento. Solo poteva farlo con meno spocchia ed evitando di dare la colpa ai lettori che non sanno l’italiano.

  274. dimenticavo: non la turba aver fatto la stessa battuta dello “psiconano” per strizzare l’occhio a qualche voto in +???

  275. Vorrei consigliare all’Avv. Lombardi di leggere meglio la storia. Il fascismo sin dall’inizio e’ stato orrendo. Io ho una testimone vivente che e’ mia madre che ha 83 anni e quando vede le immagini di Mussolini mi chiede di cambiare canale. Lei ricorda con orrore la miseria , il dover lasciare la sua citta’ e vivere da reclusa a soli 10 anni sino alla fine della guerra contraendo diverse malattie visto che poteva mangiare quando era possibile una volta al giorno. Non comprendo come si possono definire folcloristici gli atteggiamenti dei razzisti.
    Quello che mi spaventa e’ che l’ Avvocato Lombardi si presenta come il nuovo!!!!
    Consiglierei ai Grillini e al Sig. Grillo di aver un po’ di umilta’ e di pensare al bene del paese che in questo momento come tutte le altre forze politiche hanno perso di vista. Oggi e’ giorno 5 io e mio marito siamo gia’ in difficolta’ per andare a fare la spesa ( sapete cosa vuol dire nn poter andare al supermercato perche’ ho solo 10 euro in tasca ) perche’ lo stipendio arriva sempre con ritardo e noi siamo mono reddito io ho 53 anni e nessuno mi vuole piu’ anche se molto qualificata !!!!!!!!!

  276. No, Lei ha detto che Casapound ha conservato del fascismo “solo” la parte folcloristica, razzista e sprangaiola. Hai detto niente…

  277. il livello di “tolleranza ed equilibrio” (sic !) che caratterizza i commenti “antifà” che si leggono la dice lunga sulla democrazia di certi antifascisti. La Lombardi ha detto quello che sostengono gli storici più autorevoli di ogni estrazioe ossia che il Fascismo ebbe taluni aspetti positivi, alcuni di straordinaria validità.
    Molto che scrivono non sanno neppure che cosa sia stato il Fascismo, dubito che abbiano letto un solo libro sul’argomento e ripetono come una litania (ormai patetica e grottesca) gli argomenti che da 70 anni conosciamo tutti. Leggete De Felice, Gentile, Corridoni, Evola, Gramsci, La Rochelle, Guenon, Veneziani e qualche altra decina di autori, e poi se ne riparla, analfabeti della storia !

    • ahah paolo lasciatelo dire te sei genio…

      allora vediamo gli autori che citi come da leggere: passi per de felice… allora gentile era una figura ben integrata nel fascismo… oltre a cercare di esserne filosofo ne era anche ideologo… corridoni morì nel 1915… mi spiega come scrisse qualcosa sul fascismo… evola, a parte la sua discreta insofferenza per il fascismo che trovava troppo poco tradizionale e poco comprensivo della suddivisione in caste e sull’aristocrazia del pensiero, visse in germania gran parte della guerra idolatrando le ss come ordine cavalleresco che ci avrebbe salvato dal kali yuga… gramsci mi perdoni ma non parlò mai bene del fascismo… quindi riveda… la rochelle fu collaborazionista a vichy e ammirava hitler e il nazismo sopra ogni altra cosa… la prego di tenere fuori guenon perchè all’epoca del fascismo era già musulmano e la sua ricerca è spirituale e non politica… detto questo il suo pensiero era antimodernista e col fascismo aveva ben poco a che fare… veneziani è cresciuto nella scuola della tradizione e quindi leggendo evola e compagnia… direi quanto meno di parte… ah e per la precisione nessuno dei suddetti a parte de felice è storico… ma sono sottigliezze….

      in pratica quello che affermi è che dovrei leggermi autori fascisti per capire che il fascismo ha fatto cose buone… bene allora perchè non comincia lei a leggere scritti di autori antifascisti per capire che l’antifascismo fa bene?

  278. cara Roberta occhio a dare il fianco a tutti questi scribacchini che non vedono l’ora di sparare a zero sul cambiamento… non mollare. Avanti tutta..

