Qualche piccola precisazione in attesa del CdM che vari il decreto sui debiti PA

Leggo in giro alcune osservazioni al mio video in cui palesavo le nostre perplessità sulla Relazione del Governo relativamente al pagamento dei debiti della PA.

1)  “Il fatto è che questa operazione ha effetti soprattutto sul debito (sullo stock) più che sui disavanzi annuali (sui flussi). L’aumento di questi ultimi è legato unicamente alla parte che riguarda le spese in conto capitale (per esempio investimenti in infrastrutture) perché nei conti nazionali italiani la spesa in conto capitale viene registrata in termini di cassa e non di competenza (ESA95 lo consente)”.

In primo luogo l’art.81 della Costituzione prevede che le spese devono essere sempre coperte dalle entrate. L’accumulazione negli anni di tutti questi residui nei bilanci non può non lasciare perplessi sull’uso perverso che si è fatto di queste poste contabili. Il fatto che a fine mandato governativo si voglia porre rimedio in pochi giorni con una commissione straordinaria alla restituzione di questi debiti commerciali così definiti che andranno ad impattare in toto sul debito pubblico e in quota parte sull’indebitamento, non permette la dovuta credibilità del provvedimento.

2) I numeri ci dicono, inoltre, che l’ammontare di debiti Pa ceduti alle banche, tramite la procedura di certificazione già introdotta dal Governo Monti, è irrisorio rispetto al totale dei debiti: lo stesso ministro Passera ammetteva nel febbraio scorso che si tratta di tre milioni (a fronte di richieste di certificazione per 45 milioni), che evidentemente sono una briciola rispetto ai 40 miliardi del provvedimento in discussione ora.

Nel documento che il Governo ha presentato al Parlamento non sono presenti quelle informazioni essenziali per poter giudicare la bontà del provvedimento. E’ un’altra delle pessime abitudini della vecchia politica che ha svuotato il Parlamento delle sue funzioni relegandolo ad approvare i provvedimenti dell’esecutivo senza porsi troppe domande.

Ma Banca d’Italia relazione annuale 2011 recita:” I debiti commerciali delle Amministrazioni pubbliche. – Coerentemente con le regole stabilite in sede europea il debito delle Amministrazioni pubbliche non include le passività commerciali. Sulla base di indagini campionarie rivolte alle imprese fornitrici e delle informazioni fornite dagli intermediari finanziari, si può stimare che alla fine del 2011 l’indebitamento commerciale complessivo delle Amministrazioni pubbliche si sia collocato intorno al 5 per cento del PIL; circa un quinto sarebbe stato ceduto a intermediari finanziari. L’incremento delle consistenze rispetto alla fine del 2010 è valutabile in circa l’8 per cento”.

Da questa stima (che da precisare non è una stima governativa ufficiale e che risale al 2011) emerge che l’ammontare complessivo dei debiti della PA verso le imprese è di circa 75 miliardi di cui 15 ceduti ad intermediari finanziari (circa 6 pro solvendo e restante pro soluto) sono cifre completamente diverse da quelle citate in un articolo di Boeri e attribuite a Passera, e che fa emergere la poca trasparenza della relazione al Parlamento da parte di Grilli che non specifica “i criteri in base ai quali saranno individuati i debiti da estinguere in via prioritaria” come scrive l’ufficio studi Camera dei Deputati.

Mah. A pensar male di certa informazione…..

Advertisements

150 risposte a “Qualche piccola precisazione in attesa del CdM che vari il decreto sui debiti PA

  1. Grazie dell’informazione, utile a sapersi
    A proposito di informazione ai cittadini ho alcune perplessità che mi piacerebbe esporti in privato
    Se hai tempo scrivimi e ti interessa scrivimi
    Saluti
    Walter
    walter.botto@tiscali.it

  2. Ciao, sono Stefano Venditti, è giusto che ci metta la faccia come è giusto che sia, rispetto all’argomento avendo lavorato in azienda che forniva servizi alla pubblica amministrazione, (ora in chiusura per il mancato incasso di pagamenti dal 2007 a oggi), quello che attraverso l’esperienza posso dire è che il vero debito della pubblica amministrazione credo sia veramente molto superiore a quanto affermato. Ciò deriva dal fatto che molte amministrazioni comunali non conoscono la loro situazione debitoria in quanto, e ciò è stato da me contestato alla amministrazioni con cui lavoravamo, le fatture che ricevono le amministrazioni non vanno in ragioneria ma vanno direttamente negli uffici di competenza i quali li portano in ragioneria solo nel momento che devono essere liquidate. Un meccanismo strano che comunque nasconde quello che è il vero debito della pubblica amministrazione.

    • Buonasera Stefano, sto cercando di capire una cosa ma non trovo riscontro da nessuna parte.
      Quando una azienda porta in banca una fattura da riscuotere da una PA cosa succede di fatto?
      Ricevono il denaro corrispondente?
      Ci vanno solo quando stanno già utilizzando il fido?
      Si tratta di un prestito o poi la banca si accontenterà di riavere indietro la somma dalla PA senza ulteriori interessi?
      C’è differenza fra pro soluto e pro solvendo in questo caso?

  3. state facendo un ottimo lavoro, in 43 anni credimi non ho mai sentito nessuno dei miei amici, parlare così tanto di politica, avete dato la possibilità di sentirsi di nuovo parte del governo, avere la sensazione di essere uno, che vale uno, come sempre, ma la parte bella, è che questa volta conta!
    un abbraccio Alessandro Palma

  4. Altra cosa che credo debba essere discussa sta nel fatto che molte aziende hanno avuto problemi con il DURC in funzione del mancato pagamento delle pubbliche amministrazioni e anche se al momento di emissione delle fatture il DURC fosse in regola le amministrazioni bloccano i pagamenti richiedendo il DURC da ciò si crea un meccanismo paragonabile al cane che si morde la coda.

  5. Salve, sono Giulio Ligozzi, ho visto il video nel quale si parla dei Questori alla Camera e collaboratori. In sostanza è proprio una spartizione di poltrone e mi sembra che ciò venga fatto non in base alle capacità o competenze ma solo in base alla appertenenza a un gruppo politico. Ci sarà pure un modo per dare una svolta e cambiare sistema. Non c’è ? Ok, allora se ne costruisce uno nuovo. Un saluto, Giulio Ligozzi.

  6. Pingback: ECCO L’ARTICOLO DI ROBERTA LOMBARDI CAPOGRUPPO ALLA CAMERA M5S |·

  7. ciao Roberta, sono una pensionata di modena. ho votato il M5S perchè avete una faccia pulita ed onesta.con chiunque parlo tra cui ci sono anche persone che non sanno tante cose perchè non hanno un pc. chiedono di apparire un po’ piu’ spesso in tv è di fare piu’ interviste ai giornali per spiegare meglio il vostro programma, quello che volete fare., altrimenti si allontanano dal movimento. anche perchè ci sn sempre gli altri con quella facciaa falsa a raccontare bugie. siccome abbiamo un’età credo che sia meglio vedervi piu’ presenti sulla scena. ti ringrazio, scusa se ho sbagliato a scrivere. grazie di quando state facendo.

    • Io sono d’ accordo con Silvia. Ho 39 anni e sono convintissima elettrice del movimento. Non sono attiva ancora nel movimento perchè lo sono molto nella scuola dei miei figli che tra consigli d’ istituto e riunioni varie mi toglie molto tempo, ma conto di attivarmi presto.
      La maggiore pecca che trovo nel movimento in questo dopo elezioni è di rimanere troppo di nicchia: c’ è bisogno di farsi maggiore pubblicità sul territorio, banchetti informativi nelle piazze per farsi conoscere di più e raggiungere quella fascia di popolazione che non ha accesso al pc.
      Altro problema è il funzionamento dei blog. Io sono iscritta e certificata dal 2010, nonostante ciò non riesco a pubblicare i miei commenti sul blog di Grillo e non sono riuscita a votare per le parlamentarie. Ho provato a mandare delle mail per segnalare il problema ma non ricevo risposte.
      Voi comunque andate avanti così coerenti e trasparenti!

    • Gent.ma Silvia, mi permetto di risponderti io che sono solo un simpatizzante-elettore del movimento… Andare in TV a cercare di spiegare le linee del movimento è piuttosto difficile perché non c’è un luogo dove quello che viene detto non venga poi estrapolato e girato a piacimento da chi conduce o dirige la trasmissione, cioè non si può parlare attraverso i canali di comunicazione che al momento combattiamo. Il compito di informare le persone che non accedono alla rete spetta, a mio avviso, a noi che non abbiamo un ruolo attivo,e che ci informiamo direttamente, anche perché,un informazione da TV lascia passivi e il cambiamento sta nella partecipazione attiva. Spetta a noi spiegare alle persone che abbiamo intorno come stanno veramente le cose e insegnare loro ad attingere direttamente le informazioni. Il movimento è solo un primo passo, l’obbiettivo è la partecipazione attiva…

  8. l’avevo sentito anch’io io televisione e ho subito pensato alla bufala dell’articolo da te linkato che avevo letto ,dove si parlava di qualche milione di euro alle banche , legittimo visto che hanno fatto una buona azione(ma non ci guadagnano da queste operazioni!?), irrisorio diceva(ma anche quel milione potrebbe salvare parecchie imprese e questo non è chiaro a molti) e , invece sono miliardi di euro .

  9. Gent.ma Sig.ra Lombardi, lavoro da 30 anni e più con i cavalli, sono abituato a CAPIRE cavalli di tutte le razze dai COMPORTAMENTI perchè “non parlano”! Per quanto mi riguarda Lei a me non deve nessun tipo di spiegazione, Lei è una persona capace e Grillo è STRAORDINARIO. Lo sa perchè dico questo? perchè in tanti anni di dibattito politico non ho mai visto un ACCANIMENTO di questo genere da parte di persone che si dimostrano di una “ignoranza-incredibile” OTTO milioni di persone come me hanno voluto dare un seguito all’appello del PAPA precedente” rispettate il 7°comandamento” (LADRI), la stampa estera è piacevolmente soddisfatta ed “nostri” Pennivendoli pagati dai partiti INSISTONO a dire che 2+2 fa 3! Ultimo commento, devono ringraziare che siamo in un Paese democratico perchè in LIBIA poco tempo fa ad AFFAMARE la popolazione le cose sono andate diversamente! (vedere il filmato da 15 secondi di repertorio)

  10. “il fatto che abbiano accumulato debiti in conto capitale sottoforma di cassa invece che di competenze e’ come dire: piuttosto che far vedere che certe operazioni sono palesemente antieconomiche conveniamo tutti affinche’ risultino in cumulo a fine periodo, ecco perche’ si e’ preferito il saldo di cassa.. Questo e’ tradire gravemente la fiducia che gli italiani ed i mercati ripongono nelle istituzioni, e’ vero che non e’ previsto alcun vincolo ne’ di pareggio e nemmeno di saldo attivo, ma questa cosa evidenzia un senso di malafede che ci rende inattendibili a livello internazionale, ecco perche’ Bruxelles controlla i nostri conti con la lente d’ingrandimento, ma mi chiedo: se questo lavoro lo fa Bruxelles i nostri a Roma che ci stanno a fare? Roberta abbiamo tanti giovani laureati ed economisti che sarebbero disposti a qualsiasi cosa per avere un incarico del genere.. fate in fretta con quelle commissioni parlamentari, importantissima e’ la legge elettorale, perche’ sono piu’ che convinto che sono gli stessi tedeschi e francesi che vogliono il ricambio TOTALE sia in parlamento che al governo. Un saluto e complimenti per i tuoi resoconti sia video che scritti, sei bravissima.”

  11. il governo di monti con il ministro della sanita a bloccato le cure compassionevoli con le staminali.
    non è giusto che per le loro tangenti tra di loro i bambini muoiano perche privati delle cure staminali.
    lei è una madre le chiedo di imporre a tutto il movimento come capogruppo una presa di posizione netta che permetta a questi bamini le cure con le staminali.
    non abbiamo potuto salvare gli impreditori suicidati dalla crisi, ma per loro siamo ancora in tempo, io come altri vi abbiamo votato, la prego non voglio avere sulla coscenza la morte di uno di questi bimbi solo perche lo stato è lento.
    questo dimostrerebbe a tutti finalmente che il movimento per le cose serie esiste e lavora grazie.
    forse questo è piu importante ?

    http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/379039/golia-salvare-la-vita-con-le-staminali.html

    • condivido in pieno, la salute come la vita e’ un diritto inalienabile, noi dovremmo sempre usare qualsiasi strumento possibile per non venire meno a questo dovere, soprattutto se parliamo di bambini. Non ho poteri e soffro come un cane quando leggo queste cose.

      • Già…. ma ad esempio..lei mangia bistecche? Ci ha pensato mai ai Diritti degli animali? Hitler ci aveva pensato…

        Aetius

  12. Interessanti delucidazioni di cui la ringraziamo, Onorevole….lei sa peraltro che io l’ho sempre difesa per gli attacchi che ha ricevutro a causa delle sue esternazioni sul fascismo primigenio ma oggi, in primis ,ci piacerebbe sapere perchè i due portavoce del M5S si sono incontrati con l’ambasciatore USA e cosa si sono detti…inoltre sapere anche quale sarà la posizione di Grillo nel prossimo incontro con Pacifici (del quale, con tutta probabilità, dovrà incassare i diktat)…..

    Saluti

    Aetius

  13. grazie Roberta, la Verità completa di cifre ed allegati, senza manomissioni per manipolarci e manipolare il Parlamento,… veramente un bel lavoro di Luce alle coscienze,.. un abbraccio per NON mollare e lasciar scorrele le disinformazioni della cattiva stampa di regime…. aughh e whallahiaaa di buona alba alle coscienze… matteo

  14. Grazie Roberta per la precisazione. Grazie di fare quello che state facendo. Noi qui cerchiamo di tenere duro. Il momento è delicato, ma dobbiamo farcela. Riferisci ai Cittadini poco convinti che noi zoccolo duro del Movimento siamo contro accordi con QUESTA classe politica, e dobbiamo fare di tutto per farla dissolvere. Poi un domani si vedrà, se ci saranno alternative affidabili si vedrà, ma al momento bisogna rimanere compatti. So che è durissima anche e soprattutto per voi, ma questa è una guerra, e arrendendosi si vanifica tutto. Estendi per favore questo concetto al Cittadino Currò e a quelli che potrebbero in futuro avere gli stessi stimoli. Un abbraccio. Leo Loria.

  15. Credo di aver capito che alla fine c’é di nuovo sotto una fregatura. Peró il linguaggio usato è decisamente troppo tecnico per uno come me che di contabilitá non capisce nulla. Potrste postare una vdrsione per comuni mortali? Altrimenti mi toccherá portare il pezzo dal commercialista per farmelo spiegare…..
    Comunque vi confermo il mio sostegno la mia approvazione. Non ho sbaglaato voto

  16. volevo renderle noto, cara Roberta, che nell’incontro con bersani (minuscolo e marpione) dietro le sue parole c’eravamo in tanti!
    Ieri ho sentito il bartolomeosorgi (nessun errore) insorgere contro l’umiliazione inflitta a cotanto leader politico. La miglior consacrazione possibile di quell’incontro!
    Grazie a lei!

    Aiutiamoci a decifrare la macchina infernale dello stato italiano.

  17. ciao roberta, volevo precisare che i tuoi interventi mi piacciono sempre molto ed asnche questa precisazione è molto apprezzata perchè la stampa nemica ( cioè tutta ) tende a far passare il messaggio che la legge è rallentata per colpa dei grillini
    .sono preoccupato per questi venti di scissione di gruppi di parlamentari grillini aggiornami per favore sugli sviluppi. siamo tutti molto ,preoccupati. coerenza e unità fuori i dissidenti se no è finita . la gente ci segue per la coerenza credimi, ci ammirano per la coerenza, dicono : questi non si sono fatti corrompere. ciao un abbraccio.

    • Caro Antonio,
      per cortesia mi puoi spiegare quali sono gli interventi che questa tipa (cittadina) ha fatto?
      Quello sul fascismo?
      Grazie,Guido

      • Ha anche recentemente pubblicato un post su facebook dove chiedeva consiglio su come fare… perché le hanno rubato il portafoglio con le ricevute delle spese da rimborsare effettuate nell’intero mese.. anche questo è importante e condivisibile :D! Un’onorevole (con l’obbligo morale di dimostrare le sue spese) che conserva tutte le ricevute di un mese in un portafoglio è veramente una barzelletta. Il prossimo intervento sarà tipo “il cane mi ha mangiato il disegno di legge”

  18. CIAO ROBERTA,
    TIENI DURA, QUESTI VOLPONI USANO SEMPRE LA FALSA INFORMAZIONE O PEGGIO L’OMISSIONE DEI FATTI PER ADOMBRARE LE FIGURE DELLA BUONA POLITICA.
    IN BOCCA AL LUPO PER LA TUA ATTIVITÀ’ PARLAMENTARE.
    TENETEVI SEMPRE UNITI. DIALOGATI SPESSO TRA DI VOI E SIATE COMUNQUE UNITI. GRILLO E’ UN ESSERE UMANO E QUINDI IMPERFETTO. PERO’ E’ UN GALANTUOMO E VUOLE IL BENE DELL’ITALIA.
    AFFETTUOSAMENTE
    CITATDINO PIETRO SGAMBATI

  19. Non esiste in nessuna democrazia al mondo dove un cittadino può seguire da casa ciò che succede dentro il Palazzo.Grazie per il rispetto del mio voto,un abbraccio

  20. Francamente non capisco perchè non possiamo adottare un sistema di contabilità cm quello delle multinazionali e cioè divisionalizzato (divisione = settore) abbinato ad una tradizionale contabilità per commessa/progetto. Il tutto condito con un bel bgt a tutti i livelli ed utilizzando anche il capital bgt. ed il cash flow. Il sistema per cassa và bene per realtà molto piccole (artigiani, condominii, ecc.) che possono confrontare subito le risultanze della contabilità (saldo scheda banca) con gli estratti conto bancari ma è del tutto inefficace in situazioni che richiedono std. di analisi e di controllo più elevati, senza parlare poi delle necessità di consolidamento dei dati e della eliminazione dei dati intragruppo (il comune che ha un credito vs. la regione. Bisogna controllare che entrambi abbiano la stessa entità una a credito e l’altra a debito per poi eliminarle nel consolidato ).

    Tornando ai crediti da sbloccare, ribadisco che il sistema in uso di emettere nuovo debito pubblico (oneroso in quanto fruttifero di interessi) e pericoloso ( perchè produce un’innalzamento del costo dell’indebitamento su tutte le future emissioni di bot o cct nonchè un possibile downgrade da parte delle società di rating), anzichè stampare nuova moneta che, visto l’andamento della domanda, non avrebbe alcun effetto, o molto lieve, sull’andamento dell’inflazione e che non avrebbe oneri per interessi e commissioni, è una decisione molto grave per la nostra economia e per quella della UE. Per bypassare l’opposizione tedesca suggerisco il pagamento di questi debiti, e non solo, tramite l’emissione di un titolo di credito…al portatore (qualcuno si ricorda i mini assegni di tanti anni fà? ), niente interessi e commissioni da pagare.

    Ciao, sei bravissima. Continua così.

    Paolo

    • Io propongo invece il RIFIUTO in TOTO del DEBITO ILLEGALE FRUTTO di SIGNORAGGIO ed altre PORCATE in massima PARTE (si riconoscono solo i titoli CERTI in mano ai privati e con plausibili pezze d’appoggio, perchè anche la criminalità organizzata ne possiede molti)……e poi, si CONVOCHINO i CREDITORI, li si GUARDI in FACCIA e vengano fatti CONOSCERE dal POPOLO TUTTO!