  279. deputata lombardi
    filofascista no, mah! allora cosa si dia una definizione.
    – casapound non è fascismo ma una parte del fascismo, … un ossimoro, ma che vuol dire? se è una parte allora lo è.
    riporto il suo scritto
    …Se parliamo delle ideologie, penso all’episodio recente di “Grillo che apre a Casapound”. Prima questione: qualcuno mi dice, finchè esistono loro il fascismo non sarà morto, quindi non mi dire che questa ideologia non rappresenta una minaccia presente. Da quello che conosco di Casapound, del fascismo hanno conservato solo la parte folcloristica (se vogliamo dire così), razzista e sprangaiola. Che non comprende l’ideologia del fascismo, che prima che degenerasse aveva una dimensione nazionale di comunità attinta a piene mani dal socialismo, un altissimo senso dello stato e la tutela della famiglia. Quindi come si vede Casapound non è il fascismo ma una parte del fascismo. E quindi solo in parte riconducibile ad esso. Seconda questione, e questo per me è il punto fondamentale, sono 30 anni che fascismo e comunismo in Italia non esistono più. Invocarne lo spettro a targhe alterne è l’ennesimo tentativo di distrazione di massa: ti agito davanti il noto spauracchio perché voglio far leva sulle tue paure per portarti dalla mia parte. Non sono i fascisti o i comunisti che ci hanno impoverito, tolto i diritti, precarizzato l’esistenza, reso un incubo il pensiero del futuro…..

  280. “La caratteristica del fascismo fu infatti quella di cambiare sempre le carte in tavola, con l’unica costante che al centro del potere rimanevano sempre Mussolini ed il suo partito unico”…
    Questo è esatto e parziale, ma anche inquietante perchè è la fotografia del grillismo e questa immagine si sta facendo sempre più nitida dopo il risultato delle elezioni.
    Siete ancora rimasti alla teoria degli opposti estremismi, vabbè che Grillo è comico, ma questa è davvero esilarante. Studiate!
    Bisogna chiamare le cose con il proprio nome. Chissà perchè chi si difende malamente dall’accusa di simpatie ambigue per il fascismo, ci mette sempre dentro il comunismo. Quale comunismo? La filosofia di Marx ed Engels? O il fascismo di dittature come quelle di Stalin? che giammai chi conosce il significato delle parole e della storia del movimento operaio potrà chiamare “comunismo”.
    Siete una Torre di Babele qualunquista senza capo ne coda, tutto e il contrario di tutto… Solo in questo cazzo di stato potrete avere spazio… Complimenti per il tricolore! ahahahah…
    Il colmo per un comico: essere seppellito da una risata…

  281. Cosa sono queste giustificazioni alla Berlusconi? Nel video di Repubblica quella che parla chi è? Hai sbagliato prima ancora di cominciare e te ne devi andare..

  282. ciao!!! dovete fare attenzione: siete nella tana del lupo. la maggior parte di giornalisti e di media sono pagati per distruggere ogni tentativo democratico reale del movimento 5 stelle … io credo che non ci siano REALI rotture nel movimento, ma solo gran caos, perché da un giorno all’altro imparare a non dire niente che possa essere montato da loro contro di voi è difficile … siete persone normali, non sottovalutate però questo potere … la normalità è talmente affascinante se usata bene! io spero che voi vi rendiate conto che rappresentate noi popolo e spero sentiate che siamo vicini … lasciate brillare i vostri occhi di persone pulite e normali. ma ricordate che non aspettano altro che voi diciate la parolina sbagliata che vi si ritorca contro. la lotta, spero lo sappiate, è ardua e dura davvero …
    prima abbiamo gridato e noi continueremo a gridare … ma lì ci siete voi a rappresentarci! noi siamo qui … se avete bisogno cercateci!!!!
    baci baci
    macrina

    • Volsi così colà dove si pote ciò che si vuole. Obbedite all’unico grande capo e mandate a quel paese l’Italia. Non accettate critiche e andate avanti con “tutti a casa, dutti zombi, tutto cacca”. Uno vale uno ma se dissente è uguale a zero, non è vero? Non riuscite a dialogare con chi non vi adula o vi dà ragione? Io, come tanti che hanno votato a sinistra, condivido buona parte del programma di Grillo, ma non l’ho votato perchè pensavo che fosse solo un voto di protesta, senza proposte concrete. Come dare in mano un Jet ad una persona onestissima, retta, simpatica, ma che non ha la minima idea del siglificato di tutte quelle lucine, leve e lancette (cito Bottura) ma comunque di cui dobbiamo fidarci ciecamente e non è ammesso contraddire. Beh, continuate a mettere la testa dentro a buffe e tristi maschere da moscone o pensate prima o poi di dare forma alle promesse?