      Aetius

  21. Ciao Roberta apprezzo moltissimo il lavoro che stai svolgendo nei meandri ingarbugliati dell’ amministrazione, specialmente quando le commissioni di controllo anziché far luce e spiegare con trasparenza i Bilanci della Economia Italiana ,”Annebbiano e Insabbiano ” con Emendamenti,Decreti Legge, Decreti Am ecc… E Possibile vedere PUBBLICATO IL BILANCIO DELL’ITALIA
    ENTRATE e SPESE
    di tutti i ministeri ???? I BUCHI della Amministrazione sono ormai delle FALLE INREPARABILI !!! Solo il Popolo “consapevole di chi a creato tutto questo” puo dare un RESET definitivo.

  22. Cara Roberta,
    il problema non è questo:
    Pare che http://radioblackout.org/2013/04/pd-pdl-e-m5s-soldi-alle-imprese-e-alle-grandi-opere/ dei 40 mld sbloccati per le imprese, 7 miliardi vadano alle grandi imprese (cooperative rosse, impregilo) per le grandi opere (anche TAV, ponte sullo stretto), praticamente vanno alle megaspeculazioni che devastano il nostro paese. UN’ASSURDITA’!
    Credo sia necessario sospendere quei pagamenti e utilizzare i 7 miliardi per le pmi in difficoltà.

    E ora che si fa?
    Ora e sempre NOTAV!

  23. grazie per la precisazione. Però penso che ci siano molti termini tecnici (“conto capitale”, “stock”,”flussi”,”ESA95″) che credo quasi tutti non conoscano. Se puoi scrivere anche un breve glossario. Comunque il concetto di base lo avevo già capito nel video. Ciao.

  24. Mi chiamo Mario Grippo, vorrei sapere questo: per quale motivo un governo il cui stato deve alle imprese 75 miliardi deve fare un DL per avviarne il pagamento di una parte? Non e’ suo compito pagare a prescindere? no, deve per forza legiferare? scusa le domande forzosamente retoriche, ma un cittadino oltre che negare l’ assunto verso questo stato che cosa deve fare? Io ho 67 anni, laureato in scienze politiche, ho studiato politica da una vita ma tanto disprezzo verso questa casta non l’ho mai provato prima! e, a proposito, consentimi un’ altra domanda: quando voi del movimento 5 stelle avete scopreto che Grilli aveva intenzione di aumentare l’ IRPEF dal 2013 per reperire in fondi coi nostri soldi e pagare i debiti, che cosa avete detto? che cosa avete fatto? Non ho sentito particolari commenti incazzati da parte vostra, eppure seguo i vostri blog (ma non sempre essi sono aggiornati) tutti i santi giorni. Fate attenzione a quello che vi dice Beppe, oltre che a quello che scrive correttamente sul giornale di oggi, ripreso anche da Dagospia, Vittorio Feltri: non impoltronitevi negli agi dei palazzi, non fate come gli altri, altrimenti rischiereste di sparire di scena prima ancora di esservi entrati: siete rimasti l’ unico baluardo, a Beppe dico: tieni duro, a voi esprimo buona fortuna, anzi no, in bocca al lupo e che crepi… definitivamente! Mario Grippo, Milano

  25. in parole povere povere quello perpetrato dai governi passati e dagli enti locali è un falso in bilancio siamo a 2100 miliardi e non a 2000 miliardi quello che preoccupa è che i comuni hanno chiesto l’allentamento del patto di stabilità ma dove prendono i soldi? altri debiti che noi pagheremo? tra l’altro c’è dietro la corruzione non tutti sanno che chi accede agli appalti pubblici corrompe con questi 40 miliardi finanziamo corrotti e corruttori.attenzione!!!!

  26. leggo complimenti a questo post. Io non ci ho capito niente! Ma che vuole dire onorevole Lombardi?

  27. le verità sono quelle che vi dico, il resto è propaganda: il debito della Pa è molto più alto dei 40 miliardi (ma questo lo dicono tutti, non è una scoperta della Lombardi), le spese in conto capitale vengono contabilizzate nel patto di stabilità solo per cassa ( e questa è una legge e non lo ha scoperto la Lombardi), i crediti commerciali vengono onorati in sequenza cronologica, i più antichi vengono pagati prima (regola di diritto commerciale, questo lo sa la Lombardi?). Una cosa che la Lombardi non dice, però, è che il Movimento 5 stelle ha condiviso il decreto di pagamento dei 40 miliardi alle imprese che prevede l’aumento dell’addizionale regionale dell’Irpef. Questa è nuova politica? Ma prendere i soldi solo dalle tasche dei più ricchi no? eh troppo innovativo anche per i 5 stelle, perchè poi Il Grillo e il Casaleggio dovrebbero pagare troppo

    • Condivido parola per parola, ma purtroppo non possiamo chiedere alla lombardi di capire in una settimana cose delle quali noi stessi siamo a conoscenza dopo anni di approfondimenti

      • E i “DEBITI PREGRESSI” cosa sono? E con CHI? ma l’avete capito aslmeno il SISTEMA USURAIO USUROCRATICO nel QUALE siano calati (come in un girone infernale) da 70 anni a QUESTA PARTE?

        Aetius

  28. Questo commento vuole essere in realtà una domanda da fare proprio a Roberta lombardi (domanda alla quale sono sicuro non risponderà!)
    Signora Lombardi, lei ha pubblicamente dichiarato che il Fascismo delle origini non era poi tanto male.
    La mia domanda (multipla) dunque è questa! Cosa ne sa lei del Fascismo?, Perchè dice <>? saprebbe spiegarmi la differenza tra il Fascismo delle origini e quello …del dopo…, a cui lei farebbe ipoteticamente riferimento?
    Il motivo di queste mie domande è molto semplice. Ciò che lei ha affermato a proposito del Fascismo è verissimo, ma siccome, per sua disgrazia, ritengo di capire il Fascismo (quello vero) molto più di lei, credo che la sua affermazione mi sembra molto campata in aria, nel senso che intuisco con chiarezza che le basi di conoscenza e analisi che lei ha nei confronti del Fenomeno filosofico del Fascismo, sono molto prossime allo zero assoluto.
    Come fa dunque a fare certe affermazioni?
    Gradirei, se la cosa non la disturba, per i motivi poc’anzi esposti, avere da lei esaurienti spiegazioni.

    Ps (queste mie richieste di chiarimento sonom in realTá un atto di sfida.
    dalla sua risposta, o dalla mancanza della medesima capiró se lei ha la stoffa e soprattutto LA CULTURA per poter fare …”il politico”.
    Tuttavia, come ho espresso all’inizio nutro seri dubbi sulla sua …Cultura!
    Non so se dal blog lei può reperire il mio ind. mail, per cui lo scrivo qui di seguito.
    dagonavy@libero.it

    saluti
    Vincenzo

  29. Salve dr.ssa Lombardi. Complimenti per la sua preparazione in materia e per la sua analisi attenta ad una materia complessa come la spesa pubblica!
    Ne approfitto per chiederle circa la selezione di figure esperte da inserire nel movimento a favore dei deputati. Sono in attesa di una sua risposta.
    A presto e buon lavoro
    Francesco Caccavo
    Cell. 3924141596

  30. Cara dott.ssa Roberta Lombardi mi permetta anzitutto di farle i miei complimenti per la sua preparazione e professionalità, vorrei poi segnalarle un interessante articolo di un blogger secondo me molto preparato(o informato) che riguarda l’argomento da lei trattato in questo post
    http://
    http://www.keinpfusch.net/2013/04
    /finito-il-cdm-gabbato-lo-
    grillo.html
    Mi piacerebbe avere una sua opinione in merito.

  31. Egregia signora,ma è difficile capire che il nuovo Capo dello Stato altro non può fare se non sciogliere il Parlamento? Ed è difficile capire che in caso di nuove elezioni dietro l’angolo c’è ancora lui,il sig.B.,?

  32. Ciao Roberta!
    1- mi piaci
    2- non sei antipatica, sei incazzata !! come lo sono io, farei il politico come lo fai tu.
    3- ora, voi cinque stelle in parlamento, usate la tv e media, fate capire a chiunque, a chi se lo vuole sentir dire, che questi pezzi di merda che hanno rapinato nelle casse dello stato, stanno per essere messi alla berlina. Dimostrate a tutti, quanto è sotto l’occhio di tutti ! trovate un filone giornalistico che vi segua con disinteresse, puramente con spirito professionale !! forza, non affievolite quel “boom” che può cambiare questo paese … pease !

    • Certo che se si mettono a presentare leggi contro l’OMOFOBIA, tanto valeva che restassero con quei DEMENTI del PD!!

      Aetius

      • il rispetto dovrebbe essere apolitico… e se la gente non ce l’ha serve la legge.

      • “RISPETTO” di che? Di una SFIGA? Di una DEVIANZA INFELICE? Su…vi siete fatti
        divinizzare l’OMOSESSUALITA’ fin nel profondo delle vostre anime…e NON avete COMPRESO perché, COME, ciò sia ACCADUTO e CHI c’è DIETRO a TUTTO QUESTO!…..

        Aetius

      • Appunto, il rispetto che non possiedi per gli altri esseri umani.
        E scrivere le parole in maiuscolo con le farà diventare improvvisamente VERE!
        Poverello.

  33. vedere le cose in maniera così semplicistica è solo cattiva informazione. L’art. 81 è stato modificato nel 2012 introducendo il principio del pareggio di bilancio, norma applicabile dal bilancio 2013. Lo stato sta cercando di pagare i debiti pregressi che non ha pagato e (forse nascosto) perchè non c’erano soldi. Le voglio ricordare che al di là dei sicuri sprechi (che concordo nel tagliare) quei debiti sono serviti anche a pagare: istruzione-sanità-pensioni-personale (compresi quei precari che la sua collega Bottici sta difendendo). Dare informazioni inesatte è solo populismo!

  34. Brava, bravissima. Voglio esternarti il mio apprezzamento per quello che stai facendo e per come lo stai facendo. Leggo e sento dappertutto molti commenti critici su di te per questo ti scrivo. Perché voglio che ti arrivi anche la voce di chi capisce e condivide quello che tu, che voi tutti, state facendo. Grazie, grazie. Silvia da Firenze

    • Anche io voglio associarmi all’incitamento che ti arriva da Silvia, in quanto essendo iscritto al tuo blog, mi arrivano tutti i commenti al tuo post. Ce ne sono alcuni veramente insulsi, che mettono alla prova la sopportazione umana, ma poi ci rifletti sopra e dici:” Siamo in un palese regime di ingiustizia sociale, finalmente si è riusciti grazie a Beppe Grillo, a mettere insieme tutte queste voci agonizzanti. Naturalmente in un clima del genere c’è chi ne viene penalizzato e chi invece ne trae benefici immeritati”. E allora si spiega il commento di quello che ti accusa di mangiare la carne, mentre Hitler aveva rispetto per gli animali. CHISSA’ COSA NE PENSANO GLI EBREI!!!! State lavorando benissimo, e a chi ti accusa della tua arroganza dico:”Io al suo posto, al cospetto di chi ha creato questo stato di cose, avrei difficoltà a tenere a posto le mani, quindi ti considero una SIGNORA per come esprimi le tue emozioni. Mi sento tutelato al pensiero che VOI siete lì e questa è una grande cosa. GRAZIE.

      • Si è vero… il tuo comportamento è encomiabile. Qualsiasi persona onesta si dovrebbe trattenere dallo sputargli nel viso a questi manigoldi. Io posso fare poco, solo esternarvi la nostra gratitudine per quello che fate e che sopportate. Diluire gli insulti con le lodi, questa è la conclusione a cui sono arrivata. ciao a tutti

      • Peccato che il M5S in Toscana stia cercando di boicottare i viaggi della memoria patrocinati dalla Regione e che coinvolgono studenti affinche’ non si dimentichino gli orrori dell’ Olocausto

      • Ancora con il SERVILISMO PERENNE all’EBREO? Per FORTUNA che è nato un MOVIMENTO che “ROMPE” con QUESTE ASSURDITA’ CELEBRATIVE!

        Aetius

      • apprezzo approvo sostengo il Vs lavoro encomiabilissimo, in situazione difficilissima con media contro e blocchi da tutti i partiti, grazie Roberta che in situazione di conflitti riesci a tenere la lucidità accesa e precisa… chi critica ed insulta non conosce che vuol dire stare in prima linea e credo ha problemi di sopravvivenza vari… grazieee e forza Roberta e tutti i 163 ns veri rappresentanti… anceh per le info che ci date via fb e la cosa ed altro,.. video e mail di risposte… che la Luce della Natura aiuti tutti…

      • vorrei rispondere a tale EZIO quando parla di ebrei e di assurdità celebrative… non so quanti anni lei abbia sig Ezio, da come scrive direi pochi, una cosa capisco che come la Lombardi dovrebbe scendere dal pero e smetterla di sparare nel mucchio… a volte credo che nemmeno sappia cosa sia la storia!!!!

      • La STORIA, NON è di sicuro QUELLA che crede che sia LEI…..PRIMA di potere affermare perentoriamente quello che lei afferma, infatti, lei dovrebbe avere il BUON GUSTO INTELLETTUALE di conoscere, oltreché le VULGATE promanate dai GIUDEI, ovvero quelle dei Wiesel, delle Arendt , delle Frank e dei Levi- per INTENDERCI- le OPERE SCIENTIFICHE dei Filkenstein, dei Faurisson, dei Garaudy, degli Zundel, dei Leuchter, degli Horst Malher…ma DUBITO che cervelli come il SUO abbiano tali VASITA’ di ORIZZONTI….

        Aetius

      • caro Ezio, come al solito l’arroganza va a spasso con la maleducazione….scrivere dei nomi e’ facile, urlare (chi scrive maiuscolo urla) e’ segnale di senso di inferiorita’. Offendere poi e’ caratteristico di chi vuole imporsi su gli altri….bella democrazia la sua.

      • “Incuranti, sarcastici, violenti…
        cosi’ ci vuole la Saggezza, essa è una donna,
        ama sempre solo un guerriero”….

        “Democrazia”? Pfui….solo robaccia per IPOCRITI GESUITI….

        Aetius

      • Io invece vorrei spendere due parole per commentare i deliri di tale Aetius. VOMITEVOLE – DELIRANTE. Le cose sono due, o si è innamorato della Lombardi, e adotta questi sistemi per fare colpo, oppure ha forti interessi da difendere oltre alla Sua stupidità. Provo un profondo senso di sdegno verso tutta la classe politica che ci governa da decenni, ma non mi sono mai permesso di cercare il contatto con essi e sottoporli a reiterate offese, anche se a ragion veduta ne avrei più di un motivo. Mi sono finora limitato a votare quello che mi schifava di meno. Se devo analizzarla dal punto di vista politico, Lei mi sembra il degno sostituto di Bertinotti, magari si esprime anche nasalmente, apparentemente sensibile politicamente parlando ai bisogni dei più deboli poi però, non ha mai dismesso la giacca di cachemire.

      • lo immaginavo sig. Ezio che lei fosse un fascista…. omofobo, razzista…ora ne ho la prova. Se questi sono lo zoccolo duro del M5S…..chissa se il dittatore Grillo vi dara’ mano libera, manganelli e olio di ricino. Non ho parole!

  35. EUROGENDFOR – POLIZIA EUROPEA –

    La ratifica di Camera e Senato è avvenuta all’unanimità. Praticamente stiamo per finire nelle mani di una superpolizia dai poteri pressoché illimitati.
    Che sulla carta è europea, ma che nei fatti è sotto la supervisione statunitense. Tanto è vero che la sede centrale si trova a Vicenza, la città di Camp Ederle.

    è stato posto in calce un tassello decisivo nel mosaico del nuovo ordine europeo e mondiale. Una tappa del processo di smantellamento della sovranità nazionale, portato avanti di nascosto, nel silenzio tipico dei ladri e delle canaglie.

    Gentile Roberta!
    Ci sono le cose di primaria importanza! La prego, faccia presente ai parlamentari l’urgenza del dibattito pubblico sul tema di EUROGENDFOR.

  36. buongiorno signora Lombardi,
    non le scrivo per offenderLa anche perche’ offendere non e’ una mia prerogativa. Le scrivo per dirle quello Lei mi trasmette; la cosa che piu’ mi colpisce e’ la Sua presunzione, il suo essere la prima della classe con la puzza sotto al naso. Non e’ il comportamento giusto di un esponente di un movimento come quello che Lei rappresenta. Come diciamo a Bologna: dovrebbe scendere dal pero!
    saluti
    Massimo da Bologna

  37. Cara cittadina,
    (voglio ricordare che anche ai tempi della rivoluzione francese si facevano chiamare cittadini. Poi sappiamo tutti come è andata a finire) stai facendo di tutto per assomigliare ad una politico vero. Se i nuovi politici sono come te ,sto già rimpiangendo quelli vecchi. Sta facendo di tutto (con battute) per assomigliare a Grillo, ma purtroppo non hai la taratura. Se poi sei veramente così di tuo, poveri noi.
    Guido

  38. Chi caspita credi di essere? La tua spocchia e’ direttamente proporzionale alla tua ignoranza e maleducazione. Sei il peggio della brutta politica che poteva essere eletto. Una cosa di buono ha fatto il mio corregionale Grillo: cambiare ogni tre mesi i capigruppo; un mese e’ gia’ passato, gli altri due passeranno in fretta!!!! Oppure piace anche a te la ribalta?

    • Anche tu Maria Angela, insieme ad AETIUS, INDIGNATEVI,NICOLA e se avete posto in macchina anche Massimo, andate a fare in c++o. Siete quello di più osceno che la razza umana possa produrre. Pensate solo ed esclusivamente agli affari vostri e una volta sistemati questi del resto non ve ne frega niente. E volete anche farvi passare da edotti, riuscendo solo a denunciare la vostra stupidità. VERGOGNATEVI

    • Ci fossi io al suo posto in mezzo a quel branco di disonesti, stenterei a tenere il bastone a posto. Altro che spocchiosa ed arrogante. Sicuramente Lei non è in buona fede, e come minimo è colluso col sistema.

  39. Dopo approfondite analisi dei contenuti espressi nei commenti dal Sig. AETIUS, e dopo avere usato tutta la violenza necessaria su me stesso per cercare di non cadere in turpiloqui da bettola, non posso esimermi dal dire che il Sig. AETIUS E’ UN COGLIONE CON LA C MAIUSCOLA e quando ripassa da questo blog può tranquillamente mettersi a braccetto con qualcun altro, tipo INDIGNATEVI e andarvene con solerzia a fare in c++o!!!!

    • Dubitiamo che “leo” sia capace di fare analisi approfondite di qualsiasi cosa.Consigliamo di usare tutta la violenza necessaria su sè stesso visto che non ha evitato di cadere in quella che ci pare essere l’unica abilità di certa gente indefinibile in un civile consesso se non nella realtà virtuale e nei videogames tanto amati dai loro ineffabili padroncini.Come abbiamo più volte ripetuto la distruzione sistematica della società civile italiana ha aggiunto analfabeti ad analfabeti e poveri di spirito a poveri di spirito,incapaci di dialogare perfino con sè stessi. Noi li comprendiamo e ne abbiamo a volte perfino pietà ma non possiamo giustificarli. Gli ultimi avvenimenti ci stanno dando ragione.L’Italia si è divisa un quattro fazioni contrapposte: vedremo chi saprà usare la ragione ed il buonsenso e non le viscere o tutto ciò che le “sottintende”. Come vedete si riesce a scrivere anche senza usare il gergo di chi ha un alfabeto troppo povero per non usare il turpiloquio.

      • SEI UN COGLIONE ASESSUATO VISTO CHE NON TI MANIFESTI PER NOME E COGNOME. MA VEDRAI CHI LA VINCERA’. DIETRO AI GIOCHETTI VIRTUALI COME DICI TU C’E’ GENTE CHE SOFFRE, BISTRATTATA ESPROPRIATA E NON SI CAPISCE QUALE SIA IL MOTIVO CHE TI SPINGE A OSTACOLARE IL PERCORSO A CHI CERCA SOLO DI OTTENERE UN PO’ DI DIGNITA’ SOCIALE. SPERO NON SIA PER € 10 SBORSATI DA BERSANI!