  283. Ed è solo l’inizio, proveranno , faranno e diranno di tutto per infangare qualsiasi cosa che ha possibilità di cambiare una situazione fino ad oggi stagnante e senza futuro; sono consapevoli che sono superati e sepolti ma arrancheranno fin quando avranno fiato. A voi, a tutti noi che vogliamo cambiare il coraggio, la determinazione di guardare solo al bene comune, al futuro. Buon lavoro…ne avete veramente bisogno.

  284. Non mi piace la moda corrente basata su invettive e lapidazioni mediatiche, per questo seppur non reputando corretta la Sua frase sugli inizi del fascismo sono disposto a perdonare la Sua incauta (a dir poco) mossa. Purtroppo le puntalizzazioni non servono e le rettifiche nemmeno, soprattutto nell’odierna atmosfera di tutti contro tutti – in cui temo che il solo a perdere, come da secoli, sarà il cittadino italiano. Senza entrare nel merito di argomenti delicatisimi che richiederebbero di essere affrontati con spazio e documentazione adeguate, vorrei solo lasciare un richiamo serio alla cautela che si dovrebbe esercitare come personaggio pubblico. Occorre evitare, ripeto soprattutto nella attuale atmosfera, di dire cose che vanno puntalizzate, modificate, chiosate poche ore dopo. O almeno essere molto attenti nel qualficarle e chiosarle immediatamente. Difficile è vero, ma direi che che non è così complicato evitare almeno alcuni argomenti . Tranne ovviamente quando esistono le condizioni per un discorso più ampio e circostanziato.

  285. Deputata Lombardi, il M5S è una lavagna bianca, ognuno può scriverci ciò che vuole. Quindi, nessuna meraviglia da commenti come il suo: ne ascolteremo ogni giorno e di ogni colore. Per il resto, tranquilli, l’Italia è il Paese di Masaniello: tempo qualche settimana ed almeno il 50% dei grillini si accaserà assicurandosi un’appetitoso stipendio ed un’altrettanta appetitosa pensione, risolvendo così con notevole anticipo, ed in maniera insperata, il problema dell’oggi e del domani.

  286. Ah… il fascismo…
    Un leader carismatico a capo di un movimento con un programma “liquido” e senza ideologie (a detta sua). Che faceva delle buone proposte ma che, come dice lei, “continuava a cambiare le carte in tavola”. Fortemente antipartitico e rifiutava le alleanze per poter governare da solo. Il punto centrale del movimento fascista era il cittadino fascista, da non confondersi con gli scioperati di sinistra: impuri rompicoglioni in cerca di diritti.
    Non scordiamoci che puntava all’autarchia economica.

    Uhm…

  287. Questo post mi ricorda le smentite di Bonaiuti dopo le sparate di Berlusconi. Comunque interessante: nelle priorità della capogruppo del primo partito italiano c’è la riabilitazione del programma del ’19. Prego, si dimetta.

  288. Per la sua (di Lombardi) attuale interpretazione si poteva scrivere “le parti” e non “la parte”, fugando ogni dubbio. Poteva intendere tutto e il contrario di tutto, ma il problema è ciò che ha scritto.

  289. mia cara: io sono antifascista, viscerale, storico e politico, ma se fossi anche democratico (nel senso del partito “democratico”. ci hanno scippato persino il piacere di dirci tali dando al loro partitucolo un nome che per la sinistra è come dire “forza italia” per la destra), cercherei di inventarmi qualcosa come casapound. sono cose come questa che impediscono da sempre una seriariflessione su cosa sia il fascismo. questo per dire che sono d’accrodo con quello che hai scritto. magari cercare di essere un po’ più chiari…

    • bel commento, sono con il tuo pensiero, io la prima volta che vidi il mare a Follonica fu grazie a delle leggi introdotte nel periodo fascista, anche se era il 1955

  290. esigo più sensibilità alla storia da un “non-partito” (movimento?) eletto al parlamento! la cosiddetta “post-ideologia” potrà rivelarsi l’ideologia più pericolosa perché imprevedibile…
    é stato grillo a dire: “Abbiamo bisogno di andare avanti! Abbiamo bisogno di dimenticarci! La storia non c’insegna niente!” (http://it.wikiquote.org/wiki/Beppe_Grillo)

  291. cara grillina,
    già il fatto che parli di “bellissimo bambino” fa capire il tuo livello culturale…tutto tv e gomma da masticare,poi come dice uno degli intervenuti