      • C’est donc elle, Milena Gabanelli, journaliste-investigatrice de la Rai, qui a été choisie par les militants du Mouvement 5 étoiles (M5S) comme candidate à la présidence de la République. Une récompense pour cette femme tenace qui vient d’être attaquée en justice par le maire de Rome, Gianni Alemanno, après la diffusion dimanche 14 avril d’un reportage le concernant dans Report, l’émission qu’elle anime et produit sur Rai 3. “La” Gabanelli, comme on dit en Italie, s’est déclarée “honorée” qu’on la croie “à la hauteur d’une telle tâche” et “un peu surévaluée”.

        C’est à peu près tout ce que l’on sait de cette consultation à laquelle pouvaient prendre part 48 000 inscrits au M5S avant la fin décembre 2012. Participation ? Mystère. Nombre de voix obtenues par chacun des candidats ? Autre mystère. Ainsi va la transparence promise et revendiquée par Beppe Grillo. Le premier tour, servant à sélectionner dix candidatures, a d’ailleurs été annulé et reporté au lendemain en raison de l’attaque présumée du site beppegrillo.it par de soi-disant “hackers”. L’excuse a beaucoup fait jaser même dans les rangs des “grillini”, qui soupçonnent leur mentor de n’avoir pas apprécié le résultat de ce premier scrutin.

        Milena Gabanelli précède dans l’ordre des préférences Gino Strada, responsable de l’organisation humanitaire médicale internationale Emergency, le constitutionnaliste Stefano Rodota. En septième et huitième positions, on retrouve Emma Bonino, la préférée des Italiens (selon les sondages) et Romano Prodi, deux fois président du conseil et ancien président de la Commission européenne. Le Prix Nobel Dario Fo, ferme la marche. Arrivé lui aussi parmi les dix premiers du premier tour, Beppe Grillo s’est retiré de la course en raison de sa condamnation pour homicide involontaire qui l’empêche d’être parlementaire (en vertu de la règle qu’il s’impose).

        La victoire de la Toile sur les tractations d’appareil

        L’ancien comique est ravi. La Gabanelli est la preuve vivante qu’une petite consultation sur Internet son idéal de démocratie vaut mieux qu’une fastidieuse primaire, lourde à organiser et peut être plus difficile à contrôler. Hop ! Un simple clic, et la personne idéale apparaît… Un miracle ! Femme, n’ayant aucune accointance politique connue, réputée intègre, pourfendant la corruption avec talent et conviction, elle représente la victoire de la Toile, la supériorité du bon sens 2.0 sur les tractations d’appareil. La Gabanelli au Quirinal, c’est Monsieur Smith au Sénat , le film de Franck Capra, à l’ère digitale. Pendant que le Parti démocrate (gauche) et le Peuple de la liberté (droite) cherchent un accord sur une personnalité de haut vol, les “grillinautes” ont déjà trouvé leur oiseau rare. Trop de chance !

        Mais le cocasse de l’histoire est que les militants du M5S aient choisi une journaliste de la chaîne publique pour les représenter. Si l’on se souvient bien, c’est contre les médias italiens et particulièrement la Rai, qu’il voudrait “dépecer” que Beppe Grillo a fait l’essentiel de sa campagne, refusant de se rendre sur un plateau de télévision, interdisant aux siens (sous peine d’exclusion) d’y apparaître et réservant ses rares interviews à la presse étrangère. Il a fait siffler des journalistes, les a traités de “caniches du pouvoir”… Plus cocasse encore la présence d’Emma Bonino et de Romano Prodi, deux membres patentés de la caste honnie des politiques, dans la “short list” des grillini. Leur aurait-on mal expliqué ?

        De deux choses l’une : soit les militants du Mouvement 5 étoiles n’écoutent pas Beppe Grillo (et c’est rassurant pour l’avenir), soit ils sont comme tout le monde, contradictoires et surprenants (c’est également rassurant).

        Philippe Ridet

      • Il responso di 48.000 iscritti è più democratico di un candidato uscito fuori da un incontro Bersani-Berlusconi e si vede anche dalle reazioni di buona parte del PD e di SEL e chissà chi altri. L’articolo parla della Gabanelli che è già superata e siamo a Rodotà. Gino Strada ha rinunciato. In tutta questa escalation sugli organi di informazione del M5S la stragrande maggioranza non ha manifestato nessun dubbio sulla validità della consultazione. Sarà che i francesi hanno già perforato metà del tunnel e stanno aspettando che arriviamo noi dall’altra parte (tav) e magari dicono: ” ADESSO IN QUESTO BUCO COSA CI METTIAMO?”. Ero tentato a non tenere neanche conto di questo commento, visto che di solito sono abituato a parlare quantomento con identità definite, non fosse altro per stabilire che tipo di linguaggio usare. INDIGNATEVI, FALLA FINITA. ABBIAMO CAPITO CHE TI DA FASTIDIO CHE IN ITALIA POSSA AFFERMARSI UN BRICIOLO DI LEGALITA’!!!

      • Ma non ha ancora capito che le nostre idee sono quasi le stesse con l’unica differenza che noi non abbiamo capi e padroni? Siamo per la legalità assoluta che deve valere per chi governa per chi sta al parlamento per chi amministra ma soprattutto per tutti i cittadini! E’ un’eresia?

      • Non è assolutamente un’eresia. Ma vista la Sua franchezza di oggi Le voglio dire che io sono un fervido sostenitore del programma del M5S ma mi sento completamente libero da padroni. Sono costretto per motivi di lavoro a non potermi occupare a tempo pieno di questioni politiche e quindi ascolto le proposte di quelli che ci perdono più tempo appresso. Siamo grati a chi ha messo insieme questa opportunità di catalizzazione di così tante voci che prima erano disseminate. Ma se Grillo viene a dirmi di buttarmi a mare sicuramente non lo assecondo. E’ un sistema fantastico quello che si sta creando. Stamane sono stato a lungo a commentare sul blog con elettori PD e di SEL che si stringevano assieme a noi a contrastare quello scempio che potrebbe scaturire oggi all’elezione del PdR. E’ tutto molto perfettibile. Speriamo in airesis, ma già abbiamo un’impronta che ci ha fatto riscoprire e risvegliare da un lungo letargo. Buona giornata.

      • Legga i nostri articoli sul blog INDIGNATEVI e vedrà che, a parte i comici e i new age, non siamo poi tanto lontani! No a Marini. Noi voteremmo Rodotà.

  40. egregia signora Lombardi,per fare le cose che dite di voler fare,e che sono in larga misura condivisibili,bisogna far parte di un Governo sostenuto da una maggioranza parlamentare,maggioranza che al momento il M5S non ha.Per come stanno le cose si dovrà ritornare alle urne e non è che potete pensare di conquistare la maggioranza assoluta,anzi è anche possibile che perdiate terreno,se quelli che vi hanno votato non condividono la vostra totale chiusura a tutto e a tutti.Purtroppo per voi,e soprattutto per il Paese,Berlusconi è vivo e vegeto ed è anche in grado di mobilitare milioni di voti,come ha sempre dimostrato di saper fare.Voi state facendo di tutto per riconsegnargli il Paese.L’auspicio è che vogliate riflettere e far riflettere Beppe Grillo,partendo dall’idea che il PD tutto può fare,tranne che allearsi con PDL e Lega,e non lo farà.Berlusconi ha fretta,perchè lotta contro il tempo,cioè contro la sua anagrafe,per cui un Governo senza di lui,anche della durata di un anno o due,significherebbe la definitiva uscita dalla scena sua e del PDL.Il calcolo è elementare,ma se Grillo si è votato al ruolo di tribuno,continui pure,ma almeno qualcuno gli dica che se ci saranno i forconi,come lui prevede,sappia che inseguiranno tutti voi,con lui in testa.

  41. On Lombardi, lei dice e fa teatrino a montecitorio e intanto il paese va a catafascio, e prorio vero che in Italia si e persa ogni dignita sia´politica che civile, per favore smettiamola di GIOCARE e ´facciamoci carico delle nostre responsabilita prese di fronte agli elettori!!
    40 giorni che siete stati eletti e c’e gente che non ha lavoro e non finisce il mese , e voi ridete? Aspettatevi il peggio perche nulla e peggio della gente che ha fame , siamo alla frutta! godetevi la frutta perche poi marcisce!

    • Noi, elettori consapevoli, siamo contenti di come i nostri rappresentanti stanno tenendo fede agli impegni presi coi propri elettori. Sono pressochè integralmente coerenti coi programmi e con quanto annunciato in campagna elettorale. Questo in Italia è ancora un difetto e speriamo che a breve possa diventare un pregio. Concordo con Lei che la situazione è drammatica e a volte penso che forse col solo ausilio della democrazia, potrebbe essere complicato risolvere i problemi. Ma è un momento questo in cui Le consiglio di perdere un pò del Suo tempo per cercare di informarsi a 360° su quello che sta succedendo, senza fermarsi ai mezzi di informazione tradizionali. Le dico questo perchè a voler essere discriminanti, in caso di bastonate, bisogna stabilire chi rendere oggetto di tali azioni. Se saremo obiettivi fino in fondo, potremmo perpetrare una rivoluzione epocale e il raggiungimento di una giustizia ed equità sociale invidiabile. Se ci manterremo superficiali, rischiamo di rimanere invischiati in questo meccanismo perverso e non uscirne più e consegnare ai nostri figli una società simile ad una giungla. Cordiali saluti.

  42. La cittadina filofascia, laureata in giurisprudenza, non sa che l’età minima del Presidente della Repubblica è indicata nella Costituzione che Lei pretende di insegnarci (per ridire il livello)

    • Sarà per quello che faceva l’arredatrice d’interni.. e la moda del 2013 è un presidente della repubblica che si abbini al color glicine e che abbia meno di 50 anni.

  43. Per fortuna che il Movimento ha nel suo programma l’insegnamento obbligatorio della Costituzione…. Cominci a mandare a scuola i suoi rappresentanti, insegnando loro, oltre alla Costituzione, il rispetto delle istituzioni che dovrebbero rappresentare (non sono stati eletti per fare le risatine nè per farsi i “riposini” in parlamento) e già che ci sono comincino a presentare qualche proposta di legge.

    • Invece sono sicuro che i tirapiedi di Bersani e Berlusconi sono informatissimi, visto che i loro profeti la rispettano alla lettera da decenni. Nessuno è perfetto. Pochi sono onesti. Tale risposta vale anche ler il Sig. Davide sopra che dimostra tra l’altro di capire fischi per fiaschi visto che va ancora in giro con la storia ormai obsoleta della filofascista.

  44. Ormai questo posto è diventato un ritrovo di filofascisti che nella Lombardi vedono la chioccia protettrice del loro indegno pensiero.

    • “Filofascisti”? Macché! Diciamo piuttosto degli ILLUMINATI che cercano di spingere il MOVIMENTO verso LIDI più CONSONI al BENE del POPOLO e della NAZIONE rispetto alle IMBECILLITA’ (di destra e di sinistra) dalle QUALI i PIU’ hanno mosso i loro primi PASSI RIVOLUZIONARII BALBETTANTI….

      Aetius

      • Ma gli illuminati non sono dei massoni e delle caste che il movimento deve sconfiggere per la democrazia?
        Signor Illuminato ezio, si illumini di meno.. e impari a scrivere senza prepotenza.

    • Ai tre signori qui sopra auguro una degna dipartita verso lidi più consoni ai loro bisogni di democrazia estrema. Vi consiglio o il blog di Berlusconi o di D’Alema. Addio!!!

  45. no, cioè, ma questa fascista arrogante e ignorante dice pure che è una mia dipendente, ma prova a venirmi a chiedere lo stipendio (senza ricevute delle spese, tra l’altro)

      • Certo, la rotta del “treno dei desideri che nei miei pensieri all’incontrario va”
        Persone fuori dal mondo.

  46. comunque e’ pazzesco quanto voi grillini siate arroganti, la lega nord era cosi’, ora per fortuna sta perdendo parecchio. sapete chi mi ricordate…. quegli ex militanti di lotta continua figli di papa’….tutti spocchiosi con il sapere in tasca, ma al primo sentore di lotta vera…. tutti a rifugiarsi da paparino! (per voi grillo). dite che riuscirete a crescere?

    • Glielo avevo detto che lei non aveva capito niente e non ci ha creduto. Qui c’e’ gente vittima di ingiustizia sociale. Sottopagata,sottovalutata a discapito dei collusi come lei. Sappia che in natura ad ogni azione corrisponde una reazione…….. E se noi fossimo fascisti puranche al 10%, a quest’ora si sarebbero gia’ levati i bastoni. Lei, insieme a quelli che le ho indicato prima, abbiate la dignita’ di razzolare altrove.

  47. cambaite strategia state affondando l’italia con la vostra presunzione, ma sopratutto la presunzione di GRILLO COMUNISTA PENTITO. TEODORO

  48. MA NON AVETE ANCORA CAPITO CHE GRILLO VUOLE PRENDERE L’EREDITA’ DEL PARTITO DEMOCRATICO. GRILLO NON E’ INDIPENDENTE TUTT’ALTRO E’ UN COMUNISTA CHE PROFESSA LE SUE IDEE ATRAVERSO UNA SQUADRA DI AVVENTURIERI CHE NON CONOSCONO LE IDEOLOGIE MA SONO PRESI DALLA PASSIONE DI FARE SOLO COSE SBAGLIATE, RIBADISCO CHE IO NON SONO BERLUSCONIANO E NEANCHE BERSANIANO POICHE’ DETESTO ENTRAMBI MA VOI VI STATE AUTOSUICIDANDO E IL VOSTRO ENTUSIASMO DURERA’ FINO ALLA LEGISLATURA DOPO DI CHE TORNERETE NELLE VOSTRE CASE PERCHE’ PIU NESSUNO VI VOTERA. ARRENDETEVI SIETE SOLO DEI FARFALLONI

  49. Ciao Roberta,
    Penso di rendermi vagamente conto dell’enorme mole di lavoro che state facendo e che dovete ancora fare per cercare di venire un pò a capo della situazione.
    Credo però che abbiamo urgente bisogno di strutturarci, perchè nel frattempo che voi venite a capo della complessità burocratica che ci affligge, dalla base noi possiamo aiutarvi cominciando a proporre semplificazioni applicabili in tutti i campi della PA.
    Infatti a livello locale ci stiamo organizzando e strutturando per mettere a disposizione le competenze a livello territoriale e non solo comunale, in maniera da creare per esempio una linea unica sull’energia usando meglio le competenze a disposizione che ovviamente non sono equamente distribuite nel territorio per settore; dalle riunioni fatte sono emerse interessantissime e molto ben strutturate proposte di riforme anche a livello nazionale, tipo sul lavoro per esempio. attualmente però non abbiamo gli strumenti per poter passare ai vertici (senatori e deputati) le soluzioni trovate. otterremo cosi 2 risultati il primo alleggerirvi un po di lavoro ed il secondo propagare le competenze di tutti all’intera struttura.

  50. Grillo e il M5S sono ancora in tempo!!!
    E’ ancora in tempo, forse, se corresse dal Pd e dicesse: facciamo un programma minimale insieme e andiamo da sua maestà il Napolitano e gli diciamo: «Alt! Bellezza! Noi abbiamo la maggioranza. E’ la Democrazia, bolloccio! E’ la democrazia! Rassegnati! Berlusconi non governerà». L’Italia riparta e politicanti, politichetti e apprendisti inciucianti imparino dai loro errori. Così fan gli uomini e le donne seri.

    «PACCHETTO DELLA SPERANZA»
    DI PAOLO FARINELLA, PRETE

    N. 46 – Genova 23 – aprile 2013

    ³³³³
    PROPOSTA DI SPERANZA RESIDUA

    di Paolo Farinella, prete

    Genova 23-04-2013 – Nel 2° giorno del I anno del II regno di Giorgio imperatore, nel momento in cui si guardano le macerie di un Paese maledetto che non sa scrollarsi di dosso un destino di dissoluzione, possiamo provare a come uscire dal buco nero della disperazione in un solo modo, ma so che non è quello verrà scelto perché il sistema democratico è antitetico al regno degli interessi loschi, al cui servizio si è messo, ormai da tempo, anche Napolitano che vuole passare alla Storia come il «presidente condiviso». Nello stesso in cui lui benediceva urbi et orbi ladri e fannulloni assiepati al corral del parlamento, la Cassazione per non 4essere da meno rimandava sine die la decisione del trasferimento del processo di Berlusconi (Rugby) da Milano a Brescia, rimandando così lo stesso processo a data da destinarsi. Si poteva disturbare il nano mentre sta architettando con il re la salvezza sua in eterno e anche oltre? Tutti proni davanti a Giorgio II, principe inciuciante, che ha scaricato il Pd (ci voleva poco anzi niente) e ha sposato la tesi Berlusconi/Monti per un governo di fraintese.
    La soluzione unica, la sola che potrebbe salvare il Paese, è che il Movimento 5Stelle prendesse l’iniziativa e proponesse al Pd pochi punti «fattibili», senza aspettare riforme stratosferiche, impegnandosi a stare insieme per circa un anno, il tempo delle riforme istituzionali:legge elettorale, riduzione del numero dei fannulloni parlamentari, abolizione del senato come è attualmente, abolizione drastica del rimborso elettorale, porre un tetto alle pensioni vergognose. A seguire: garantire un minimo vitale a chi sta morendo, porre in atto misure per il lavoro, esodati, potenziare fortemente la ricerca, ridurre le tasse sul lavoro e sulle imprese, abolire il programma degli F16, abbattere del 50% le spese militari, togliere ogni emolumento ai gruppi, ai giornali di partito, togliere la cittadinanza a chi evade le tasse, ripristino più drastica della legge sulla ineleggibilità, togliere il falso in bilancio, legge ferrea sulla corruzione, eliminazione degli appalti pubblici.
    In questo modo si potrebbe avere un governo secondo il dettato delle ultime elezioni con un presidente del consiglio fuori della mischia e i ministri, pochi, stringati, morigerati e presentabili presi dalla società civile. Questo parlamento è indegno di fare parte di un governo perché non è stato capace di nominarlo, non è stato capace di eleggere un presidente della Repubblica, si è dichiarato fallito, decotto e impudente. Ora costoro non possono dettare legge. Io li ripudio, come ripudio Giorgio imperatore che ancora oggi non ha aspettato nemmeno che il Pd facesse la sua direzione per nominare chi dovesse andare da lui per le consultazioni, segno che lo vuole fare fuori con le sue stesse mani. Berlusconi ringrazia e riserva un posto privilegiato a Giorgio II nel suo mausoleo di Arcore, accanto a Bondi e Ferrara.
    Grillo ha sbagliato tutto: poteva, doveva, ci sarebbe riuscito. Ha cincischiato, ha urlato, ha streamingato, ha governato i suoi che non conosceva neppure, ha nominato presidenti dei gruppi incompetenti (e anche ignoranti), invece di dedicarsi a formare un gruppo omogeneo e agguerrito. Avrebbe dovuto fare nomi e proporre programmi di governo, messi in rete. Invece ha usato la rete a suo uso e consumo, senza democrazia e rispetto. Ha aspettato che i ladri e corrotti cadessero come pere marce, senza rendersi conto che quelli avrebbero impiccato anche la loro madre pur di stare a galla, riuscendoci con l’aiuto della Levatrice Napolitana. Ora Grillo ne paga le conseguenze come in Friuli, dove dimezza i consensi
    E’ ancora in tempo, forse, se corresse dal Pd e dicesse: facciamo un programma minimale insieme e andiamo da sua maestà il Napolitano e gli diciamo: «Alt! Bellezza! Noi abbiamo la maggioranza. E’ la Democrazia, bolloccio! E’ la democrazia! Rassegnati! Berlusconi non governerà». L’Italia riparta e politicanti, politichetti e apprendisti inciucianti imparino dai loro errori. Così fan gli uomini e le donne seri.

    IN NOME DELLA RESISTENZA.
    PER ONORARE I MORTI PER LA DEMOCRAZIA.