    “Purtroppo sei ignorante, e non è colpa tua. Ti rinfresco le idee sugli inizi del fascismo:

    Nei primi anni del fascismo furono distrutti o incendiati 17 sedi di giornale e tipografie, 59 Case del Popolo e 119 Camere del Lavoro e 117 cooperative, 83 Leghe contadine, 141 sezioni del Psi e del Pci ed oltre 100 circoli culturali e biblioteche. Camillo Berneri fu esiliato già nel 1925. Giacomo Matteotti fu ucciso il 24 giugno 1924. Antonio Gramsci fu arrestato 8 novembre 1926. I partiti politici di opposizione furono sciolti il 5 novembre 1926.
    Eccoli, questi famosi “inizi”.
    L’ignoranza non è una colpa.
    Parlare con il culo mentre rappresenti la Repubblica Italiana, si.”

    Se questi sono “i 5 stelle” c’è da rabbrividire…….
    Dimettiti fallo per noi donne che rappresenti così terra-terra
    francesca

    • grazie Francesca per i dati sulle “magnifiche sorti e progressive” degli inizi del Fascismo!

  292. Pingback: M5S, Roberta Lombardi e le polemiche sul fascismo | POST, RISPOSTA·

  293. Vergogna!!! Dimettiti immediatamente, non ci fai niente insieme a quelle BRAVISSIME PERSONE che abbiamo visto ieri in diretta stream, sei riuscita a infangare una bellissima giornata di democrazia per il nostro paese.

  294. mi dispiace dirtelo ma questa risposta è la classica toppa peggiore del buco.
    infatti 1. mussolini è arcinoto avesse una formazione socialista e addirittura scrivesse sull’avanti. ma che vuol dire salvare la parte iniziale della storia del fascismo? il programma che citi è del marzo 1919, mussolini diventò capo del governo a novembre 1922, e venne utilizzato praticamente solo per le elezioni a milano del ’19 per le quali si presentarono lo stesso futuro duce e f.p. marinetti. dopo di che non vi è più alcuna traccia di quei punti. da subito mussolini strinse alleanze con gli industriali e i grandi proprietari terrieri (e i latifondisti al sud) che finanziarono subito il suo movimento che si basò immediatamente sulle squadre d’azione. e quei finanziamenti non andarono certo a beneficio di un pericoloso sovversivo rosso. dunque a che scopo arrischiarsi a tali azzardi storici? è come se volessi difendere un minuto di una giornata di 24h in cui si combinano solo guai, oppure dire che hitler da bambino in fondo era bravo. ma se tutto era finalizzato a sostenere grillo rispetto all’evidente errore commesso con le frasi su casapound allora mi sembra un atteggiamento di fedeltà da vecchi militanti di partito,
    infine consiglierei anche di non perseverare con gli errori storici; la libertà di opinione non significare giocare a proprio piacimento con la storia. ciò lo si può fare magari con l’attualità che può essere sottoposta a deformazioni di parte. affermare infatti che il fascismo è morto da almeno trent’anni è un termine temporale che non ha alcun senso. e nella storia i tempi, le date, ovvio, sono fondamentali. il fascismo è morto l’8 settembre 1943 ma aveva deciso di suicidarsi sin dall’emanazione delle leggi razziali del 1933 quando perdette ogni tratto di specificità italiana e di carattere popolare (nel senso di consenso popolare non certo di ideologia per il popolo). non è neanche pensabile tu volessi includere nel tuo discorso le dittature della penisola iberica durate sino alla metà degli anni ’70, lo si dovrebbe infatti specificare nel caso. e comunque per quanto riguarda l’italia non cambierebbe nulla.
    insomma è chiaro che la voglia di apparire equidistanti dalle ideologie del secolo scorso (fine fascismo-fine comunismo) gioca brutti scherzi storiografici.
    a parte tutto ciò ti, e vi, auguro buon lavoro in parlamento, per quanto possa durare la legislatura che sta per iniziare.

  295. Non le sta buttando proprio benissimo, Onorevole Lombardi… colpa della KA$TA? Dev’essere proprio grande questa casta, a giudicare dal numero di commenti indignati che ha ricevuto.