    • IDIOTI…..ancora avete in BOCCA QUESTE PAROLE: RESISTENZA…DEMOCRAZIA…ovvero le PAROLE per mezzo delle QUALI il MONDIALISMO GIUDAICO ha FRITTO le VOSTRE MENTI e vi DOMINA…..
      POVERI VOI…

      Aetius

      • Sig. Mario Teodoro PIZZORNO, non faccia caso agli sproloqui di Aetius. E’ da tempo che appesta questo blog, e appena sembra che te ne sei liberato, rispunta fuori come una metastasi. Condivido in buona parte quanto scritto. Ritengo che debba essere il pd rigenerato eventualmente a menifestare i propri intendimenti, e cioè se cominciare a porsi, dopo 20 anni e passa, come forza di contrapposizione che genera ammortizzazione sociale o continuerà a fare il simmetrico del pdl e allora nulla sarà cambiato. Nel primo caso saranno loro a cercarci come è giusto che sia e credo che ci siano possibilità di dialogo, davanti a garanzie programmatiche. Nel secondo caso verremo posti all’opposizione e non penso che le colpe siano da essere da addebitare esclusivamente a noi per quello che succederà. Noi siamo 1/4 della società e non possiamo fare il nostro lavoro e il loro. Cordialità.

      • Se ha QUALCOSA di SENSATO da DIRMI, dilla, ALTRIMENTI TACI! Comunque da quel che DICI appari un IDIOTA anche TU, ERGO difficile che TU possa TROVARNE…ANCORA a SPERARE che dal PDL-L VENGA qualcosa di BUONO?
        E poi, NON lo avete capito che, se sono QUI, è per TESTARE se si può CAVARE QUALCOSA di BUONO dalle RAPE DEMOCRATO/ANTIFA come VOI? CHISSA’, magari QUALCUNO un pò più INTELLIGENTE ogni tanto si può SVEGLIARE!

        Aetius

      • Cosa vorrebbe testare qui lei, che si esprime esattamente come Nicky Vendola, che usa forbite esclamazioni e poi alla fine se si mette il tutto su una bilancia l’indicatore rimane esattamente fermo. Le cose di sensato che avevo da dirLe gliele ho già detto innumerevoli volte, se avesse letto quello che ho scritto al Signore, avrebbe dovuto farsi un’idea di quello che ho da dire. Mi faccia sapere quando compie gli anni che le regalo un mega-orecchio di gomma, dentro il quale parlare. Tanto Lei non sta a sentire. Cordialmente.

      • Se hai QUALCOSA di SENSATO da DIRMI, dilla, ALTRIMENTI TACI! Comunque da quel che DICI appari un IDIOTA anche TU, ERGO difficile che TU possa TROVARNE…ANCORA a SPERARE che dal PDL-L VENGA qualcosa di BUONO?
        E poi, NON lo avete capito che, se sono QUI, è per TESTARE se si può CAVARE QUALCOSA di BUONO dalle RAPE DEMOCRATO/ANTIFA come VOI? CHISSA’, magari QUALCUNO un pò più INTELLIGENTE ogni tanto si può SVEGLIARE!

        Aetius

  51. Lei e Crimi siete politicamente ridicoli, non siete una bella rappresentanza per i “cittadini”, mi devono cadere le mani perchè vi ho dato il voto.

    • Io sono di parere opposto al suo. Sono convinto che, tanto Roberta, quanto Vito siano delle persone di ottima qualità e sono felice e fiero di avere dei portavoce come loro e i loro colleghi a cinque stelle. Per una volta il mio voto non è finito nel nulla!

    • Sono concorde con Ciorli. Noi elettori consapevoli del M5S siamo orgogliosi dei nostri capigruppo. Lei Sig. Nicola è troppo abituato ai politici che promettono una cosa e ne fanno un’altra.

      • Abbiamo appena visto i risultati. Evidentemente gli elettori veramente consapevoli non erano poi tantissimi. Per ognuno perso ne avete guadagnati dieci. L’unico risultato che avete ottenuto: rimandare al governo il nano. Ma forse era quello che volevate…

    • VI è stato già DETTO….per OGNI VOTO PERSO degli SCIOCCHI come VOI, se ne guadagneranno 10 di NUOVI e CONSAPEVOLI….

      Eja!

      Aetius

      • Al governo il nano ci sarebbe stato anche con l’accordo con Bersani. Con Rodotà Presidente il nano sarebbe finito dove merita.

      • PIE ILLUSIONI…. con il RESISTENZIALE, SERVO del SIONISMO anche LUI, Rodotà, sarebbe CAMBIATO POCO o NULLA anche sul FRONTE GIUSTIZIA…viviamo in uno STATO MAFIOSO ASSERVITO….

    • il suo parere dovrebbe essere motivato. è troppo semplice sparare a zero su una persona senza delle palesi motivazioni. sei io dessi un giudizio negativo su di Lei senza motivazione cosa direbbe

    • perfetto. cosi la prossima volta che vai a votare, visto che avrai i moncherini, tenendo ben stretta la matita con la bocca scriverai: BERLUSCONI . contento?

  52. “In primo luogo l’art.81 della Costituzione prevede che le spese devono essere sempre coperte dalle entrate. L’accumulazione negli anni di tutti questi residui nei bilanci non può non lasciare perplessi sull’uso perverso che si è fatto di queste poste contabili. Il fatto che a fine mandato governativo si voglia porre rimedio in pochi giorni con una commissione straordinaria alla restituzione di questi debiti commerciali così definiti che andranno ad impattare in toto sul debito pubblico e in quota parte sull’indebitamento, non permette la dovuta credibilità del provvedimento.”
    Cara Lombardi,le consiglio di studiare un pochino contabilità pubblica,prima di scrivere certe cose.
    l’art 81 non è legato al sec95 ma al bilancio statale di competenza giuridica,due sistemi che utilizzano regole diverse.E non vedo perchè la credibilità di questo provvedimento debba essere legato al fatto che ora si cerchi di porre rimedio alla situazione:si è fatto ora perchè proprio grazie all’azione del governo Monti,l’Itaila ha ritrovato una certa credibilità a livello internazionale,dei mercati e nella UE per cui ora si è riusciti a strappare questa possibilità.Dovreste finirla di fare demagogia a tutti i costi

  53. “I proventi del blog di Grillo vanno al M5S o no? Quanto guadagna la Casaleggio Associati dalla pubblicità del sito di Beppe Grillo? Due banali domande rivolte nientemeno che da Milena Gabanelli a Beppe Grillo, nel corso della puntata di Report andata in onda ieri sera su Raitre.

    Domande cui il M5S continua a non dare risposte, nonostante siano state rivolte dalla vincitrice delle “Quirinarie” – le primarie indette dal Movimento per designare il candidato del M5S alla Presidenza della Repubblica – Milena Gabanelli. Che nella puntata di domenica sera dedicata al finanziamento dei partiti non risparmia proprio nessuno, Beppe incluso.

    Qualche risposta tuttavia emerge. Della raccolta fondi via Internet per la campagna elettorale del Movimento Cinquestelle è stato pubblicato un rendiconto sommario, senza fatture né nomi dei fornitori (l’Unità ne aveva già scritto alcune settimane fa). A dispetto del mito Obama, da sempre citato da Grillo come modello da imitare, che pure ha raccolto quasi 800 milioni di dollari pubblicando in totale trasparenza tutti i nominativi e le fatture dei donatori.

    E poi: tutta la comunicazione del M5S, dal blog al Parlamento, è sotto il controllo della Casaleggio Associati (come già documentato da l’Unità, vedi i link in fondo all’articolo). Ma guai a parlarne ai grillini: il senatore M5S Giarrusso, alla domanda “quanto guadagna la Casaleggio Associati dalla pubblicità del blog di Grillo?”, s’infuria, parla di provocazione, di illazioni e tronca malamente la conversazione con la giornalista di Report.

    Non va meglio con Casaleggio: “Perché non scrivete che dalla pubblicità del sito di Beppe Grillo lei prende soldi?”. La replica del guru grillino è brusca: “Non voglio rispondere”. Alla faccia della trasparenza.

    La rete, manco a dirlo, esulta: su Twitter, pochi minuti dopo la messa in onda della puntata di Report, l’hashtag che circola è #nessunoescluso.”

    • http://www.italiaincrisi.it/2013/05/20/lo-scivolone-della-gabanelli-sul-m5s-anche-lei-caduta-nel-pressapochismo-giornalistico/. Prova a vedere se come risposta può andare bene. Era da tempo che non ci si sentiva. Noi qui stiamo benissimo, ci stiamo assuefacendo alla coerenza e alla buona politica. Domani potrebbero farci una legge ad hoc per farci scomparire, ma l’importante sono i guadagni del blog. Quelli si che garantiscono la democrazia di questo paese.
      Many wishes.

      • Legga Hessel e forse capirà che servono ancora concetti come destra e sinistra e che i ladri non sono solo in parlamento. Purtroppo l’arte dei furbi e dei seguaci di Mercurio ( non a caso dio dei ladri e dei mercanti) è quella preferita della metà degli italiani contro gli altri. Non è indispensabile sapere se anche Grillo & Casaleggio rubino ma aiuta..

      • Legga anche gli altri post del nostro blog che è tutto fuorchè PD PdL o Montiano , ma è per l’assoluta equità sociale e per il plafonamento delle rendite e dei redditi. Non solo salario minimo ma anche massimo!

      • LA REPLICA | Gabanelli: «Sono state dette cose false?»
        Il punto è uno: sono state dette cose false? Se è così siamo pronti a precisare». È la replica di Milena Gabanelli ai simpatizzanti del Movimento 5 Stelle che la criticano per quanto affermato nella puntata di Report ieri. «Almeno – scrive la giornalista in una dichiarazione a Repubblica tv – finora nessuno del M5S mi ha insultata al telefono!. Cosa che invece ha fatto qualche simpatizzante degli ex Ds a proposito dei loro debiti che, secondo loro, dovremmo pagare noi».

        Credo che – continua la Gabanelli – la critica sia fastidiosa sempre, per tutti, anche per la sottoscritta, ma si deve accettare, o no? Il punto è: ‘sono state dette cose non vere?’ In tal caso vengano precisate e le pubblicheremo. Se Casaleggio avesse accettato l’intervista con la Giannini magari si potevano chiarire tutti i dubbi legittimi. Tutto il resto, per chi cerca di fare il proprio mestiere con indipendenza, è nel conto».

        Intanto il mondo grillino è in rivolta. Sono lontani i giorni in cui Milena Gabanelli per i Cinque Stelle era la «signora contro i poteri forti, che ha sempre fatto bene il suo lavoro», come ebbe a dire proprio Beppe Grillo. Ieri sera, il servizio «Il transatlantico delle nebbie», di Sabrina Giannini, ha puntato il dito sulla scarsa trasparenza nella gestione economica del Movimento: non sono state pubblicate le fatture delle spese elettorali. Non è chiaro quanti introiti arrivino al blog di Grillo gestito da Casaleggio. Non si conoscono i ‘bilanci’ del Movimento Cinque Stelle.

        MA SUL BLOG DI GRILLO E’ FESTIVAL DEGLI INSULTI…
        I militanti che inondano i forum si schierano nettamente per la linea della trasparenza. Dal blog del leader a quelli dei meet up, la «signora» del giornalismo ha smosso un vespaio. Anche perché nel servizio, veniva intervistata Federica Salsi, l’eretica dei Cinque Stelle cacciata da Grillo per aver partecipato a Ballarò.

        Molti sparano a palle incatenate contro quella che era la prima candidata dei grillini al Quirinale. «Scusate, ma una per lavorare alla Rai, può essere libera?», si chiede ad esempio Paolo B., di Ancona. Una domanda che fa capire quanto sia cambiato il clima interno.
        BUON DIVERTIMENTO CITTADINI

      • Questa è una storia italiana.Tutti dovrebbero rifettere su come anche i privati rubino forse più dei politici.
        Una storia italiana

        C’era una volta un legionario liberto e analfabeta di ritorno dalla campagna delle Gallie.
        Si chiamava Idrione e viveva nella suburra di Roma. Si distinse in guerra talmente ,uccidendo nemici e procurando bottino che il Centurione Procolo propose per lui un premio oltre al soldo usuale.
        Gli fu donato un appezzamento di terra con capanna, 10 pecore e due schiavi nell’agro romano.
        Cominciò allora ad occuparsi dei suoi averi conquistati uccidendo e depredando: il suo mestiere.Accrebbe i suoi beni dopo poco vendendo i prodotti risultato del lavoro degli schiavi e delle pecore piuttosto che dal suo .Vendeva i suoi prodotti al doppio di quello che gli costavono. Cosi accrebbe il gregge e incrementò il numero degli schiavi che sosteneva giusto perchè potessero lavorare.
        Alla sua morte passò i beni ai suoi figli che continuando a sfruttare schiavi e a vendere a più del dovuto consegnarono
        agli eredi una fortuna in campi,armenti e servi della gleba.Passarono le invasioni barbariche che invece di impoverire i nostri
        eroi, attraverso inciuci, assassinii e ruberie li fecero diventare signorotti del loro territorio con tanto di castello e foresta.
        Estesero i loro possedimenti con la violenza e la prepotenza verso i confinanti, non pagando sempre le gabelle all’imperatore o al papa
        mentre passavano secondo la convenienza ora dalla parte dell’uno ora dalla parte dell’altro. Avevano avviato anche una proficua attività commerciale che, dati i loro innati talenti truffaldini, diventò l’attività principale. Vendevano manufatti realizzati sfruttando una manodopera
        quasi da schiavi,anche se la schiavitù vera e propria stava pian piano scomparendo.
        La famiglia crebbe e si trasferì dal centro al nord dove riusci anche a fondare una banca diversificando così le attività,per così dire,speculative.Passò il tempo e i discendenti, eredi a volte incolpevoli di tanto ben di dio, sempre più ricchi, alla fine dell’800 ebbero anche l’idea di avviare un opificio.I servi della gleba si trasformarono in operai ma i padroni erano sempre gli stessi. Per mantenere i patrimoni ereditati senza lavoro occorreva mantenere i profitti senza alcuna remora di tipo sociale e men che meno morale. Attraversarono indenni le lotte operaie, la guerra,la ricostruzione e caddero sempre in piedi per le loro eccezionali abilità trasformiste. Alla metà del secolo scorso la famiglia intraprese anche una parallela attività nell’edilizia e comincio a darsi all’attività finanziaria moltiplicando il grande patrimonio accantonato nel tempo con spericolate speculazioni nel “mercato ” che cominciava a caratterizzare il capitalismo moderno.La famiglia ora può anche contare su alcuni membri laureati all’estero,sopratutto avvocati e commercialisti e altri entrati con successo in politica o nell’editoria per garantirsi su tutti i fronti. Parte del parimonio è già all’estero e anche parte delle attività ,per via della mano d’opera: si va dove esiste ancora una specie di servitù della gleba!
        Viva il merito e il libero mercato!
        G.C. Recanati (MC)

        La dipendenza dalla crescita

        Ogni attività di commercio e di pubblicità consiste nel creare bisogni in un mondo che crolla sotto il meccanismo della produzione. Questo esige un tasso di rinnovo e di consumo dei prodotti sempre più rapido, e,di conseguenza,una produzione dei rifiuti sempre più forte e un’attività di smaltimento sempre più importante.

        Bernard Maris

        Il destino della nostra società è legato a una organizzazione fondata sull’accumulo illimitato. Questo sistema è condannato alla crescita. Nel momento in cui questa rallenta o si blocca,come sta avvenendo, è la crisi o persino il panico. Ritroviamo il detto: “Accumulate, accumulate, questa la legge dei profeti del capitale” del vecchio Marx. Questa necessità rende la crescita una camicia di forza. Il posto di lavoro, il pagamento delle pensioni, il rinnovo delle spese pubbliche ( educazione, sicurezza, giustizia, cultura, trasporti, sanità, ecc) presuppongono l’aumento costante del prodotto interno lordo (PIL). “L’unico antidoto alla disoccupazione permanente è la crescita”, insiste Nicolas Baverez il “declinologo” vicino a Sarkozy, supportato in questo,per paradosso, da molti noglobal. Alla fine il circolo virtuoso diventa un circolo infernale.. La vita del lavoratore si riduce sempre più spesso a quella di un “biogisteur” che metabolizza il salario con la merce e la merce con il salario, passando dalla fabbrica al supermercato e dal supermercato alla fabbrica.

        Tre sono gli ingredienti necessari perché la società consumistica possa continuare il suo girotondo diabolico: la pubblicità, che suscita il desiderio di consumare, il credito, che ne crea i mezzi e l’obsolescenza accelerata e programmata dei prodotti, che ne rinnova la necessità. Queste tre molle della società della crescita sono delle vere e proprie spinte al crimine ed alla diseguagliaza sociale”

        Noi aggiungiamo che gli strumenti a volte inconsapevoli, il più delle volte complici sono la politica asservita al capitale, gli evasori fiscali e gli accumulatori di beni e capitali,la pubblicità,le banche,le imprese,i commercianti e i professionisti dei servizi.

        Le prime vittime designate sono l’esistenza dei cittadini, l’educazione, l’istruzione,la salute,la mobilità,la cultura e l’arte.

  54. UN PROMEMORIA PER CHI USA A SPROPOSITO “INDIGNATEVI!”

    Stéphane Hessel
    Berlino 1917 – Parigi 2013
    Diplomatico e scrittore tedesco naturalizzato francese

    Dobbiamo badare tutti insieme che la nostra società resti una società di cui possiamo essere fieri.

    L’interesse generale deve prevalere sull’interesse particolare, l’equa distribuzione delle ricchezze create dal mondo del lavoro prevalere sul potere del denaro.

    Movente della resistenza è l’indignazione.

    La storia è fatta di shock successivi, è la messa in conto di sfide.

    Il peggiore degli atteggiamenti è l’indifferenza, dire “io non posso niente, me ne infischio”. Comportandovi così, perdete una delle componenti essenziali che ci fa essere uomini. Una delle componenti indispensabili: la facoltà di indignazione e l’impegno che ne è la diretta conseguenza.

    Il futuro appartiene alla nonviolenza, alla conciliazione tra le culture differenti. È per questa via che l’umanità dovrà superare il suo prossimo traguardo.

    Creare è resistere. Resistere è creare.

    L’esasperazione è un rifiuto della speranza. La si può comprendere, direi quasi che è naturale, ma non per questo accettare. Perché non consente di raggiungere i risultati che potrebbe invece produrre la speranza.

    Bisogna comprendere che la violenza volta le spalle alla speranza. Bisogna preferirle la speranza, la speranza della non-violenza. È la strada che dobbiamo imparare a seguire.”

    Indignatevi!
    Autore Stéphane Hessel
    Editore ADD Editore, 2011

    “Indignatevi!” è un pamphlet liberatorio e corrosivo di Stéphane Hessel, diplomatico francese, ex partigiano, novantatreenne combattivo che ha conquistato con questo testo migliaia di lettori. Nelle sue pagine Hessel affronta i mali della nostra epoca e lancia un grido che ha saputo farsi ascoltare diventando un vero manifesto che supera gli schieramenti politici e le divisioni ideologiche.”
    Per fortuna le categorie di destra e sinistra esistono ancora. Le idee non sono tutte uguali e non sono “miscelabili” perché sono concezioni diverse della vita: una fondata sulla libera iniziativa privata e pubblica del liberismo economico che consente persino di sfruttare e rubare appellandosi al principio di “libera inpresa”,l’altra fondata sulla collettività e il bene comune prima di tutto per raggiungere l’equità sociale!
    Da questo punto di vista il M5S dove sta? Non può certo stare una volta da un lato e l’altra all’opposto.

  55. Che chiavica di incompetenti, arroganti, analfabeti che siete. Esiste una parola dialettale che riassume bene il vostro essere: mona

  56. Hey would you mind sharing which blog platform you’re using?
    I’m planning to start my own blog in the near future but I’m
    having a difficult time making a decision between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal.
    The reason I ask is because your layout seems different then most blogs and I’m looking for something completely unique.
    P.S My apologies for being off-topic but I had to ask!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...