  296. Cara sig.ra Lombardi, definire la componente razzista e sprangaiola di Casapound “folkloristica”, con tutto il rispetto, mi pare una fesseria. Razzismo e spranghe sono da condannare, sempre. non sono folklore. E se è vero che oggi comunismo e fascismo sono superati, non vanno dimenticati. Di quell’articoo sul blog però ho apprezzato il desiderio di ricercare una più fluida e dinamica società delle connessioni, abbattendo quella delle divisioni. Ecco, io spero che il M5S, che non ho votato, riesca a portare una revisione e ammodernamento del sistema politico, più aperto, partendo però dalle attuali regole del gioco. Buon lavoro.

  297. “Noi vogliamo un’Italia libera, forte, fuori tutela, assolutamente padrona di tutte le sue energie e tesa verso il suo avvenire. Un’Italia sociale e nazionale, secondo la visione risorgimentale,mazziniana, corridoniana, futurista, dannunziana, gentiliana, pavoliniana e mussoliniana”.
    Programma Casa Pound punto introduttivo.
    Mi chiedo, ma ha letto il programma? Perchè mi sembra che di punti ideologici fascisti ce ne siano svariati…
    Inoltre, se come dice lei, fosse solo un’organizzazione sprangaiola, non mi pare questo un buon motivo per trovare dei potenziali elettori in un’organizzazione del genere…

  298. Sono precaria, ho due lauree triennali e due specialistiche, ho trent’anni, sono antifascista.
    Sono rimasta piuttosto sconcertata nel leggere certe dichiarazioni da parte sua, nei riguardi del fascismo e di come questa dittatura si mostrò ai suoi inizi. Sono rimasta ancor più sconcertata quando qui, sul suo blog, ho letto quanto ha scritto rispetto a tale dichiarazione.
    Lo sconcerto è causato da diversi motivi.
    Il primo è la totale assenza di una reale conoscenza della storia. Infatti agli inizi il fascismo si è manifestato con le “squadracce” e le “camicie nere” e con l’assalto a tutto ciò che fosse contrario all’ideologia che avrebbe voluto affermare. Il fascismo ha preso il potere con un colpo di stato, con la marcia su Roma, e non ha mai attinto in nessun modo al socialismo. Il socialismo è una teoria economica ben chiara, basata sulla socializzazione dei mezzi di produzione. Il fascismo al più aveva il progetto di socializzare i prodotti, socializzazione che era volta al controllo del consumo e della produzione da parte dello Stato, inteso come entità accentratrice di poteri.

    Il secondo motivo dello sconcerto è dovuto alla sua dichiarazione, secondo cui, dal programma del 1919 non si sarebbe potuto prevedere quello che sarebbe successo dopo. Ciò significa che lei non ha alcuna capacità di intellezione politica e neppure storica. Sarebbe come dire che nel 1994 non si poteva prevedere cosa sarebbe diventato il berlusconismo.
    E si badi bene, che certe previsioni non hanno nulla a che fare con le preveggenze, ma si riferiscono soltanto ai nessi storico-politici, non dunque ai contenuti. Il 1919 è stato ciò che è stato già, si è presentato già all’interno del suo sviluppo storico-politico e ha provocato ciò che ha provocato: andare a ripescare un periodo, volerlo vaccinare e riportalo indietro per prenderne il buono presunto, non mi sembra affatto un atteggiamento progressista. Anzi, mi sembra più l’atteggiamento della fantapolitica da bar, o se preferisce, che è peggio, dei periodi ipotetici di terzo tipo: quelli dell’irrealtà.

    Il terzo motivo della mia riprovazione totale e senza riserve, più che del mio sconcerto, è l’immagine della costituzione quassù, in alto a sinistra, sul suo blog. Si rilegga bene, ma davvero bene, l’articolo 21. Se lo rilegga bene prima di chiamare folcloristica Casapound. Se lo rilegga bene prima di mettersi seduta sulla sua poltrona in parlamento, forte dei punti del programma elettorale che l’hanno fatta votare ed eleggere. Se lo rilegga bene. Perché sappia che una cosa come Casapound è anticostituzionale, non folcloristica. E in Italia si è candidata alle elezioni. Si dichiari subito antifascista, dichiari Casapound incostituzionale, poi si dimetta. Altrimenti, se vuole fare sparate prive di qualsiasi fondamento continui a fare la blogger. Ma almeno lasci in pace la piattaforma wiki e gli elettori italiani.
    E poi studi. Che un altro berlusconismo, fatto di pressapochismi, prima che di altre schifezze non lo vogliamo.

    • …. mi fa enorme piacere leggere questo commento che peraltro viene da una persona giovane. Quindi nulla che sappia di “vecchio” , parola che, pare, sia diventata quasi un insulto.